Log in
NEWS
Cairano, c'è la Festa del Migrante tra storia, ricordi e tradizione Campania, il Governo impugna la legge sulla sociologia del territorio Atitech, Palmeri: la Regione manterrà gli impegni assunti Cluster tecnologici, nuovo bando Miur: 393 milioni di euro alle Regioni del Sud Confindustria, Srm, Svimez: una rivoluzione è in atto Un'estate letteraria al Blu di Acciaroli Start up innovative, Campania prima regione del Sud con 547 attività Metro, inaugurata l'uscita San Giacomo. Delrio: Napoli città europea Sud, Alemanno (Mns): C'è il disegno di legge per la Macro Regione Confapi Napoli, Marrone contro l'abusivismo balneare: Grave danno alle imprese World top model, a Villa Parthenope 20 ragazze in passerella per il concorso internazionale Vita e Morte di un archeologo Al MANN “Oltre la Mostra” racconta Joachim Winckelmann I migranti del pensiero Garanzia Giovani, il Governo rifinanzia il programma con 1,3 miliardi Governo, 4,5 mln alla Campania per sicurezza edifici scolastici Rifiuti fino alla falda, sigilli a discarica di Casalnuovo In Dl Sud fondi per tribunale di Santa Maria Capua Vetere Pepe in Grani, a Caserta la migliore pizza d'Italia Fondazione Banco di Napoli, critiche interne all'operazione Brs Vodafone a quota 1,3 mld di ricavi. E porta il 4G a Napoli "Ritorno al Cilento", oltre 50mila visitatori per la mostra di Paestum Napoli, locali di via Falcone respingono le accuse Natalia Sanna eletta presidente della commissione regionale pari opportunità Banco di Napoli Fondazione risponde a istanze del ministero Dl Sud, 90 mln per ristrutturate le sedi giudiziarie di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia Regione, Consiglio convocato per il 24 e 25 luglio Nicaragua, nuove opportunità di investimento per le imprese campane Monumenti nell'"Iride": scatti in mostra al Consiglio regionale Da affittacamere a produttori di formaggi: la mappa delle imprese nei piccoli Comuni Bankitalia, sale il numero di ricorsi all'arbitro: record in Puglia e Campania Mdp, Todisco primo consigliere regionale: ma resterà in carica solo due mesi Giffoni Innovation Hub sigla intesa con iOS Academy di Napoli Vito Busillo confermato alla vicepresidenza di Anbi Nuovo procuratore di Napoli, la decisione ad agosto Anm, linea bus 621 al posto della funicolare di Mergellina

kimbo shop ildenaro 016

Alta formazione, asse Suor Orsola-Enm: prestiti fino a 25mila euro per corsi post universitari

Prestiti fino a 25 mila euro per finanziare corsi di alta formazione e fino a 50mila per aprire una nuova impresa: è quanto prevede l’accordo per il diritto allo studio siglato tra il Suor Orsola Benincasa di Napoli e l’Ente Nazionale per il Microcredito, il primo nel suo genere in Italia.

Obiettivo
L’obiettivo è quello di rendere effettivo il diritto allo studio universitario anche per giovani e famiglie in difficoltà economica e consentire a studenti e laureati di realizzare le loro migliori idee imprenditoriali.
L’intesa prevede per la prima volta che siano supportati percorsi di studio attraverso gli strumenti del microcredito a valere sul fondo nazionale per le Pmi. Un intervento previsto dal decreto dell’economia e delle finanze numero 176 del 2014 in base al quale il “microcredito imprenditoriale” fino a 25mila euro (cioè quello finalizzato alla realizzazione di iniziative di microimpresa o di lavoro autonomo, ovvero all’inserimento nel mercato del lavoro) può essere destinato al pagamento di corsi di formazione, anche di natura universitaria o post-universitaria, volti ad agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro delle persone fisiche beneficiarie del finanziamento; oppure al pagamento di corsi di formazione.
Una grande novità che proverà a strutturare presso l’Università Suor Orsola dei percorsi di studio pianificati e pagati attraverso il microcredito con dei programmi di restituzione che potranno beneficiare di quel sistema di servizi ausiliari propri dello strumento ed utilissimi ad evitare il default del progetto.


Nuove imprese
In base all’accordo con l’Ente nazionale per il Microcredito l’altra grande possibilità per studenti e laureati sarà quella di chiedere un finanziamento fino a 25mila euro anche per la creazione di nuove imprese o per il miglioramento di attività già esistenti da non più di cinque anni. Nell’ambito dello specifico progetto di SELFIEmployment arriverà, invece, fino a 50 mila la possibile richiesta di finanziamento per la creazione di nuove imprese dedicata ai giovani neet (quelli che non studiano e non lavorano) tra i 18 e i 29 anni.
“L’accordo - spiega il rettore Lucio d’Alessandro - sottolinea il grande impegno del nostro Ateneo nell’ambito della garanzia effettiva del diritto allo studio. Le attività discendenti dalla convenzione riguarderanno, infatti, sia la diffusione della cultura finanziaria e di impresa sia il sostegno economico alle imprese giovani e, in particolare, a quelle nascenti come start-up dall’ambito di questo Ateneo”.

Educazione finanziaria
Il progetto sarà accompagnato dalla realizzazione di programmi nazionali di educazione finanziaria e sviluppo della cultura imprenditoriale, dei principi solidali e dell’etica del profitto.
Parti integranti dell’accordo saranno anche la promozione della ricerca sul microcredito quale strumento dell’economia sociale di mercato, la collaborazione istituzionale tra i due enti finalizzata alla realizzazione di corsi di formazione sul microcredito e la promozione di progetti di microcredito sociale volti al pagamento di corsi di formazione, anche di natura universitaria o post-universitaria, finalizzati ad agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro delle persone fisiche beneficiarie del finanziamento.

VAI AL SITO
http://www.microcredito.gov.it/

LA MISURA IN PILLOLE
Firmatari del protocollo
Ente nazionale Microcredito
Università Suor Orsola Benicasa di Napoli
Finanziamenti previsti
Microcredito fino a 25mila euro per il pagamento di corsi di formazione, anche universitari o post-universitari
Un finanziamento fino a 25mila euro per la creazione di nuove imprese o il miglioramento di attività già esistenti da non più di 5 anni
Chi può richiedere i finanziamenti
Studenti e laureati del Suor Orsola Benincasa
Che cos’altro prevede l’accordo
La promozione della ricerca sul microcredito
La collaborazione istituzionale tra i due enti finalizzata alla realizzazione di corsi di formazione sul microcredito
La promozione di nuovi progetti di microcredito sociale volti al pagamento di corsi di formazione per i più bisognosi