Log in
NEWS
Legge di Bilancio, De Vincenti: confermati e rafforzati gli impegni per coesione e Sud Ambrogio Prezioso nuovo Presidente di Confindustria Campania InterArtes 2017, dialoghi tra le arti: si parte con Erri De Luca Lilì Marlene, e la musica si tinge di rosa Anm, conto alla rovescia per la procedura di licenziamento collettivo: domani assemblea dei lavoratori Cisl, Furlan: Da domani una donna alla guida del sindacato in Campania Mozzarella Dop congelata alla conquista dei mercai esteri: nuove polemiche sull'oro bianco campano "Mutui usurari", ecco i dettami della Cassazione Chirurgia, al via oggi a Napoli il Congresso nazionale "Pallottole d'argento" contro il mal di testa: nuova sperimentazione all'Università Vanvitelli di Napoli Camera di Commercio di Napoli, appuntamento con l'Alternanza Day Bnl promuove la "Diversity and inclusion week", eventi gratuiti a Napoli Giocare a pallone allunga la vita delle cellule: lo studio dei ricercatori di Napoli e Copenhagen Gianpiero Falco (Confapi Napoli): Legge Bassanini da rivedere, frena la spesa Ue Rimadesio, il design made in Italy sbarca in Giappone Agroalimentare, da oggi scatta l'obbligo di etichetta per il latte made in Italy Povertà, Italia peggior Paese dell'Europa Occidentale: a rischio quasi uno su tre Campania, si rompe una condotta: stop all'acqua in cinque comuni tra Napoli e Salerno "Carlo Poerio e l'Europa", da oggi via alla mostra dedicata al patriota napoletano Musica, De Sica canta Napoli nella stagione Ico Magna Grecia Una piattaforma digitale per i malati di Sm: il progetto della Federico II vince il Premio Merck Cisl, Annamaria Furlan al congresso regionale della Campania Anche i liberali marciano Terna e Fondazione Cariplo portano anche a Napoli il roadshow per cercare talenti Rfi sigla un protocollo sulla legalità con la Prefettura di Napoli Sailitalia ripropone l'evento Wine & Sail Unicocampania, oltre 107mila richieste di abbonamenti gratis per studenti Porti di Napoli e Salerno, entro fine mese il decreto sulle zone economiche speciali Napoli, Mara Carfagna all'attacco: Via Marina, che disastro Maratona della Salute, Borsacchi vince la Prevention Race Garanzia giovani: 1,2 mln di iscritti, 172 mila lavorano Sindaci donna, maglia nera alla Campania: solo 5 su 100 Forza Italia, parte in Campania la scuola di formazione dei Seniores Credit crunch, prestiti alle aziende giù di oltre 42 mld in un anno Napoli, Bassolino lancia l'hashtag #deMagistrisdicaalsindaco

kimbo shop ildenaro 016

L'appello del ceo di Capri Watch al sindaco di Capri

in foto Silvio Staiano Capri watch in foto Silvio Staiano Capri watch
Di seguito pubblichiamo la lettera aperta al sindaco di Capri dal Ceo di Capri Watch Silvio Staiano
Egregio Sig. Sindaco le invio questa mia lettera aperta e pubblica, perché pubblico è diventato “ il caso” accaduto Martedì 26 settembre alle 9 del mattino, quando è stato perpetrato un vero e proprio abuso nei miei confronti alla stregua di una “spedizione punitiva”. Ho voluto inviarle una lettera aperta perché “ il caso” è stato oggetto di discussione nella assise pubblica del Consiglio Comunale di ieri 4 ottobre. Vorrei solamente rammentarle che io sono uno dei settemila ed oltre cittadini di Capri, un imprenditore  serio e rispettato, che rispetta le leggi e non le viola, cosi come si vuol fare apparire. Infatti in data 28 settembre con posta certificata indirizzata alla SV, alla Segreteria ed al responsabile dell’UTC che ha coordinato l’intervento relativo all’ordinanza di rimozione della tenda, sulla quale è in corso un’ opposizione amministrativa, come prevede la Legge, ed invece è stato lo stesso dirigente ad ordinare a quattro operai del Comune la distruzione di un mio bene. Senza contare l’aggressione di cui sono stato oggetto e che ho portato a Sua conoscenza nella lettera di cui sopra unitamente alle ingiurie, offese volgari ed improperi rivolte alla mia persona. A tali atteggiamenti nel Consiglio Comunale Lei risponde (come riportato integralmente) “mi dispiace che Via Camerelle si sia trasformata in uno scenario che non merita” aggiungendo poi “per poter montare poi casi che diciamo sono molto molto meno gravi di tanti altri”. Frasi che non censurano affatto gli atteggiamenti avuti nei miei confronti, e che ho documentato e sarei stato ben felice di poterglieli mostrare, solo se lei avesse avuto la benevolenza di rispondere alla mia lettera del 29. Leggo invece sul giornale La Repubblica di ieri una sua dichiarazione in cui afferma:
“Mi pare eccessivo quello che sta accadendo, per una strada internazionale come via Camerelle, e sono avvilito - dice il sindaco - che di fronte a questa pagliacciata gli altri negozianti non abbiano niente da eccepire. Lui può avere diecimila ragioni, ma le deve far valere in altre sedi. Il suo è un brand di tutto rispetto, fa un lavoro importante per l' isola, ma il rispetto delle regole deve valere per tutti, nessuno escluso”.
Evidentemente lei ritiene che io sia l’unico esercente abusivo di tutta la rete commerciale, (di questo poi ne discuteremo in un’altra sede) e infine nella dichiarazione finale Lei afferma che:
“noi abbiamo un piano colore, deve essere tutto in bianco”.
Chiedo quindi alla SV Ill.ma “ mi può far conoscere in quale ufficio devo recarmi per prendere visione di questo documento?”
Con osservanza,
Il Cittadino Silvio Staiano