Log in
NEWS
Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs Palasport delle Fiamme Oro di Roma intitolato al napoletano Aurelio Santoro Rossi, Viesti, Laterza e le vexata questio M Provinciali a Caserta, in corsa sei liste e due candidati alla presidenza

kimbo shop ildenaro 016

L' inizio dell'annata venatoria tra mancato rispetto delle regole e scarso buon senso

 

Inizia la stagione venatoria e il delegato del Wwf per la Campania, architetto Piernazario Antelmi, esprime le sue preoccupazioni attraverso una lunga nota. 
"Il nostro non è un Paese che tutela la fauna selvatica, e la Regione Campania non fa la differenza . La grave situazione degli incendi boschivi e della prolungata siccità ha subito una tregua solo grazie alle agognate piogge, tuttavia l'inopportuna preapertura della stagione venatoria, in barba ad ogni logica scientifica (vedi parere ISPRA) e allo stesso buon senso, fa registrare già i primi gravi episodi di bracconaggio sul nostro territorio. L'Ispra il 28 agosto aveva chiesto al Governo e alle Regioni di fermare o limitare l'attività venatoria per l'emergenza siccità e per il dilagare degli incendi, il Wwf e le altre associazioni ambientaliste lo chiedevano a gran voce già da metà luglio; l’unica decisione ragionevole sarebbe stata quella di sospendere l’avvio della stagione venatoria, rinviando l’apertura della caccia di almeno un mese, e nell'attesa verificare i danni reali al patrimonio ambientale. Invece le Regioni hanno consentito addirittura le pre-aperture della stagione venatoria. “I risultati nefasti di questa scelta si sono visti già nella seconda giornata di preapertura” , dichiara Piernazario Antelmi  delegato regionale del Wwf Italia, e continua:  “la caccia è iniziata nel peggiore dei modi senza nessun rispetto delle regole , anzi l'unica regola è sparare a tutto ciò che vola. Nella serata di domenica 3 settembre  ( seconda giornata di caccia) una cittadina di Borgo Carillia ha portato un esemplare di gheppio ( specie non cacciabile) ferito ad un'ala presso l' oasi Wwf di Persano, da li tramite una staffetta con vari volontari anche di altre associazioni è stato trasferito tramite personale del Nucleo Guardie Giurate del WWF di Salerno al Cras il Frullone di Napoli, dove venivano riscontrate all'animale ferite da pallini da caccia, identica situazione per un 'Albanella Minore, anche essa ferita da pallini da caccia; inoltre al Nucleo Guardie Wwf di Salerno sono giunte altre segnalazioni di avifauna non cacciabile  rinvenuta priva di vita nel territorio salernitano. Nelle stesse ore al Wwf Campania arrivava un'altra segnalazione, che questa volta non riguardava direttamente i cacciatori, ma i loro organi di gestione ed in particolare veniva segnalato che in barba a tutte le regole e norme l'Atc di Avellino aveva fissato per il giorno 6 pv una riunione organizzativa per avviare attività di ripopolamento di avifauna ( 12.000 fagiani e 5.000 starne ), attività questa non consentita dall'attuale stato degli atc, non consentita a caccia aperta e inoltre contraria alle norme emanate dal Ministero della Salute per la prevenzione del rischio Influenza Aviaria, di qui la richiesta di sospendere tale attività; si allega lettera inviata al dirigente regionale referente del servizio Atc; L'unica nota positiva di questo inizio stagione è la prossima liberazione di avifauna ( rapaci notturni), anche essa non cacciabile, curata presso il Frullone, alla quale verrà restituità la libertà domenica 10 settembre ad Agropoli in area Parco del Cilento, per maggiori  informazioni è possibile consultare il profilo FB “ Vigilanza Wwf Salerno”. L'auspicio che tutti noi ci facciamo, dopo questo nefasto inizio della stagione venatoria, è che le forze politiche sensibili alla tutela della natura, alla salute e alla tutela dell'ambiente, presenti sia in consiglio regionale sia in giunta facciano sentire la loro voce anche ricorrendo ad azioni forti".