Log in
NEWS
M5s, inizia l'era Di Maio: eletto candidato premier, sarà anche il leader del movimento Ap, Barone: in Campania pronti con qualunque sistema elettorale Sacrificio di Salvo D'Acquisto, i carabinieri commemorano il 74° anniversario Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs

kimbo shop ildenaro 016

Mozzarella, Cesaro-Russo (Fi): No allo scippo dalla Puglia

"Dinanzi all'ennesimo scippo perpetrato ai danni della Campania, con la DOP bis concessa dal Ministero dell'Agricoltura alla mozzarella made in Puglia, e quindi fatta con latte vaccino e non di bufala, è il caso di dire che il sonno della Regione genera mostri", è il commento dei consiglieri regionali di Forza Italia Armando Cesaro ed Ermanno Russo alle notizie di stampa apparse questa mattina sulla possibilità che vi sia una nuova mozzarella con il marchio "Denominazione di Origine Protetta" in Italia oltre a quella di bufala campana. "La Regione Campania ha un ruolo non di poco conto in questa vicenda: avrebbe dovuto esprimere un parere in Conferenza delle Regioni o, comunque, far valere la propria autorità morale in nome della storia e della forza economica rappresentata da un comparto che, grazie ai produttori campani, è il primo nel Sud dell'Italia con 50 mila addetti e oltre 600 milioni di fatturato. Invece, nulla. Non c'è traccia della benché minima obiezione di Palazzo Santa Lucia. La latitanza più totale", rincarano i consiglieri. "Difendere il brand della Mozzarella di Bufala Campana non significa arroccarsi o prodursi in una battaglia di retroguardia ma guardare con lealtà ai mercati e cercare di allargare il campo delle competizioni italiane nel mondo. Sarebbe stato più giusto mantenere la denominazione scelta dai produttori pugliesi, quella di Treccia della Murgia e dei Trulli, piuttosto che suggerire loro di utilizzare il lemma mozzarella e finire per inficiare gli sforzi di trent'anni di imprenditoria locale campana, arrecando peraltro un danno alla stessa economia nazionale per effetto di un doppione che può soltanto creare confusione nel consumatore e presso gli importanti buyers stranieri", spiegano i rappresentanti del gruppo di Forza Italia. "In questo papocchio c'è la manina del Ministero dell'Agricoltura, con un ministro nordista che pensa solo a fare gli interessi del Settentrione e a rovinare quanto di buono costruito a fatica in questi anni nel Mezzogiorno, ed il silenzio assordante del presidente De Luca, che nella duplice veste di governatore e di assessore all'Agricoltura della Regione è omissivo su questa vicenda e, quindi, complice dello scippo ai danni della Campania", evidenziano i consiglieri regionali. "Predisporremo una mozione da presentare alla prima seduta utile di Consiglio regionale per scuotere dal sonno Palazzo Santa Lucia e tutelare i produttori e gli addetti campani del settore, operatori che non meritano di essere mortificati in questo modo dal Governo nazionale e da quello regionale", concludono i consiglieri azzurri.