n63

Log in
NEWS
Neurochirurgia, i viaggi della speranza cambiano direzione. A Castelvolturno centro eccellenza per scoliosi Ue, incubazione delle start up: 3 milioni di euro con Copernicus Generazione cultura: contributi per i talenti under 27 Napoli, duemila in piazza contro i tagli alle politiche sociali Qr Code Campania, c'è il bando dell'Istituto Zooprofilattico Antonio Parlati confermato alla guida della sezione Editoria di Unione Industriali Napoli Paolo Barrale nuovo presidente di Chic Radio e Tv locali: ecco come saranno ripartiti i contributi pubblici Ischia, il Comune premia 6 imprenditori "maestri di accoglienza" Regione, D’Amelio con De Luca alla stazione di Lioni: Entusiasmo per il ritorno del treno Battimelli, Vuolo e Gallo confermati nel consiglio nazionale Medici Cattolici Maison Signore sbarca a New York: trunk show da Kleinfeld, il tempio dell'alta moda sposa Caserta, si dimettono due assessori: sindaco verso il rimpasto Accurso verso la nomina a segretario generale Uilm Campania Sanità, De Luca: Miracoli per salvare ospedali e posti letto Medici, a Salerno asse con gli chef: via al secondo corso sulla dieta mediterranea Pd, Angelica Saggese nel coordinamento nazionale Mozione Renzi Gianvito Gioia neo comandante dei vigili di Minervino Murge Bullismo, sì a proposta di legge regionale Tarì presenta Jewellery Export Lab Napoli, riapre parcheggio di via Argine Al via ristrutturazione istituto Gentileschi Al via ristrutturazione istituto Gentileschi Humaniter, un concerto per celebrare i vent'anni della fondazione Pmi, segnali positivi nel Mezzogiorno: ecco il rapporto di Confindustria e Cerved Enginfo, tutte le novità per l'efficientamento energetico a EneryMed Mooks presenta i noir anomali di Bruno Pezzella FI inaugura scuola di formazione a Salerno con Gasparri Bando Ismea per giovani imprenditori, si parte Sciuscià nei guai, sequestro della Gdf Figlie di Maria Ausiliatrice, chiude l'istituto di Salerno Thailandia-Campania, asse sull'aerospazio FutureDem apre sede nel Sannio Pasquale Lamberti e Antonio Citro nuovi vertici di FdI-An a Pontecagnano Un geologo in ogni Comune: il piano anti rischio sismico

kimbo shop ildenaro 016

La lingua italiana, questa sconosciuta

Se ne sono accorti all’università, dove gli ignoranti sono arrivati con buoni voti, pur calpestando sintassi e regole lessicali. Scandalizzati docenti, accademici e linguisti chiedono aiuto al governo. Istituiti in alcune facoltà inutili corsi di recupero grammaticali. Gli studenti stentano anche a esprimersi. Non solo non sanno scrivere, ma neppure esprimersi. Pazienza, questa generazione sarà carente, com'è del resto la società. Pensiamo, però, alle prossime, fortificando le elementari, un tempo orgoglio della nostra scuola. È lì che si impara. Anche a capire l’importanza dello studio. Basta riforme. Si ritorni ai vecchi sistemi didattici, che formavano pure le coscienze degli scolari.

Con le difficoltà economiche aumentano anche le separazioni

In tempo di crisi, anziché essere solidali tra loro, alcune coppie purtroppo si alleano con la miseria. Molte attività chiudono, si perde lo stipendio, si deve affrontare il problema della sopravvivenza, soprattutto dei figli. Ma non si parla più, se non per litigare. Lui va in cerca di una compagna meno assillante. Così, si raddoppiano le spese. Lei, anche se ha torto, rimane in trincea. Il dramma cresce e talvolta finisce in tragedia. La violenza è spesso la reazione di chi è esasperato. Le prime vittime sono i bambini che assistono impotenti alle liti. Poi la solitudine. Chiedono quando torna a casa papà. Crede di essersi innamorato di un’altra. In realtà, è scappato per non affrontare le responsabilità di marito e di padre.

Il manganello, vecchio simbolo di autorità e prepotenza

Ma non ancora sperimentato come attrezzo di stupro. Il ragazzo è finito in ospedale, con lo sfintere lacerato. Operato, ne avrà per almeno due mesi. Essendo arabo, i quattro poliziotti che gli hanno dato la lezione sono stati solo sospesi. Hanno l’attenuante di non avere usato l’olio di ricino. La banlieue parigina è in rivolta. La protesta si estende a tutto il paese. In confronto la violenza di casa nostra è da colombe. Noi siamo ancora alle prese col bullismo. Italiani brava gente, ci emozioniamo alla notizia che Robbie Williams ha baciato la De Filippi. La Francia è più evoluta. Anche nel razzismo. Chissà la prossima vignetta di Charlie Hebdo. Marine Le Pen è solidale con i flic.

Delinquete pure, gente. Da noi è gratis

Non si vede più Perry Mason. Peccato. C’è nostalgia di quei telefilm in cui il processo cominciava subito e non si fermava finché non si arrivava a sentenza. Durante il dibattito si scopriva pure il vero colpevole, che finiva in galera. Forse la realtà è un po’ romanzata, ma rispecchia il sistema giudiziario americano. Ogni volta ci si chiedeva “Non si può fare lo stesso in Italia?”. Non si sa perché, qui, invece, ci vogliono almeno otto o nove anni per il primo grado. Ovviamente non c’è mai una conclusione perché arriva prima la prescrizione. Tronchetti Provera ha dovuto rinunciarvi per essere assolto dopo 11 anni. I criminali, però, ne beneficiano. E come.

Continueranno a convivere, separati in Campidoglio

Dopo averla offesa, si vergogna e si dimette. Ma, dicendosi pentito, lei non lo caccia. In realtà, non sa con chi sostituirlo. Chi accetta ormai di fare l’assessore con lei? Lui maledice il momento in cui si è fatto carpire lo sfogo che ha messo a soqquadro la capitale. Dice: non era neppure un giornalista – ingenuità ancora più grave la sua – ma un ragazzo, per di più precario. Di cui un ex comunista, oggi grillino, dovrebbe ammirare l’iniziativa. Ma non ha il coraggio di sostenere ciò che ha confessato. Né lei di mandarlo a quel paese dopo le dichiarazioni ingiuriose. Non c’è traccia di dignità in nessuno dei fronti. Ci si chiede dove la politica raccolga da un po’ di tempo certi personaggi.

Si cominciò col vaffa, ormai da educande

Fece appena in tempo ad apprendere di essere una gran puttana Rita Levi Montalcini, prima di spegnersi serenamente a 103 anni. Grillo l’accusava di avere ottenuto, così, il Premio Nobel per la medicina. Era il 2012, l’alba del turpiloquio e degli insulti personali. Di Maio né altri si scandalizzarono. Nessuno invitò il leader a scusarsi. Neppure con la Boschi e la Boldrini. Ricordate che cosa erano accusate di fare le parlamentari PD? Ancora più squallido è oggi “Patata bollente”. Sono questi i titoli che eccitano certi lettori. La volgarità è in continua evoluzione. Si è aperta una gara tra i peggiori. Asia Argento in Pole position. Per di più, additando l'avversario a un ingiusto e stupido dileggio, si rivaluta la mediocrità di chi è inadeguato nel ruolo politico, ma sempre una donna da rispettare.

 

Un caro saluto, Roberto