Log in
NEWS
Napoli, opposizioni diserteranno seduta consiliare su Bagnoli Tassa sui rifiuti, Napoli e Salerno tra le più esose in Italia System House cerca sede in Campania per i lavoratori ex Gepin Giffoni Film Festival, Gubitosi: Ora collegamento Metro con Salerno Intervista a Vincenzo Schiavo Siccità, danni per 2 miliardi di euro. Tutte le coltivazioni colpite Taxi, Città di Partenope denuncia: da lunedì costi più alti e meno chiarezza Acerra, Comune parte civile in tutti i processi su roghi dolosi Musica, a settembre torna Ethnos Festival Ottaviano, dopo i roghi riprende "Estate Medicea" Giornalisti, sindacato spara a zero contro De Luca Fca, sindacati chiedono attivazione del progetto Premium Università, martedì a Roma l'audizione di Oddati Cgil fa causa alla Nato per dipendenti nelle basi italiane Scuola, in arrivo mezzo miliardo per le paritarie Fs prevede 26 mln di passeggeri per estate 2017. Napoli snodo cruciale ll Sun toglie Napoli dalla lista delle città più pericolose del mondo Napoli, riapre la Funicolare Centrale Giffoni Experience, un festival tra grande cinema e legalità/sicurezza Diego Guida entra nell'Osservatorio Nazionale del Libro Incendi, 600mila euro da Città Metropolitana di Napoli Addizionale Irpef, Napoli dietro solo a Milano e Roma Made in Italy, nel 2016 valore supera i 120 miliardi di euro Musica, a Caserta torna "Settembre al Borgo" Napoli, assessore al Bilancio replica a rilievi della Corte dei Conti Ricercatori eccellenti, dall’Erc 1,8 miliardi per il 2018 Violenza sulle donne, nuovo bando del Governo da 10 mln di euro Cairano, c'è la Festa del Migrante tra storia, ricordi e tradizione Campania, il Governo impugna la legge sulla sociologia del territorio Atitech, Palmeri: la Regione manterrà gli impegni assunti Cluster tecnologici, nuovo bando Miur: 393 milioni di euro alle Regioni del Sud Confindustria, Srm, Svimez: una rivoluzione è in atto Un'estate letteraria al Blu di Acciaroli Start up innovative, Campania prima regione del Sud con 547 attività Metro, inaugurata l'uscita San Giacomo. Delrio: Napoli città europea

kimbo shop ildenaro 016

Alla vigilia del secondo dibattito

All’improvviso, il secondo duello-tv tra la Clinton e Trump da importante è diventato decisivo. Solo vincendo per ko contro l’avversaria il candidato repubblicano potrà rimanere in corsa con qualche probabilità di successo. La tempesta scatenata da un suo volgarissimo fuori onda sulle donne rischia,questa volta, di travolgerlo. I fatti sono noti. Alla vigilia del dibattito televisivo, il” Washington Post” ha reso note alcune battute sulle donne fatte da Trump quando pensava di non essere registrato. Apprezzamenti spudoratamente offensivi e sessisti. “Se sei un vip, alle donne fai fare quello che vuoi”, dice il miliardario, aggiungendo dettagli e descrivendo situazioni francamente irripetibili. Nel suo partito, il primo a dissociarsi e ad attaccare duramente Trump è stato l’autorevole speaker del Congresso Paul Ryan. Subito dopo, il colpo più duro. Il candidato vice-presidente Pence si è rifiutato di sostituirlo in un dibattitto :“Le sue parole sono intollerabili – ha detto- non posso difenderlo“. I repubblicani sono nel caos. C’è chi pensa di sostituire Trump proprio con Pence ma è un “cambio“ difficilissimo se il candidato alla Presidenza si rifiuta .La parte più consistente dei parlamentari repubblicani ritiene che con un leader simile il partito non conquisterà né la Casa Bianca, né la maggioranza al Congresso. Trump ha chiesto scusa. Ha precisato di non aver mai detto d’essere perfetto. Ha aggiunto che ha non alcuna intenzione di ritirarsi.“Questo è davvero un orrore- ha subito dichiarato Hillary Clinton-le donne hanno il potere di fermare Trump. E’ questo il Presidente che vogliamo per le nostre figlie?”.Insomma, le dichiarazioni sessiste del miliardario hanno dato un bell’aiuto alla Clinton in difficoltà.La candidata democratica, per esempio, non riesce a sfondare tra i giovani tra i 18 e i 30 anni. La vedono come la classica rappresentante dell’odiato establishment ,da Wall Street ai politici di Washington .In parte, questi giovani sono i nostalgici di Bernie Sanders, il senatore “socialista” che in luglio rinunciò a sfidare Hillary nella corsa alla nomination. Sono ancora incerti se appoggiare lei o non andare proprio a votare. Altri guardano all’indipendente Gary Johnson, malgrado la sua terribile gaffe in tv :“Aleppo?Cosa è Aleppo?”. Hillary, a un mese dalle presidenziali ,ce la sta mettendo tutta per portare almeno una quota importante di questi elettori dalla sua parte :”Ho fatto e continuerò a fare tanto per il sociale, per abbattere le barriere tra bianchi e neri, per dare alle donne che lavorano gli stessi diritti e gli stessi salari che hanno gli uomini“.Seguendola in tv far comizi da uno stato all’altro, sembra completamente rimessa dal malore che la colpì l’11 settembre scorso. Le immagini del collasso mentre saliva sull’auto sono un brutto ricordo ormai lontano. Appare sempre energica e grintosa e in più perfino spiritosa ,segno questo di una nuova capacità di dominare l’ansia. Ora, grazie a Trump, sarà ancora più tranquilla.