Log in

kimbo shop ildenaro 016

Technologybiz 2017, Fascione: Parte la sfida dell'Open Innovation

"Il lancio della piattaforma di Open Innovation sarà una grande sfida per la Regione Campania": lo dice l'assessore regionale a Start up e Innovazione Valeria Fascione a margine della prima giornata del Technologybiz in svolgimento al Palacongressi della Mostra d'Oltremare di Napoli.

La due giorni, spiega l'assessore "è un momento per noi fondamentale per avere un confronto con l'ecosistema dell'innnovazione e della ricerca" e per "verificare a che punto siamo nell'implementazione della nostra policy sull'innovazione". Un appuntamento in cui si parlerà di traformazione digitale, di "nuovi modi di soddisfare le esigenze dei cittadini", dei servizi digitali per i beni culturali. "La cosa importante sarà confrontarsi su progetti e strumenti concreti al fine di verificare come la nostra regione incomincia a farsi sentire e vedere anche in ambito nazionale e internazionale per contribuire allo sviluppo di una strategia più globale che veda la ricerca e l'innovazione come pilastri per lo sviluppo".

Fascione dice di attedersi molto dal territorio che "ognivolta che abbiamo lanciato una sfida ci ha sempre dato grandi soddisfazioni". Esempio ne è il bando per le startup emanato a luglio con 15 milioni di dotazione che "ha avuto nella prima ora - ricorda l'assessore - richieste per 70 milioni di investimenti. Vuol dire che il territorio ha una grande potenzialità, una grande voglia di fare, una grande voglia di lavorare sull'innovazione".

Da qui la prossima sfida, che sarà quella del lancio della piattaforma di Open Innovation, una partita che "richiederà un cambiamento culturale" e che si spiega con poche parole: "Recepiamo le domande di innovazione delle grandi imprese e chiediamo al nostro sistema di piccole e medie imprese e di startup di dare risposte. Un modo, questo, per avvicinare il mercato e quindi i grandi colossi dell'industria al nostro territorio".

In questo processo, la vera sfida per la Regione sarà, conclude Fascione, quella di "organizzare e quindi promuovere aggregazioni tra centri pubblici di ricerca, università, incubatori e acceleratori e imprese per guidare questo processo sul territorio".