Log in
NEWS
Scuola del gusto di Torrecuso, De Luca: Pil campano cresciuto grazie all'agricoltura Giappone, il sistema Italia al Tourism Expo 2017 Alimentare, De Luca: Nessuna disputa, la mozzarella è campana Scuola del gusto di Torrecuso, Del Basso De Caro: Facciamo cose concrete Regione, De Luca: A S. Agata dei Goti un polo oncologico d'eccellenza Puliamo il mondo, per il progetto di Legambiente chiusura sul Vesuvio Imbavagliati, dal festival del giornalismo civile l'appello per Giulio Regeni e Ilaria Alpi M5s, Fico: Di Maio non è il capo del Movimento Università, Verdi: invalidare il test di ingresso in Medicina La filosofia incontra il cinema in Floridiana Confagricoltura, confronto a Benevento sul caso cinghiali: passare dall'emergenza alla gestione ordinaria Salerno, De Luca a Minniti: Invii gli agenti dei corpi speciali Avvocati, prima vittoria del sannita Lizza nel ricorso del Corpo Forestale contro la legge Madia M5s, inizia l'era Di Maio: eletto candidato premier, sarà anche il leader del movimento Ap, Barone: in Campania pronti con qualunque sistema elettorale Sacrificio di Salvo D'Acquisto, i carabinieri commemorano il 74° anniversario Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore"

kimbo shop ildenaro 016

Visite specialistiche: al Sud rinunce per problemi economici

Cresce il numero di italiani che, a causa di problemi economici, rinuncia alle cure. Soprattutto al Sud, dove una persona su 10 ha rinunciato a una visita specialistica nel corso di un anno. Lo conferma il il Rapporto annuale 2017 dell'Istat secondo il quale, per quanto riguarda l'accesso ai servizi sanitari da parte dei cittadini, influisce il non aver recuperato i livelli di reddito conseguiti prima della recessione. La quota di persone che hanno rinunciato a una visita specialistica negli ultimi 12 mesi, perché troppo costosa, è cresciuta tra il 2008 e il 2015 dal 4 a 6,5% della popolazione. Il fenomeno è più accentuato nel Mezzogiorno, sia come livello di partenza sia come incremento (dal 6,6 a 10,1%). Tra i gruppi sociali le diseguaglianze nelle condizioni di salute sono notevoli. Nel gruppo della classe dirigente 3 quarti delle persone si dichiarano in buone condizioni di salute, mentre in quello più svantaggiato di anziane sole e giovani disoccupati la quota scende al 60,5%.