Log in
NEWS
Festival Ville Vesuviane, il Miglio d'Oro tra storia e cultura "Totò Genio" in mostra al Museo di Roma Moneta elettronica o contante? Concorso di idee alla Federico II di Napoli Visite specialistiche: al Sud ci rinuncia un cittadino su 10 Salute, liste di attesa in aumento: maglia nera al Sud Vaccini e screening, promosse solo 5 Regioni. Campania al di sotto della soglia minima Anm, Filt Cgil: dal tavolo le indicazioni per una soluzione vera Commercialisti, convegno su Jobs act. Gribaudo: sgravi fiscali per lavoratori autonomi G7 Interni a Ischia, manifestanti in corteo nel centro di Napoli Kiton, nuovi negozi in Usa e Cina ma la produzione sempre qua Servizio civile, Inac e Cia Campania per i diritti dei più deboli G7 Interni a Ischia, si punta a un'intesa contro il terrorismo su web Scuola, progetto con il Cern per 800 studenti: 24 andranno a Ginevra Sla, avviata la sperimentazione con una nuova biomolecola Bonifica Resit Giugliano, Galletti: Sarà completata a gennaio 2018 Roberto Race riceve la Honorary Membership dalla The Watson Society Silver Economy Award, incentivi per soluzioni Ict destinate agli anziani ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti Ricerca, utilizzo del grafene per il fotovoltico del futuro Oncologia, Napoli esporta il modello Pascale in Cina Porto di Napoli, Del Rio: Presto un nuovo progetto ferroviario per la città Porti, nel 2018 Napoli e Salerno supereranno il milione e centomila crocieristi Zes Napoli-Salerno, Del Rio: Iter completato entro fine anno Porti, Del Rio: A Napoli possono arrivare 2 mln di container in più Waterfront, Del Rio: Da Napoli progetti di qualità Porto di Napoli, De Luca: Il progetto va concluso entro 14 mesi Fincantieri, De Luca e Del Rio: Un incontro con l'azienda per il futuro dei lavoratori Viaggi d’affari e sicurezza: come scegliere l’assicurazione giusta Giuseppe Vitagliano eletto presidente dell'Associazione nazionale Commercialisti di Arzano Tristano Dello Joio presidente del Parco regionale dei Monti Lattari Nicola Massimo è il nuovo ad della Asm di Molfetta Bus nella scarpata, ad Avellino la protesta dei familiari delle vittime Porto di Napoli, faccia a faccia De Luca-de Magistris Dhl e Gesac, a Capodichino nasce il nuovo polo logistico

kimbo shop ildenaro 016

Nei e melanomi, corso di addestramento alla Federico II

Il più insidioso è il "melanoma bianco", o anche detto amelanotico, perché privo del caratteristico colore scuro che caratterizza i tumori maligni della pelle più conosciuti individuabile solo dall'occhio più esperto ed allenato. La corretta e precoce diagnosi di melanoma salva la vita: riconoscere precocemente un melanoma e distinguerlo correttamente da un comune neo o da una lesione benigna della cute permette infatti di intervenire con la chirurgia e i farmaci e ottenere altissime percentuali di guarigioni. Per questo un centinaio tra medici di famiglia e dermatologi specialisti territoriali saranno in aula per tutto il pomeriggio di domani presso la sezione di dermatologia dell'Università Federico II per un corso di addestramento specifico frutto di un accordo di collaborazione tra la dermatologia del Policlinico federiciano e la Fimmg (la federazione dei medici di medicina generale). "Per tre ore, dalle 15,30-alle 17,30 i camici bianchi affolleranno tre aule separate - avverte Gabriella Fabbrocini, docente associato e componente del gruppo melanoma del policlinico collinare - in cui saranno passate in rassegna tutte le possibili varianti dei melanomi che se individuati precocemente e trattati con la chirurgia, consentono il 100% per cento di guarigione potendosi avvalere peraltro di trattamenti farmacologici innovativi, basati sul'immunologia, che permettono trattamenti efficaci capaci di cronicizzare la patologia anche in stadi più avanzati". "Fondamentale la corretta diagnosi - aggiunge Mario Delfino, docente di dermatologia e componente dello stesso gruppo - e grazie all'utilizzo di una piattaforma di intelligenza artificiale (3 dermoscopy) realizzeremo con i medici di famiglia un vero e proprio triage in telemedicina direttamente presso lo studio dei medici territoriali che vedono per primi i pazienti magari per caso durante una visita". I medici saranno infatti dotati di un nefoscopio applicabile al telefono - con cui potranno, trasmettere in tempo reale le immagini sospette grazie alla gestione di un server gestito dalla piattaforma informatica di Ippocratica Imaging il collegamento con l'Università Federico II. Al fianco della Dermatologia del policlinico Federiciano diretta da Fabio Alaya, affiancato da Giuseppe Monfrecola, direttore della scuola di specializzazione in dermatologia e da Massimiliano Scalvenzi, lavora un gruppo di chirurghi plastici afferenti alla cattedra diretta da Francesco D'Andrea che hanno costituito un gruppo integrato capace di accompagnare il paziente dalla diagnosi, alla asportazione chirurgica alla terapia farmacologia in tutte le fasi e in tempi prestabiliti codificati in base al gradiente di gravità delle lesioni da quelle sospette a quelle conclamate.