n63

Log in
NEWS
Psicologi, da Napoli le linee guida nazionali per internet Apple, nuovo bando per la Developer Academy La bella favola di Macron Fiera agricola, successo per la 12° edizione. In ripresa il mercato dei trattori I segreti dell'energia vitale: vivere meglio, belli e a lungo Funder 35, via al nuovo bando: 2,65 mln per le imprese culturali no profit Sicurezza sul lavoro, Palmeri: In Campania pronto il bando sui fondi "morti bianche" Turismo, 5 mln di presenze per il ponte del 1° maggio: Napoli tra le mete più gettonate Napoli, de Magistris lancia spot 5 x mille per finanziare il welfare in città Scavi di Ercolano, riaprono tre Domus e le Terme maschili Consulenti del Lavoro, da Napoli parte lo sportello telematico per le segnalazioni di esecizio abusivo Boom accessi in pronto soccorso: al Cardarelli tornano le barelle Ntv celebra i 5 anni dal primo viaggio di Italo Comitato unitario delle Professioni, mercoledì 3 maggio incontro con Poletti Università, alla Parthenope nuovo corso di studi in Scienze nautiche Pd, Bassolino: Tempo perso tra congresso e primarie scontate Forum Project Games, contest per i giovani con fantabudget di 50mila euro Napoli, de Magistris: Su Bagnoli urge incontro non tecnico con De Vincenti Digital Magics, nuova call per le start up innovative: in palio 5mila euro Forza Italia, nominati i componenti del coordinamento cittadino Universiadi, A. Cesaro (Fi): Il silenzio del ministro è un'occasione persa Giovanni Francesco Russo nuovo coordinatore di Campania Libera Napoli Turismo, domani al Med Festival Experience la firma all'intesa con Russia, Serbia e Brasile Volontariato al Sud, contributi alle coop sociali Go Sud, un concorso di idee per valorizzare i luoghi della cultura Le verità, presentato il thriller psicologico ambientato a Napoli Dal consolato spagnolo l'omaggio al connubio culturale con Napoli Sicurezza sul lavoro, al via l’assegnazione degli incentivi: domande fino al 5 giugno Unione Industriali, fronte comune tra Regione e imprese sullo sviluppo urbano Capitale europea dell’innovazione: primo premio da 1milione di euro Centenario Unione Industriali Napoli, De Vincenti: In moto investimenti importanti Centenario Unione Industriali Napoli, Boccia: In Italia troppi esperti del passato Centenario Unione Industriali Napoli, Prezioso: Bagnoli? Servono interventi choc Abc, all'azienda del Comune di Napoli il Premio Natura 2017 Centenario Unione Industriali Napoli,Pan: Il Sud snodo geopolitico chiave per l'Ue

kimbo shop ildenaro 016

Tumore al polmone, dalla Camoania arriva farmaco per la cura

In Campania un farmaco all’avanguardia per la cura del tumore del polmone. «E’ davvero un gran passo in avanti nella cura di alcuni tipi di neoplasie polmonari», spiega Danilo Rocco, dell’unità operativa complessa di pneumologia oncologica all’Ospedali del Colli e responsabile nazionale dell’Associazione italia pneumologi ospedalieri (AIPO). «L’utilizzo di questo farmaco – dice – consente a una fetta di ammalati con cancro non a cellule squamose di allungare la fase in cui la patologia non avanza, circa dieci mesi e mezzo, rispetto ai sette mesi con la chemioterapia. Ma è evidente anche il passo in avanti nella qualità di vita dei pazienti, più tollerabilità, decisamente meno effetti collaterali». L’ultimo step della cura si chiama crizotinib, anche in Campania adottato in prima linea, primo inibitore orale mirato al recettore della tirosin chinasi che ha come bersaglio la proteina derivata dal riarrangiamento del gene ALK (Anaplastic Lymphome Kinase, per pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule ALK positivo in stadio avanzato), già disponibile in Italia per il trattamento di seconda linea. E da febbraio anche in prima linea, con l’AIFA che ha ne ha autorizzato a febbraio la rimborsabilità. In Campania, dove su alcuni territori tristemente noti si registra un’incidenza di tumori più alta che altrove, aumenta l’importanza di un identikit genetico per innalzare la qualità della cosiddetta “medicina di precisione”, con terapie più efficaci e tollerate. In questo contesto si inserisce questa una nuova opzione di trattamento di prima linea per i pazienti Alk positivi (che rappresentano il 3-5% dei pazienti con cancro del polmone). Ecco perché in Italia e in particolar modo in Campania c’è un focus itinerante sul tumore al polmone, il “big killer” (quasi 1,4 milioni di casi diagnosticati l’anno al mondo, 41 mila nel 2015 nel nostro Paese). L’uso del crizotinib, il ruolo della medicina personalizzata, terapie target e test genetici per il miglioramento dei protocolli di cura sono stati al centro di un recente incontro “cROSs tALK – Percorsi e prospettive nella gestione del NSCLC ALK+ e ROS1” a a Roma, presenti i principali esperti nazionali di oncologia polmonare per discutere delle più recenti innovazioni in questo campo. Tra cui, l’importanza dei test molecolari per la migliore gestione dei tumori del polmone, esami non garantiti in modo uniforme a tutti i pazienti sul territorio nazionale e per cause molteplici, dai problemi organizzativi alle difficoltà tecniche di esecuzione dei test, fino alla mancanza di percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali (PDTA) strutturati.