Log in
NEWS
BL è a mille, successo per il nuovo store di Claudia Catapano Penisola Sorrentina, riconoscimento speciale all’artista sannita Giuseppe Leone Totò, a New York un docufilm dedicato al principe della risata "Fantasy Day", quattro giorni di eventi a Villa Bruno Ettore Mocella riconfermato alla guida di Confartigianato Campania Confindustria Benevento, successo per "Visit Beneventum" al Ttg di Rimini Il mercato del gioco online: i trend del 2017 Forza Italia, abusivismo: al via l'"Home tour" per spiegare le ragioni del ddl Catastrofi naturali, Coviello (Cnr): Italia e Campania ad alto rischio Nuovi impianti eolici in Campania, il Tar conferma i provvedimenti della Regione Bozza di Bilancio, 100% di decontribuzione per i giovani assunti al Sud Coca-Cola leader mondiale di sostenibilità: a Marcianisce riciclato il 98% dei rifiuti di produzione Villa Tufarelli, domani aperi-dance con la performance di Alessandra Rimonti Teatro Gesualdo, l'Orchestra di Piazza Vittorio in concerto Avellino, ordinanza anti-smog: blocco auto in centro per tre domeniche "AzzurriAmo", taglio del nastro a Napoli per la nuova avventura editoriale Costa Crociere, progetto benefico per costruire una scuola in Colombia Italia-Madagascar, nuove opportunità per le Pmi italiane Linfociti "killer", nuova terapia genica contro il linfoma Bozza di Bilancio, contributo di 1,8 mln l'anno alla Fondazione Idis-Città della Scienza Festival Ville Vesuviane, il Miglio d'Oro tra storia e cultura "Totò Genio" in mostra al Museo di Roma Moneta elettronica o contante? Concorso di idee alla Federico II di Napoli Visite specialistiche: al Sud ci rinuncia un cittadino su 10 Salute, liste di attesa in aumento: maglia nera al Sud Vaccini e screening, promosse solo 5 Regioni. Campania al di sotto della soglia minima Anm, Filt Cgil: dal tavolo le indicazioni per una soluzione vera Commercialisti, convegno su Jobs act. Gribaudo: sgravi fiscali per lavoratori autonomi G7 Interni a Ischia, manifestanti in corteo nel centro di Napoli Kiton, nuovi negozi in Usa e Cina ma la produzione sempre qua Servizio civile, Inac e Cia Campania per i diritti dei più deboli G7 Interni a Ischia, si punta a un'intesa contro il terrorismo su web Scuola, progetto con il Cern per 800 studenti: 24 andranno a Ginevra Sla, avviata la sperimentazione con una nuova biomolecola Bonifica Resit Giugliano, Galletti: Sarà completata a gennaio 2018

kimbo shop ildenaro 016

PD, è lotta interna per la nomination

Tu quoque, Brute, fili mi”: lo pronunciò Cesare mentre cadeva trafitto da 23 coltellate all’ingresso del Senato alle idi di marzo.

Chissà se Antonio Bassolino non ha pensato la stessa cosa quando ha appreso che la segreteria nazionale del Pd ha indicato l’on. Valeria Valente quale  sua contrapposizione alle prossime Primarie per la nomination.
Il deputato napoletano è stata infatti allieva di Antonio anche se in verità si può dire lo stesso degli eurodeputati Andrea Cozzolino e Massimo Paolucci oltre ad una folta schiera di quadri dirigenti e rappresentanti nei vari consessi istituzionali lo cali e nazionali.
La Valente però non ha ancora ufficializzato la sua candidatura per verificare se sul suo nome c’è il consenso di tutto il partito napoletano oltreché del vertice romano. Ma questo non è affatto scontato.
Non demorde il consigliere regionale Gianluca Daniele della corrente di minoranza di sinistra Area riformista dei Democrat che ha già raccolto 800 firme per candidarsi alle primarie.
Se si tiene conto che Bassolino di firme ne ha raggiunto quota 1500 e che il totale degli iscritti è di 2250 più 500 dei giovani Ds ci si rende conto che i margini di manovra non sono poi tanto semplici.
Ma c’è di più. Antonio Bassolino gira per strade e case napoletane costruendo un  consenso che solo parzialmente è di iscritti al suo partito. Il contatto diretto con i cittadini sta producendo una sorta di effetto domino all’incontrario quindi non demolitore ma costruttore.
Ma perché tanto lottare contro l’ex sindaco e governatore del suo stesso partito?
La risposta è semplice. Una vittoria di Bassolino alle Primarie ed ancor più come sindaco di Napoli rimetterebbe in gioco l’equilibrio interno ai Democratici non solo napoletani. Un equilibrio interno fragilissimo che ancora non si è consolidato dopo l’elezione a presidente della Regione di Enzo De Luca e lo spostamento del tavolo del potere da Napoli e Salerno.
La lotta tra le varie correnti del Pd è costante e quotidiana ed i bilanciamenti di potere ancora lontani da realizzare.
Antonio Bassolino sarebbe un ulteriore convitato obbligatorio ai tavoli che contano e questo non piace agli attuali partecipanti o agli aspiranti tali.
Insomma tanto per essere in linea con i tempi la guerra è per contare di più.
Niente di nuovo per quanto riguarda il centrodestra. Gianni Lettieri ha “foderato” Napoli di enormi manifesti pubblicitari in verità abbastanza originali per il messaggio che trasmettono ed attende le mosse di Fratelli d’Italia ed un nuovo raggruppamento di centrodestra riunito tra gli ex di An.
De Magistris ha cambiato colore ed abbandonando l’arancione indossa ora una maglietta più rosso scarlatto.
E noi e le stelle restiamo a guardare!