Log in
NEWS
Carri di grano di Foglianise, successo per la sfilata dedicata alle zone terremotate Ravello for Africa, un concerto per il Burkina Faso Ferragosto, oltre 6200 visitatori al Museo di San Gennaro A Pompei nasce la "palestra per la legalità" Universiadi, delegazione campana a Taipei: presentato il report per Napoli 2019 Confapi Napoli, Falco: Male la Regione sui Fondi Ue Inchiesta Consip, torna libero Romeo: era ai domiciliari dal 4 luglio Regione, 10 milioni per i piani di efficientamento energetico delle Pmi: pubblicata la delibera Incendi: ancora fiamme sul Monte Faito, rogo a Maiori Libri, Amazon: Milano regina della lettura, male Napoli Ritorno alla Serenissima Pil, nel II trimestre +0,4% e +1,5% sull'anno: è l'aumento più alto da sei anni Eventi storici, una proposta di legge per valorizzare i più celebri palii italiani Napoli, De Magistris su Fb: Ferragosto giornata di solidarietà e integrazione Napoli, rifiuti e degrado in centro: la protesta dei residenti Ferragosto, boom di presenze al Museo di San Gennaro Ferragosto, più di 3mila alle visite guidate al S.Carlo Università, Sapienza prima in Italia: Federico II fuori dalla top 6 Regione, pubblicato il Piano strategico per l'internazionalizzazione: ecco il documento Quarto, presidio per riaprire Montagna Spacccata Canale 21, la programmazione per Napoli-Nizza Ambiente, 15 mln alle isoli minori per progetti di sostenibilità Miss Mondo Italia, tre napoletane sul podio della prima tappa regionale Meeting di Rimini, attesi sei ministri e tanti altri big: faccia a faccia Boccia-Furlan Torre del Greco, la maggioranza col sindaco arrestato: Dimostrerà la sua innocenza Reggia di Caserta, apertura straordinaria a ferragosto Ambiente, consumo del suolo e abusi: male la Campania Napoli, de Magistris su Fb: Azione forte e strutturale per la città Roghi, la condanna del Vescovo: Incendiari assassini, almeno l'Isis rivendica Teatro San Carlo, visite guidate e prove a Ferragosto Ambiente, un terzo della superficie bruciata nel 2017 è di valore naturalistico: Campania tra le più colpite Fca, cinesi pronti a rilevare l'azienda del Lingotto? Ddl Concorrenza, novità per professioni e imprese: ecco tutte le misure Pollena Trocchia, aperte le iscrizioni per l'asilo nido: struttura in funzione da metà settembre Capri, a ferragosto niente vetro ed alcol in spiaggia

kimbo shop ildenaro 016

Ravello Costa D’Amalfi, tutti uniti per la candidatura a capitale Italiana della Cultura 2020

 
 
È stata celebrata in un Auditorium di Villa Rufolo gremito, la prima assemblea pubblica per la presentazione del progetto “Ravello Costa D’Amalfi Capitale della Cultura 2020”. Così come deciso nella riunione dei sindaci dello scorso 2 giugno, ad essere invitati sono stati tutti i soggetti pubblici operanti sul territorio, le associazioni e i soggetti privati portatori di interessi collettivi e di categoria. Da Scabec, presente il direttore Francesca Maciocia, ai rappresentati del clero, alle Forze dell’ordine, il “progetto dal basso” così come voluto dai sindaci ha raccolto un’approvazione unanime.
A esporre il progetto e soprattutto le prossime tappe verso la presentazione del dossier, il direttore di Villa Rufolo Secondo Amalfitano, responsabile del progetto per il Comune di Ravello e per la Fondazione Ravello che, in piena coerenza con la sua mission statutaria ha garantito il supporto tecnico al progetto, soprattutto nella sua visione comprensoriale di area vasta.
“La Costiera non è un territorio omogeneo – ha detto Amalfitano in apertura – unica cosa che accomuna i 14 comuni è la loro bellezza. Ma questa apparente fragilità o negatività, per paradosso, sarà la fortuna della nostra candidatura. Il progetto, che dovrà essere contenuto in 60 cartelle e presentato al Ministero, – ha confermato Amalfitano – sarà un progetto che includerà in maniera paritaria beni materiali ed immateriali, forzando la mano su questi ultimi”. All’assemblea sono stati presentati gli obiettivi concordati nel tavolo istituzionale: stimolare una cultura della progettazione integrata e della pianificazione strategica, valorizzare i beni culturali e paesaggistici, migliorare i servizi rivolti ai turisti, sviluppare le Industrie culturali e creative e favorire i processi di rigenerazione e riqualificazione urbana. Entro la prossima settimana dalle parole si passerà ai fatti con l’insediamento del gruppo di lavoro composto da una cabina di “regia politica” di fatto già insediata e formata dai sindaci o dai loro rappresentanti e da un “tavolo tecnico” che dovrà stendere il dossier di candidatura da approvare entro il mese di agosto. Il percorso insomma è chiaro e procede a ritmi serrati, grazie all’appoggio che il progetto sta riscuotendo sia a livello locale che regionale. Sollecitati dai sindaci e dalla Fondazione anche Aziende, personaggi e artisti che travalicano i confini nazionali; a lavorare al logo che accompagnerà la nuova avventura della Costa d’Amalfi, il maestro portoghese Manuel Cargaleiro, legatissimo al territorio. Parola d’ordine “Crederci!” e mai come in questo momento la vittoria non sembra un’utopia.