Log in
NEWS
Linfociti "killer", nuova terapia genica contro il linfoma Bozza di Bilancio, contributo di 1,8 mln l'anno alla Fondazione Idis-Città della Scienza Festival Ville Vesuviane, il Miglio d'Oro tra storia e cultura "Totò Genio" in mostra al Museo di Roma Moneta elettronica o contante? Concorso di idee alla Federico II di Napoli Visite specialistiche: al Sud ci rinuncia un cittadino su 10 Salute, liste di attesa in aumento: maglia nera al Sud Vaccini e screening, promosse solo 5 Regioni. Campania al di sotto della soglia minima Anm, Filt Cgil: dal tavolo le indicazioni per una soluzione vera Commercialisti, convegno su Jobs act. Gribaudo: sgravi fiscali per lavoratori autonomi G7 Interni a Ischia, manifestanti in corteo nel centro di Napoli Kiton, nuovi negozi in Usa e Cina ma la produzione sempre qua Servizio civile, Inac e Cia Campania per i diritti dei più deboli G7 Interni a Ischia, si punta a un'intesa contro il terrorismo su web Scuola, progetto con il Cern per 800 studenti: 24 andranno a Ginevra Sla, avviata la sperimentazione con una nuova biomolecola Bonifica Resit Giugliano, Galletti: Sarà completata a gennaio 2018 Roberto Race riceve la Honorary Membership dalla The Watson Society Silver Economy Award, incentivi per soluzioni Ict destinate agli anziani ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti Ricerca, utilizzo del grafene per il fotovoltico del futuro Oncologia, Napoli esporta il modello Pascale in Cina Porto di Napoli, Del Rio: Presto un nuovo progetto ferroviario per la città Porti, nel 2018 Napoli e Salerno supereranno il milione e centomila crocieristi Zes Napoli-Salerno, Del Rio: Iter completato entro fine anno Porti, Del Rio: A Napoli possono arrivare 2 mln di container in più Waterfront, Del Rio: Da Napoli progetti di qualità Porto di Napoli, De Luca: Il progetto va concluso entro 14 mesi Fincantieri, De Luca e Del Rio: Un incontro con l'azienda per il futuro dei lavoratori Viaggi d’affari e sicurezza: come scegliere l’assicurazione giusta Giuseppe Vitagliano eletto presidente dell'Associazione nazionale Commercialisti di Arzano Tristano Dello Joio presidente del Parco regionale dei Monti Lattari Nicola Massimo è il nuovo ad della Asm di Molfetta Bus nella scarpata, ad Avellino la protesta dei familiari delle vittime

kimbo shop ildenaro 016

Ravello Costa D’Amalfi, tutti uniti per la candidatura a capitale Italiana della Cultura 2020

 
 
È stata celebrata in un Auditorium di Villa Rufolo gremito, la prima assemblea pubblica per la presentazione del progetto “Ravello Costa D’Amalfi Capitale della Cultura 2020”. Così come deciso nella riunione dei sindaci dello scorso 2 giugno, ad essere invitati sono stati tutti i soggetti pubblici operanti sul territorio, le associazioni e i soggetti privati portatori di interessi collettivi e di categoria. Da Scabec, presente il direttore Francesca Maciocia, ai rappresentati del clero, alle Forze dell’ordine, il “progetto dal basso” così come voluto dai sindaci ha raccolto un’approvazione unanime.
A esporre il progetto e soprattutto le prossime tappe verso la presentazione del dossier, il direttore di Villa Rufolo Secondo Amalfitano, responsabile del progetto per il Comune di Ravello e per la Fondazione Ravello che, in piena coerenza con la sua mission statutaria ha garantito il supporto tecnico al progetto, soprattutto nella sua visione comprensoriale di area vasta.
“La Costiera non è un territorio omogeneo – ha detto Amalfitano in apertura – unica cosa che accomuna i 14 comuni è la loro bellezza. Ma questa apparente fragilità o negatività, per paradosso, sarà la fortuna della nostra candidatura. Il progetto, che dovrà essere contenuto in 60 cartelle e presentato al Ministero, – ha confermato Amalfitano – sarà un progetto che includerà in maniera paritaria beni materiali ed immateriali, forzando la mano su questi ultimi”. All’assemblea sono stati presentati gli obiettivi concordati nel tavolo istituzionale: stimolare una cultura della progettazione integrata e della pianificazione strategica, valorizzare i beni culturali e paesaggistici, migliorare i servizi rivolti ai turisti, sviluppare le Industrie culturali e creative e favorire i processi di rigenerazione e riqualificazione urbana. Entro la prossima settimana dalle parole si passerà ai fatti con l’insediamento del gruppo di lavoro composto da una cabina di “regia politica” di fatto già insediata e formata dai sindaci o dai loro rappresentanti e da un “tavolo tecnico” che dovrà stendere il dossier di candidatura da approvare entro il mese di agosto. Il percorso insomma è chiaro e procede a ritmi serrati, grazie all’appoggio che il progetto sta riscuotendo sia a livello locale che regionale. Sollecitati dai sindaci e dalla Fondazione anche Aziende, personaggi e artisti che travalicano i confini nazionali; a lavorare al logo che accompagnerà la nuova avventura della Costa d’Amalfi, il maestro portoghese Manuel Cargaleiro, legatissimo al territorio. Parola d’ordine “Crederci!” e mai come in questo momento la vittoria non sembra un’utopia.