Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Ercolano, ritorno nel Pd per due esuli: è polemica

 
Un ritorno a casa, nel Partito Democratico dal quale si erano allontanati due anni fa per contrasti interni e divisioni. Antonio Liberti e Marco Cozzolino, da anni impegnati nella politica ad Ercolano (Napoli) hanno deciso di iscriversi di nuovo al Pd. Una decisione maturata ''a seguito di un costruttivo confronto con il segretario metropolitano Venanzio Carpentieri e con l'europarlamentare Andrea Cozzolino'' dicono in una nota. Ma la loro scelta provoca l'ennesima spaccatura: insorge infatti l'attuale segretario del circolo dem di Ercolano, Piero Sabbarese. "Il comunicato stampa fatto girare stamane dal Pd di Napoli è di una arroganza incredibile, perché pretende di sostituire la discussione democratica nei circoli con la decisione presa a tavolino da quattro gatti. E poi ci chiediamo perché alle elezioni a NAPOLI il Pd prende l'11 per cento". Secondo Sabbarese "il riavvicinamento poteva esistere ma aveva bisogno di motivazioni e di un percorso condiviso a lungo termine, non di una provocazione fatta a livello provinciale con una forzatura. Chi vuole abbracciare il nostro progetto entri dalla porta principale, si faccia accogliere dagli iscritti e partecipi alla discussione democratica; non si riduca a cercare entrate secondarie attraverso tavoli sovracomunali". Antonio Liberti è stato segretario del circolo locale Pd fino all'aprile 2015 quando, insieme a un'ampia fetta di iscritti, contestò la scelta della candidatura a sindaco del renziano Ciro Buonajuto. La candidatura fu decisa il 25 aprile dall'allora commissario del circolo, Teresa Armato, che cancellò le primarie. Liberti decise di correre per la fascia tricolore con la lista autonoma 'Partecipazione e Democrazia'. Nella stessa lista si candidò a consigliere comunale anche Marco Cozzolino senza risultarne eletto. Oggi si apre una nuova fase. ''Ci lasciamo alle spalle anni complicati, di divisioni politiche e anche amarezze personali. Questa scelta rappresenta il frutto di un percorso politico che mira a porre in risalto l'interesse per la crescita e lo sviluppo del nostro territorio e delle nostre comunità'' spiegano nella nota. ''Abbiamo dato un contributo di passione alla fondazione del Pd e in questa fase, particolarmente delicata per il futuro della sinistra, intendiamo lavorare con determinazione al rilancio di un progetto politico che, a nostro avviso, si lega alla qualità democratica del Paese''. Liberti siede nei banchi dell'opposizione in consiglio comunale e a dicembre scorso, insieme ai consiglieri Antonietta Garzia e Maurizio Oliviero, ha costituito un nuovo gruppo dal nome 'Sinistra Democratica'. Ha fatto anche parte del coordinamento regionale a sostegno di Andrea Orlando per le primarie.