Log in
NEWS
Legge di Bilancio, De Vincenti: confermati e rafforzati gli impegni per coesione e Sud Ambrogio Prezioso nuovo Presidente di Confindustria Campania InterArtes 2017, dialoghi tra le arti: si parte con Erri De Luca Lilì Marlene, e la musica si tinge di rosa Anm, conto alla rovescia per la procedura di licenziamento collettivo: domani assemblea dei lavoratori Cisl, Furlan: Da domani una donna alla guida del sindacato in Campania Mozzarella Dop congelata alla conquista dei mercai esteri: nuove polemiche sull'oro bianco campano "Mutui usurari", ecco i dettami della Cassazione Chirurgia, al via oggi a Napoli il Congresso nazionale "Pallottole d'argento" contro il mal di testa: nuova sperimentazione all'Università Vanvitelli di Napoli Camera di Commercio di Napoli, appuntamento con l'Alternanza Day Bnl promuove la "Diversity and inclusion week", eventi gratuiti a Napoli Giocare a pallone allunga la vita delle cellule: lo studio dei ricercatori di Napoli e Copenhagen Gianpiero Falco (Confapi Napoli): Legge Bassanini da rivedere, frena la spesa Ue Rimadesio, il design made in Italy sbarca in Giappone Agroalimentare, da oggi scatta l'obbligo di etichetta per il latte made in Italy Povertà, Italia peggior Paese dell'Europa Occidentale: a rischio quasi uno su tre Campania, si rompe una condotta: stop all'acqua in cinque comuni tra Napoli e Salerno "Carlo Poerio e l'Europa", da oggi via alla mostra dedicata al patriota napoletano Musica, De Sica canta Napoli nella stagione Ico Magna Grecia Una piattaforma digitale per i malati di Sm: il progetto della Federico II vince il Premio Merck Cisl, Annamaria Furlan al congresso regionale della Campania Anche i liberali marciano Terna e Fondazione Cariplo portano anche a Napoli il roadshow per cercare talenti Rfi sigla un protocollo sulla legalità con la Prefettura di Napoli Sailitalia ripropone l'evento Wine & Sail Unicocampania, oltre 107mila richieste di abbonamenti gratis per studenti Porti di Napoli e Salerno, entro fine mese il decreto sulle zone economiche speciali Napoli, Mara Carfagna all'attacco: Via Marina, che disastro Maratona della Salute, Borsacchi vince la Prevention Race Garanzia giovani: 1,2 mln di iscritti, 172 mila lavorano Sindaci donna, maglia nera alla Campania: solo 5 su 100 Forza Italia, parte in Campania la scuola di formazione dei Seniores Credit crunch, prestiti alle aziende giù di oltre 42 mld in un anno Napoli, Bassolino lancia l'hashtag #deMagistrisdicaalsindaco

kimbo shop ildenaro 016

Radicali Italiani, tour nelle carceri: tre le tappe in Campania

Radicali Italiani torna a mobilitarsi sul fronte carceri: tra il 9 e il 15 ottobre sono infatti previste visite ispettive su tutto il territorio nazionale che vedranno la partecipazione di militanti e dirigenti radicali ma anche di rappresentanti istituzionali. In Campania saranno tre le carceri conivolte nell’iniziativa con altrettante ispezioni che avranno luogo a partire da venerdì 13 ottobre, dalle ore 15:00, quando si schiuderanno le porte del carcere napoletano di Poggioreale. Sabato 14, a partire dalle 9:30, si resterà a Napoli ma ci si sposterà nel penitenziario di Secondigliano mentre domenica 15 ottobre, sempre dalle 9:30, i riflettori saranno accesi sul carcere casertano di Santa Maria Capua Vetere.
A comporre le delegazioni che accederanno negli istituti di pena, esponenti radicali come Raffaele Minieri, membro della direzione nazionale di Radicali Italiani, assieme a numerosi altri militanti del movimento guidato da Riccardo Magi. Saranno altresì presenti esponenti di altre associazioni come Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli e Pietro Ioia, leader degli ex detenuti organizzati napoletani. Prevista la presenza nelle carceri napoletane anche di Luigi Felaco, consigliere comunale eletto nella lista De.Ma. 
Per Radicali Italiani si tratta di un ritorno nelle carceri partenopee a distanza di poco tempo, dal momento che nelle scorse settimane, tra Poggioreale e Secondigliano, si sono svolte le raccolte firme fra i detenuti a supporto della campagna “Ero Straniero” oltre che quella (in sinergia con la camera penale di Napoli) a sostegno della separazione delle carriere in magistratura. Le visite ispettive consentiranno di aggiornare vecchie e nuove criticità ma anche per segnalare qualche progresso. A Poggioreale è tornato il sovraffollamento con oltre 2100 detenuti in 1600 posti e celle che arrivano a contenere fino a nove persone. Inoltre la poltrona di direttore è vacante dopo la recente promozione di Antonio Fullone a provveditore delle carceri di Toscana e Umbria. Una gestione che ha portato con sé non pochi miglioramenti (come nuove attività e un miglior rapporto tra agenti e detenuti) sebbene continuino a esistere situazioni critiche, in particolare per quanto riguarda i detenuti ammalati. 
Così come nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, laddove da anni sussiste un problema perfino per l’approvvigionamento idrico con tutte le conseguenze del caso sulla vita dei ristretti e, in genere, della comunità penitenziaria. Questi e altri spunti saranno approfonditi nel corso delle visite che Radicali Italiani effettuerà in tutta Italia nell’ambito di un’iniziativa nazionale che partirà lunedì 9 ottobre fino a domenica 15, coprendo dunque l’intera settimana per quella che sarà una delle ultime iniziative prima dell’imminente congresso di Radicali Italiani. Evento che avrà luogo all’Hotel Ergife di Roma tra il 29 ottobre e il primo novembre prossimi.