Log in
NEWS
Canada, Calenda: Con l'accordo Ceta vantaggi per Pmi e cittadini europei Interporto Sud Europa, confronto tra aziende di logistica e Its: si punta sulla formazione Welfare, via al riparto del fondo sociale 2017: più di 28 mln alla Campania Agroalimentare, De Luca inaugura la Scuola del Gusto a Torrecuso Eav, da ottobre secondo agente sui bus a Bacoli e Castellammare Napoli, Palladino al sindaco: Rom, belle parole ma seguano i fatti L'ambasciatore algerino invita le aziende campane al Forum di Pescara L'Ambasciata italiana e i festeggiamenti di San Gennaro negli Usa Palumbo Group, Isa Yachts vende il nuovo superyacht di 65 metri Energie per l'Italia, parte il tour campano. Parisi: Pronta la squadra Criminalità, Gabrielli: Profondo senso di insicurezza sociale nel Paese Formazione manager, prosegue il corso in Campania Cultura, dal Mibact 132 mln per i Grandi progetti: fondi a Capodimonte, Reggia di Caserta e Catacombe di Napoli Napoli, da capitale morale a nobile fiaba San Giorgio a Cremano, i ritratti di Noschese e Troisi sui muri della Stazione Circum Allerta attentati, made in Campania l'app per gestire le operazioni di soccorso Prosciutto di Parma, in Giappone tutela per il marchio: è la prima volta di un prodotto straniero Gruppo Trevi, nuove commesse all'estero per 75 mln dollari Fondazione con il Sud, Nuove Generazioni: in arrivo il bando da 60 milioni E-Distribuzione, a Secondigliano componenti hi-tech per la rete Fincantieri, appello al Governo della Fim Cisl: Si salvaguardi l'industria italiana Mehta al San Carlo con "Fidelio", Bergamasco sul palco Lavoro, Inps: nei primi 7 mesi assunzioni stabili giù del 4,6% Porto Marina d'Arechi, a Genova con numeri record: +22%. Gallozzi: Avanti così Ciclofficina solidale, in bici alla scoperta dell'Oasi di Frassineto Test di Architettura al Politecnico di Milano, dall'Università della Campania record di candidati idonei Un esoscheletro in 3D al posto del gesso: il Santobono di Napoli fra i vincitori dell'Innova S@lute 2017 Almaviva Napoli, elezioni delle Rsu: la Cgil conquista la maggioranza La periferia di Napoli su "Le Monde": Scampia lontana dai cliché mafiosi Mdp, dal 27 settembre a Napoli la prima festa: è dedicata al lavoro Sepe alla messa per San Matteo, patrono della Guardia di Finanza Porto Marina d'Arechi, Boccia ospite dello stand al Salone Nautico di Genova "Veleno", a Casal di Principe la presentazione del film sulla vera storia della Terra dei Fuochi Olio Dante partecipa all'Atelier della Salute per promuovere uno stile di vita sano Alessandro Paola nuovo comandante dei Vigili del Fuoco di Livorno

kimbo shop ildenaro 016

Udc, De MIta: Posizione autonoma, noi argine ai populisti

Nel corso della riunione della direzione regionale dell’Udc della Campania che si è svolta a Napoli è stata approvata all’unanimità la relazione del segretario regionale, onorevole Giuseppe De Mita, vice segretario nazionale, che indica nella posizione autonoma in vista delle prossime scadenze elettorali e politiche la direzione più opportuna per contrastare i populismi di ogni genere. All’incontro erano presenti i consiglieri regionali Maria Ricchiuti e Maurizio Petracca, l’assessore regionale Corrado Matera ed i segretari provinciali campani. Ha presenziato Ciriaco De Mita. "La nostra linea, come da mandato ricevuto – ha commentato il deputato Giuseppe De Mita – era ed è di chiusura netta ai populisti, a quei movimenti anti europeisti. Quanto si registra nelle ultime settimane, a partire dalla posizione che l’Udc ha assunto in Sicilia, sembra andare verso una brusca inversione di marcia che andrebbe però definita nelle giuste sedi, tra l’altro a compimento di un percorso avviato con il tesseramento, e che non può essere affidata ad una nota stampa. Se la Sicilia non viene considerata come una vicenda locale, ma rappresenta l'anticipo di qualcosa che si intende fare in vista delle Politiche, e cioè accordarsi con movimenti populisti, segnatamente la Lega Nord, liquefacendoci in aggregazioni indistinte, resto dell’idea che questa ipotesi rappresenti un grande errore e che si debba fare di tutto per salvare la nostra comunità da questo errore. Noi siamo dentro questa comunità, intendiamo restarci e vogliamo a tutti i costi metterla in salvo". "L’unica posizione politicamente opportuna dal mio punto di vista – ha aggiunto Giuseppe De Mita davanti alla platea dei componenti della direzione regionale - è quella di rafforzare noi stessi e questo avremmo dovuto farlo già da tempo. In Campania abbiamo avviato questo percorso che ha trovato un punto di snodo nel congresso regionale dello scorso anno che è stato un’occasione di rinascita e di rifioritura. Si tratta di un percorso che rivendico e che è stato tra i più autentici sulla scena politica nazionale di questi ultimi tempi. Bisogna continuare in questa direzione. La soluzione migliore resta quella di una strada autonoma, con una nostra lista, anche perché la soglia di sbarramento vale sempre e comunque. Perché, allora, dovremmo accontentarci delle briciole che qualcuno vuole lasciarci?". "Il riferimento al Ppe – ha concluso De Mita - che pure ascolto da tempo e che viene fatto molto spesso in maniera vuota, avrebbe avuto senso se Forza Italia avesse mostrato la volontà di rompere con la Lega, introducendo un fattore nuovo. La candidatura di Musumeci in Sicilia ci dice che questo non è avvenuto e che non si verificherà. A noi serve, perciò, un’operazione di riscatto e di orgoglio piuttosto che accontentarci di accozzaglie un po’ indigeste. Non possiamo essere la succursale di altri, né prestare il fianco ai populisti con cui la nostra storia fa a cazzotti. Per chi come noi fa riferimento alla testimonianza dei cattolici impegnati in politica si tratterebbe di una diserzione inaccettabile".