Log in
NEWS
Istituto Falcone di Pozzuoli unica scuola del Sud al G7 dei ministri dell'Agricoltura Ucina e Ice portano le aziende nautiche alla Fiera di Fort Lauderdale negli Usa Cardiologia, massimi esperti si confrontano a Napoli Terzo settore, finanziamenti agevolati: domande dal 7 novembre Startup Booster 2018, nuovo bando per Pmi e spinoff hi-tech Impact Connected Car: fino a 60mila euro a fondo perduto per 60 Pmi Agroalimentare campano in Mostra a Gustus, via al bando per le Pmi: domande entro il 31 ottobre Dai giovani alle imprese: ecco la Manovra del Governo per il Sud Zone economiche speciali, De Vincenti: Campania molto avanti nelle proposte Fondazione Idis, Cgil: Regione assente, salta L'incontro Anm, De Luca: Regione darà 58 mln per i prepensionamenti De Luca su codice Anticorruzione: E' una vergogna Porto di Salerno, Gallozzi: Preoccupati dal blocco delle opere Unione Industriali di Napoli, lunedì la presentazione della partnership con Elite Mediterraneo, Rapporto Srm: crescono i Paesi dell'area Mena, nuove opportunità per le Pmi del Sud Il “guastatore” e l'instabilità del sistema di potere L'importanza di un'Europa unita dall'industria E-Distribuzione porta la rete elettrica hi-tech in provincia di Avellino Carceri, il Garante dei detenuti: In Campania mancano 400 agenti L'apertura culturale dell'innovazione aperta Cpl, convenzioni con Consip per la fornitura di energia a Campania e Lazio Intimissimi sbarca negli Usa: primo store a New York Dario Oropallo rappresentante del Comune nella Fondazione Banco Napoli Confindustria, Boccia: Uniti con i nostri colleghi tedeschi nel chiedere politiche di sviluppo L'ambasciatore giapponese sui piani di Hitachi Rail, interesse crescente per la Campania All'ambasciata spagnola di Roma il punto sul conflitto con la Catalogna Real Sito di Carditello, accordo con il Touring Club per la promozione della Reggia Busitalia si rinnova: da oggi 24 nuovi mezzi per la flotta di Salerno Anm, accordo raggiunto "con riserva" dei sindacati Suor Orsola Benincasa, oltre 700 partecipanti alla prima edizione dei Job Days Campi Flegrei, individuata la “zona calda” che causò i terremoti degli anni Ottanta BL è a mille, successo per il nuovo store di Claudia Catapano Penisola Sorrentina, riconoscimento speciale all’artista sannita Giuseppe Leone Totò, a New York un docufilm dedicato al principe della risata "Fantasy Day", quattro giorni di eventi a Villa Bruno

kimbo shop ildenaro 016

Mozzarella Dop congelata, Cia Campania: Basta ambiguità, non serve a valorizzare il prodotto

Sulla mozzarella di bufala “congelata” si sta creando una gran confusione che rischia di danneggiare consumatori e l’intera filiera di produzione. Per sgombrare il campo da qualsiasi incertezza e ambiguità di sorta, Cia Campania sottolinea la propria contrarietà a modifiche del Disciplinare tese a infalsioznare inutilmente un’offerta senza restituire alcun valore aggiunto al prodotto. “Come dimostra la posizione assunta sul Ceta, che per la prima volta vede tutelata la Bufala Dop sul mercato canadese- osserva il numero uno di Cia Campania e vicepresidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani Alessandro Mastrocinque - noi siamo apertissimi alle innovazioni, nel settore agricolo ha preso piede la preoccupante piega di criminalizzare qualsiasi novità e questo è autolesionistico. Detto questo facciamo solo alcune osservazioni di merito sul nuovo disciplinare, e cioè: l'introduzione d nuovi sottoprodotti aumenterà il valore aggiunto della Dop? I produttori sono attualmente strutturati per rispondere a un aumento della domanda? Sono stati fatti adeguati approfondimenti sulle innovazioni relative ai metodi di lavorazione?".
 
In questo senso l’atto di indirizzo approvato martedì 10 ottobre dalla Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale della Campania, presieduta da Maurizio Petracca, è un buon segnale. La Commissione ha infatti approvato all’unanimità un atto di indirizzo relativo alle modifiche del disciplinare di produzione della mozzarella Dop avanzate dal Consorzio di Tutela e parzialmente accolte dalla Giunta Regionale lo scorso 13 settembre. La Commissione di fatto chiede l’azzeramento delle aperture fate alle richieste del Consorzio consentendo limitando la possibilità del condizionamento a temperature negative per il solo prodotto finito, senza alcuna modifica del processo produttivo, e la possibilità di esportazione solo fuori dal territorio dell’Unione europea e senza la dicitura Dop. “Se non dovessero essere accolte queste richieste rischieremmo di arrivare in Canada non con un prodotto DOP e fresco ma con la mozzarella declassata. Così si brucia il prodotto, non si valorizza la qualità dell' offerta”, aggiunge il direttore di Cia Campania Mario Grasso. 
 
“Grazie al lavoro sulla tracciabilità dei prodotti – continua  Mario Grasso, direttore di Cia Campania- a noi oggi risulta che gli allevatori non hanno più latte a terra. Questo significa che la domanda è più alta dell'offerta, il che ci fa piacere ma ci consiglia di monitorare con attenzione ogni passaggio del nuovo disciplinare affinché possano essere garantiti dei prezzi più alti. Siamo disposti a confrontarci per trovare forme e soluzioni dirette ad aumentare la produzione. Su questo - conclude Grasso - bisogna assolutamente puntare ad aumentare la base associativa della Dop, oggi non tutti i produttori sono iscritti al Consorzio".