Log in
NEWS
Regione, sostegno a investimenti nelle aziende agricole, Coldiretti chiede la proroga Cisl, Furlan: Oggi per la Campania scriviamo un nuovo libro Natale, Sos Confcommercio: rischio Napoli a luci spente Capodichino, cancellati 9 voli per la nebbia Regione, Cesaro (Fi): su Sma Bonavitacola assente, lavoratori a rischio 24Finance, acquisita Miafin M5S, consiglieri regionali si tagliano stipendi e donano attrezzature al Loreto Mare Doriana Buonavita eletta nuovo segretario della Cisl Campania Alis, Grimaldi: Realtà ormai riconosciuta a livello internazionale Unicredit, tour Champions League a Napoli: c'è anche Zola Blunauta inaugura una nuova boutique a Napoli Qatar, contratto da 9 mln di euro alla 3Ti Progetti per la Metro di Doha Clp, addetti sul piede di guerra: Nessun pagamento da settembre Atradius, studio su export e mercati di Asia e Pacifico: fatture pagate sempre in ritardo Ddl Falanga su sanatoria degli abusi edilizi in Campania torna alla Camera. Barricate del Wwf Groupon: I campani che vanno fuori a cena preferiscono le cucine giapponese e spagnola "Con gli occhi di Mario", al Maschio Angioino mostra fotografica dedicata a Berlinguer VelAccessibile, al via la campagna di crowdfunding con Meridonare per la velaterapia Inner Wheel, con Rivieccio per sorridere nel segno del sociale Russia-Ucraina, alta tensione Molestie sul lavoro, per combatterle le aziende avviano programmi di formazione Macedonia, da domani a Skopje appuntamento con il format del Giffoni Film Festival Psicologi, ecco la mappa degli iscritti all'Ordine in Campania Società Italiana di Oftalmologia Genetica, da domani il congresso nazionale a Napoli Tasse, indagine Cgia: ogni campano versa allo stato quasi 6mila euro l'anno Antico Setificio di San Leucio, speciale tour gastronomico con le tipicità casertane BabBarattolo, il dolce storico napoletano ora è in formato da viaggio Fca, a Pomigliano raccolta firme per far partire il nuovo piano industriale Libri, a Roma la presentazione della storia di Antonio Tessitore Cesare Moreno vince il Premio Napoli Cultura 2017 Confesercenti Salerno presenta un progetto sulle nuove strategie di vendita per i negozi di vicinato A Grazzanise le celebrazioni per i 50 anni del 9° Stormo dell'Aeronautica Malessere della colonna vertebrale, visite gratuite alla clinica Santa Rita di Avellino Musica, a Portici va in scena School of Rock Letteratura, ad Anacapri l'imprenditore Tonino Cacace rilancia la rassegna "Leggendo un libro insieme a .."

kimbo shop ildenaro 016

Sequestrata villa da 800mila euro a ex conigliere regionale della Campania

Nicola Ferraro Nicola Ferraro

Una villa del valore di 800 mila euro è stata sequestrata ad Arienzo, nel Casertano, all'ex consigliere regionale campano dell' Udeur Nicola Ferraro, originario di Casal di Principe, condannato per concorso esterno in associazione camorristica, in quanto ritenuto un imprenditore colluso con il clan dei Casalesi. In totale a Ferraro è stato sequestrato un patrimonio di oltre 4 milioni di euro. Il sequestro della villa, intestata alla moglie di Ferraro, è stato eseguito da Polizia e Guardia di Finanza. Ferraro, che è libero dopo aver trascorso un periodo in carcere e poi ai domiciliari, ha sempre operato nel settore dei rifiuti. Dalle indagini è emerso che l' ex consigliere regionale dell'e Udeur ha utilizzato negli anni un vecchio legame, risalente all'inizio dei '90, con i capi delle famiglie Schiavone e Bidognetti, sia per avvantaggiarsi nella carriera politica che per l' affermazione sul territorio della sua azienda, "Ecocampania srl", poi fallita. Ferraro - ha accertato il processo - ricevette sostegno elettorale dal clan in particolare nel 2005, quando fu eletto consigliere regionale nelle file del partito di Clemente Mastella. A Ferraro erano già stati sequestrati altri beni nel giugno scorso, ma le indagini della Polizia di Stato (Divisione di Polizia Anticrimine della Questura di Caserta) e della Finanza (Nucleo di Polizia Tributaria di Caserta) sul suo patrimonio sono continuate. E' così emerso che la villa ubicata ad Arienzo, di oltre 400 metri quadrati, comprensiva di piscina nonché di un muro di cinta dell' altezza di 3 metri per una superficie totale di 2 km quadrati, sarebbe stata edificata tra il 1997 e il 1998 quando l' attuale moglie di Ferraro, allora già legata all'imprenditore da una relazione, non poteva assolutamente disporre delle necessarie risorse economiche che per l'accusa sarebbero state fornite dal suo compagno, reinvestendo proventi dell'attività illecita.