n63

Log in
NEWS
Cai, Napoli capitale della montagna: c'è l'assemblea nazionale Mann, flash mob per dire no alla sentenza del Tar Università di Salerno, occhialini 3D per il piano formativo in live surgery Napoli, il ministro Orlando a de Magistris: Noi attenti alla città Ariano International Film Festival, presentata a Cannes la V edizione Napoli, cambia la giunta. Il sindaco: non c'è giudizio politico Napoli, de Magistris: Governo garantisca più risorse Bcc Napoli, bilancio di solidità Matilda Cuomo e la formula magica del Mentoring Matilda Cuomo premia Boccia alla Camera di Commercio di Salerno Nei guai amministratore di società che trasporta dializzati Mostre, Pina Gagliardi a Capri dal 3 giugno Confindustria, Benevento Calcio tra le 10 imprese neoassociate citate da Boccia Mann, lettera degli intellettuali: Sentenza crea danno incalcolabile Napoli, il presidente della Commissione Trasparenza Palmieri: Rischio default Ex Isochimica, teste in aula: Amianto smontato anche in stazione Premio Morante Ragazzi, Floris super-vincitore Medicina, il ministro Fedeli a Salerno: Decreti per le scuole di specializzazione entro luglio Federico II, premi e concerti per compleanno dell'università Regione, si insedia Osservatorio su mercato del lavoro Crisi Anm e Ctp, De Luca scarica il Comune di Napoli Ga.Fi., nuova sede in Calabria Universiadi, Fi: Villaggio atleti su navi, cala il sipario per Bagnoli Fca, siglata l'intesa con la Regione per il centro ricerche di Pomigliano Napoli, il consiglio approva il rendiconto. Palma: Lascio per un incarico nazionale Camera di Commercio di Napoli, lunedì l'intesa con imprese cilene Salerno, Matilda Cuomo incontra sindaco Napoli e assessore De Luca Dario Scalella nuovo console della Corea del Sud a Napoli Monta la legalità, studenti reporter: domani la presentazione delle videoinchieste Provincia Caserta, scope in mano i dipendenti ripuliscono gli uffici Napoli, Confapi sul caso Bagnoli: Sindaco incoerente, Pmi marginalizzate Migranti, 1004 sbarcati nel porto di Salerno Regione, Bosco: Bandi del Psr importanti per un territorio a vocazione agricola Industree Communication Hub, arriva il Digital Advertising Remix Anche per i beni culturali chi si ferma è perduto

kimbo shop ildenaro 016

Federterme, Jannotti Pecci: Sì alla riforma della legge quadro


"Abbiamo espresso il nostro parere favorevole al disegno di legge (AC 4407) di riforma della legge 323 del 2000 (la prima legge quadro sulle terme, N.d.R) che gli Onorevoli Fanucci e Camani, insieme a numerosi altri parlamentari hanno recentemente presentato alla Camera". E' stato il commento di Costanzo Jannotti Pecci, Presidente di Federterme - l'organizzazione aderente a Confindustria che dal 1919 rappresenta le imprese termali italiane - all'uscita dell'Aula della X Commissione (Attivita' Produttive) di Montecitorio, al termine dell'audizione svoltasi oggi. In apertura di riunione, il Presidente della X Commissione, Guglielmo Epifani, ha sottolineato l'esigenza di tenere conto della rilevanza economico-sociale delle attivita' termali per l'economia dei rispettivi territori, sia per i trattamenti e servizi termali per la salute, sia per il contributo alla crescita del turismo del benessere termale, mostrando un'approfondita conoscenza delle dinamiche della filiera. "Abbiamo avuto modo di esaminare in modo approfondito il provvedimento - ha proseguito Jannotti Pecci - frutto anche della costante interlocuzione tra Federterme e l'Intergruppo parlamentare 'Amici del termalismo', e di esprimere il nostro apprezzamento per il lavoro svolto dagli Onorevoli Deputati firmatari dello stesso".
"L'articolato - sostiene il Presidente di Federterme - recepisce la gran parte delle istanze delle imprese del settore e, una volta approvato, rendera' disponibili certezze normative e risorse indispensabili per far ripartire l'intero comparto, fornendo nel contempo la possibilita' a chi amministra di rendere effettive le politiche di rilancio, troppo spesso, ad oggi, solo sulla carta." Tra i principali contenuti del provvedimento, quelli di maggiore rilevanza appaiono essere: l' Istituzione del Fondo per la riqualificazione termale, l'atteso chiarimento interpretativo nel senso dell'inapplicabilita' della "Direttiva Bolkestein" alle procedure di rilascio/rinnovo delle concessioni per acque minerali e termali - questione che il Presidente di Federterme ha definito "di natura emergenziale ed urgentissima"- linee guida per politiche virtuose di privatizzazione delle terme in mano pubblica, un credito d'imposta per la riqualificazione e la promozione "dedicata" del prodotto "Terme d'Italia". Federterme ha poi avanzato alcune proposte, tra queste la razionalizzazione delle risorse rivenienti ai Comuni termali dalla tassa di soggiorno, finalizzandone l'utilizzo alla realizzazione di iniziative di promozione del termalismo locale (e in quota parte nazionale) e ad aspetti infrastrutturali di diretto interesse delle attivita' termali.
La Federazione ha anche chiesto che nella legge possano trovare posto una serie di norme destinate ad ampliare il range delle attivita' sanitarie svolte dalle terme, anche in linea con le risultanze recentemente emerse al tavolo sul rilancio del termalismo istituito presso il Ministero della Salute. "Devono essere inserite - continua Jannotti Pecci - norme che semplifichino i profili autorizzatori degli stabilimenti termali, rendendoli omnicomprensivi di tutte le attivita' sanitarie che negli stessi possono essere svolte; previsioni che favoriscano l'integrazione degli stabilimenti termali con le altre strutture sanitarie del territorio in particolare nel settore della riabilitazione e che obblighino le Regioni, nell'ambito dei propri bilanci, a riservare apposite risorse per l'attuazione di quanto previsto dalla 'spending review' per la sperimentazione di nuovi modelli di assistenza finalizzati al contenimento della spesa, attraverso appositi accordi tra strutture sanitarie pubbliche e aziende termali" Completano il quadro proposto dalla Federterme la facolta', per le aziende termali, di realizzare in modo sistematico programmi di educazione sanitaria e campagne di prevenzione delle principali patologie a forte impatto sociale; il rilancio delle Scuole di specializzazione in Medicina termale e rendere finalmente fruibile la figura dell'Operatore terme".