Log in
NEWS
Alla fine è sempre la povera gente, credulona e sprovveduta, a pagare il conto Tech day Ischia 4.0, tra realta aumentata e Li-Fi startup a confronto sul futuro del turismo Vertenza Ericsson, corsa contro il tempo per evitare 29 licenziamenti Vertenza Ericsson, l'assessore Palmeri all'azienda: Faccia dietrofront sui licenziamenti Pd, l'associazione Campania Domani di David Lebro aderisce al partito Anm, lunedì 2 ottobre stop di 24 ore al trasporto pubblico locale Osterie d’Italia 2018, a Riardo 400 osti a raccolta per la presentazione del volume Marotta nominato commissario di Alternativa Popolare a Salerno Eav, De Gregorio: Altro sciopero che non capisco A Marcianise "Carrefour in piazza" per sostenere iniziative benefiche Asi Caserta ospita il primo corso sulla prevenzione della corruzione Formazione Rsu e Tas, da venerdì via al corso Cisl a Napoli Premio Penisola Sorrentina, riconoscimenti a De Rossi e Branchetti Modelli 3D per testare le terapie antitumorali: ricercatrice campana premiata con l’Erc Starting Grant Ristorazione, in Campania 30mila imprese attive: vincono tradizione e qualità MozArt Box alla Reggia borbonica di Portici: apre Stefano Bollani Giornalisti, in Campania via al premio Ferrara: scadenza prorogata al 2 ottobre Docce fredde e pasti non graditi: protesta dei migranti a Salerno Ex Gepin, Palmeri: Un successo frutto di un grande lavoro di squadra Università Parthenope, a Napoli il Biwaes 2017: confronto sulla sostenibilità ambientale Sant'Antimo, udienza dal Papa per 17 allievi del Pestalozzi e il musicista Salvetti "Agente OO11" al via a Napoli: 5 giovani youtubers in missione per salvare il pianeta Java Academy, Innovaway alla ricerca di 100 tra analisti e programmatori Protom, più del 15% del fatturato 2011-2017 investito in progetti di ricerca Confindustria Salerno, domani la presentazione del programma Elite Regione, De Luca: Immigrati? Non dobbiamo aspettare che muoia qualcuno Media, 48mila imprese in Italia: Napoli terza con 2mila attività Vini italiani in Germania, accordo tra Camera di commercio italo-tedesca e Uiv Napoli: l'opposizione garantisce il numero legale, ricordata Adriana Tocco Abusi edilizi, De Luca propone legge in 5 articoli con carcere e sanzioni Aeffe lancia la nuova etichetta "Birra Margherita" Banca di Credito Popolare, porte aperte a Torre del Greco per la XVI edizione di “Invito a Palazzo” Canottaggio, Cambridge batte Oxford alla Reggia di Caserta "Capri, Hollywood": l'edizione 2017 è dedicata a Liz Taylor Festa della Ricerca: al Pascale porte aperte per una notte

kimbo shop ildenaro 016

Sangue, Avis Campania: La raccolta prosegue anche col maltempo

A seguito dell'appello promosso dal Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell'Azienda Ospedaliera Moscati di Avellino, Avis Campania precisa che “non ha mai smesso di operare per sopperire alle esigenze delle strutture trasfusionali anche in condizioni climatiche avverse. Nello specifico il Servizio di Medicina Trasfusionale Moscati di Avellino ha consegnato alla nostra unità di raccolta soltanto 100 sacche da prelievo, dopo aver effettuato le 100 donazioni che potevano essere effettuate con il materiale consegnato, abbiamo richiesto altro materiale che a tutt’oggi non ci è pervenuto con conseguente impossibilità  di operare e relativa sofferenza del Servizio Trasfusionale dell’Ospedale  Moscati”. “Nel promuovere la donazione di sangue ancora più incisivamente dato il periodo emergenziale presso  le unità di raccolte associative fisse e mobili e presso le strutture trasfusionali,  è costretta a rimarcare che l'attuale carenza non è dovuta solo alle condizioni atmosferiche attuali ma alla mancata possibilità di molti Servizi Trasfusionali di rifornirsi dei materiali (sacche con filtro, cuvette per la misurazione dell’emoglobina, provette) necessari per l'effettuazione dell'attività di raccolta sangue e suoi derivati, che dovrebbero essere forniti  alle associazioni dalle Aziende Sanitaria, secondo la nuova normativa regionale recepita senza programmazione e condivisione con le associazioni  come previsto dalle legge nazionali”, prosegue la nota. 

Dalla sua fondazione ad oggi in qualsiasi condizione atmosferica Avis Campania è stata ed è sempre attiva “rispondendo in ogni momento prontamente alle esigenze trasfusionali dei pazienti campani con le 8 unità di raccolta fisse e 24 unità di raccolta associative mobili autorizzate ed accreditate presenti su tutto il territorio regionale per mantenere l’autosufficienza sangue conquistata faticosamente in Regione Campania dal 2008”. 

“Oggi ci troviamo in questa situazione gravissima a causa della mancata  programmazione, della mancata concertazione ed anche del solo mancato ascolto da parte della struttura regionale di coordinamento  dei nostri  appelli, iniziati  a partire dal  mese di giugno 2016,  rispetto ai sicuri problemi di carenza di sangue a cui saremmo andati incontro dal 1 gennaio 2017,  nonché la mancanza di considerazione dei consigli di chi come noi opera da decenni sul territorio e conosce i problemi giornalieri della donazione di sangue".