Log in
NEWS
Tech day Ischia 4.0, tra realta aumentata e Li-Fi startup a confronto sul futuro del turismo Vertenza Ericsson, corsa contro il tempo per evitare 29 licenziamenti Vertenza Ericsson, l'assessore Palmeri all'azienda: Faccia dietrofront sui licenziamenti Pd, l'associazione Campania Domani di David Lebro aderisce al partito Anm, lunedì 2 ottobre stop di 24 ore al trasporto pubblico locale Osterie d’Italia 2018, a Riardo 400 osti a raccolta per la presentazione del volume Marotta nominato commissario di Alternativa Popolare a Salerno Eav, De Gregorio: Altro sciopero che non capisco A Marcianise "Carrefour in piazza" per sostenere iniziative benefiche Asi Caserta ospita il primo corso sulla prevenzione della corruzione Formazione Rsu e Tas, da venerdì via al corso Cisl a Napoli Premio Penisola Sorrentina, riconoscimenti a De Rossi e Branchetti Modelli 3D per testare le terapie antitumorali: ricercatrice campana premiata con l’Erc Starting Grant Ristorazione, in Campania 30mila imprese attive: vincono tradizione e qualità MozArt Box alla Reggia borbonica di Portici: apre Stefano Bollani Giornalisti, in Campania via al premio Ferrara: scadenza prorogata al 2 ottobre Docce fredde e pasti non graditi: protesta dei migranti a Salerno Ex Gepin, Palmeri: Un successo frutto di un grande lavoro di squadra Università Parthenope, a Napoli il Biwaes 2017: confronto sulla sostenibilità ambientale Sant'Antimo, udienza dal Papa per 17 allievi del Pestalozzi e il musicista Salvetti "Agente OO11" al via a Napoli: 5 giovani youtubers in missione per salvare il pianeta Java Academy, Innovaway alla ricerca di 100 tra analisti e programmatori Protom, più del 15% del fatturato 2011-2017 investito in progetti di ricerca Confindustria Salerno, domani la presentazione del programma Elite Regione, De Luca: Immigrati? Non dobbiamo aspettare che muoia qualcuno Media, 48mila imprese in Italia: Napoli terza con 2mila attività Vini italiani in Germania, accordo tra Camera di commercio italo-tedesca e Uiv Napoli: l'opposizione garantisce il numero legale, ricordata Adriana Tocco Abusi edilizi, De Luca propone legge in 5 articoli con carcere e sanzioni Aeffe lancia la nuova etichetta "Birra Margherita" Banca di Credito Popolare, porte aperte a Torre del Greco per la XVI edizione di “Invito a Palazzo” Canottaggio, Cambridge batte Oxford alla Reggia di Caserta "Capri, Hollywood": l'edizione 2017 è dedicata a Liz Taylor Festa della Ricerca: al Pascale porte aperte per una notte La cultura meridionale nel mondo, si presenta a Napoli "American Friends of Capodimonte"

kimbo shop ildenaro 016

Gutgeld: Sviluppo, piano in quattro punti. 9 mld di Fondi Ue, ma il Sud non sa gestirli

Trovo questa iniziativa così forte perché nasce dalla consapevolezza che il problema non è di qualcun altro ma innanzitutto di noi classi dirigenti”. Ad affermarlo è Yoram Gutgeld, consigliere economico del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, intervenendo all’evento organizzato oggi a Napoli da Denaro e Matching Energies Foundation all’interno della rassegna economica Napoli 2020. “Il problema Italia nasce 40 anni fa – dice Gutgeld – E’ agli inizi degli anni ’70 che assistiamo a una gestione inadeguata del Paese. C’è un problema Italia e c’è un problema Mezzogiorno, che sono tra loro strettamente interconnessi perché la ripartenza del Sud non può avvenire indipendentemente dal resto del paese. Questa convinzione è alla base di quello che il Governo sta facendo e di quello che farà nei prossimi anni”. Quattro gli interventi sui quali si sta muovendo l’Esecutivo Renzi: “Il primo riguarda le riforme costituzionali e istituzionali. Sono una priorità perché l’Italia è diventata una democrazia che non decide e la riforma del Titolo V non ha fatto altro che aggravare questa situazione. Le riforme – dice Gutgeld - le stiamo facendo per risolvere questi problemi, serve una legge elettorale che indichi in modo chiaro un vincitore e un soggetto che risponda delle cose”. Secondo punto è la lotta alla burocrazia, “fisco, giustizia civile e processi, autorizzazioni edilizie”. Poi c’è la “Riforma del lavoro e la riduzione delle tasse su chi produce. La legge di stabilità ha introdotto una riduzione delle tasse sul lavoro di 14 mld di euro e una riduzione strutturale del cuneo fiscale di circa il 20 per cento”. Quarto punto è la “spesa pubbica italiana che in termini nominali è la più bassa d’Europa. Nessun Paese ha fatto tanto quando è stato oggetto di piani europei”. Sul fronte degli investimenti, assicura il consigliere economico di Renzi, le risorse ci sono: “Abbiamo 9 mld di fondi europei da spendere sul Mezzogiorno, soldi che negli ultimi anni sono stati molto mal gestiti con progetti piccoli che comportano un enorme costo burocratico e che difficilmente possono fare la differenza. E che oltretutto non ci permettono di spendere davvero. Ci stiamo organizzando per apportare cambiamenti decisivi con l’agenzia di gestione dei fondi europei”.