Log in
NEWS
Campania, il Governo impugna la legge sulla sociologia del territorio Atitech, Palmeri: la Regione manterrà gli impegni assunti Cluster tecnologici, nuovo bando Miur: 393 milioni di euro alle Regioni del Sud Confindustria, Srm, Svimez: una rivoluzione è in atto Un'estate letteraria al Blu di Acciaroli Start up innovative, Campania prima regione del Sud con 547 attività Metro, inaugurata l'uscita San Giacomo. Delrio: Napoli città europea Sud, Alemanno (Mns): C'è il disegno di legge per la Macro Regione Confapi Napoli, Marrone contro l'abusivismo balneare: Grave danno alle imprese World top model, a Villa Parthenope 20 ragazze in passerella per il concorso internazionale Vita e Morte di un archeologo Al MANN “Oltre la Mostra” racconta Joachim Winckelmann I migranti del pensiero Garanzia Giovani, il Governo rifinanzia il programma con 1,3 miliardi Governo, 4,5 mln alla Campania per sicurezza edifici scolastici Rifiuti fino alla falda, sigilli a discarica di Casalnuovo In Dl Sud fondi per tribunale di Santa Maria Capua Vetere Pepe in Grani, a Caserta la migliore pizza d'Italia Fondazione Banco di Napoli, critiche interne all'operazione Brs Vodafone a quota 1,3 mld di ricavi. E porta il 4G a Napoli "Ritorno al Cilento", oltre 50mila visitatori per la mostra di Paestum Napoli, locali di via Falcone respingono le accuse Natalia Sanna eletta presidente della commissione regionale pari opportunità Banco di Napoli Fondazione risponde a istanze del ministero Dl Sud, 90 mln per ristrutturate le sedi giudiziarie di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia Regione, Consiglio convocato per il 24 e 25 luglio Nicaragua, nuove opportunità di investimento per le imprese campane Monumenti nell'"Iride": scatti in mostra al Consiglio regionale Da affittacamere a produttori di formaggi: la mappa delle imprese nei piccoli Comuni Bankitalia, sale il numero di ricorsi all'arbitro: record in Puglia e Campania Mdp, Todisco primo consigliere regionale: ma resterà in carica solo due mesi Giffoni Innovation Hub sigla intesa con iOS Academy di Napoli Vito Busillo confermato alla vicepresidenza di Anbi Nuovo procuratore di Napoli, la decisione ad agosto Anm, linea bus 621 al posto della funicolare di Mergellina Hub della Nato a Napoli, oggi la presentazione agli ambasciatori

kimbo shop ildenaro 016

Mercedes a caccia di neolaureati: boom di richieste dalla Campania

Sono già oltre 1.600 in meno di un mese i giovani neodiplomati e neolaureati che da tutte le regioni italiane hanno colto l'opportunità, offerta da Mercedes Italia, di essere inseriti nel progetto formativo di nuove figure professionali nell'ambito della rete di concessionari della Stella. Con l'edizione 2017 di #MercedesVivaio, Mercedes-Benz Italia raddoppia le opportunità e - informa una nota - estende la ricerca a 120 giovani. Nel primo mese di raccolta delle candidature, partite il 24 marzo, la regione che ha risposto con maggiore entusiasmo è stata la Campania, con ben 270 curricula, seguono il Lazio con 260 e Sicilia e Puglia, rispettivamente con 200 e 190 candidati. Fanalino di coda Molise, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige che insieme non arrivano a 20 candidature. Fino ad oggi, le figure professionali che hanno riscosso maggiore successo tra le candidature sono quelle del consulente di vendita e del tecnico di officina. Una piacevole sorpresa arriva dalle donne che in un mondo spesso visto al maschile, rappresentano oltre il 20% delle candidature, a ricordare che la prima automobilista della storia è stata proprio una donna, la leggendaria Bertha Benz. C'è ancora tempo fino al 5 maggio per candidarsi su www.mercedes-benz.it e www.qnomos.it/vivaio. Quest'anno - precisa la nota - salgono a bordo di #MercedesVivaio anche smart e Mercedes-Benz Vans per ricercare i 120 'best performer' da inserire nella rete di Concessionarie della Stella, suddivisi tra: 60 consulenti di vendita (30 Mercedes-Benz, 15 smart e 15 Mercedes-Benz Vans), 15 consulenti d'assistenza Mercedes-Benz Passenger Cars, 15 responsabili magazzino ricambi e 30 tecnici di officina Mercedes-Benz e smart. Il 'jobs act' della Stella nasce da un'analisi dei bisogni della rete dealer italiana. Il mondo dell'auto in continua evoluzione, legata a nuove tecnologie ed esigenze di mobilità, richiede, infatti, figure professionali in grado di esprimere competenze innovative e sempre più ampie in ogni settore, dalla consulenza alla vendita, all'assistenza in post-vendita.