Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa

Rendere strutturali i bonus per le ristrutturazioni e l'efficienza energetica, far emergere il nero e, allo stesso tempo, risparmiare energia e salvaguardare l'ambiente. La richiesta arriva da Confartigianato che, in vista della prossima legge di bilancio, ha elaborato una serie di dati che dimostrano l'efficacia dell'incentivo. Tra ottobre 2010 e luglio 2017, sottolinea l'associazione, le famiglie italiane hanno speso quasi 170 miliardi, pari ad una media di 24,7 miliardi l'anno, per ristrutturare casa e per renderla più efficiente dal punto di vista energetico. La spesa rilevata nei dodici mesi tra giugno 2016 e luglio 2017 è aumentata dello 0,6% su base annua. Ad aumentare è stata soprattutto la richiesta di incentivi per gli interventi di risparmio ed efficienza energetica: nel 2016 sono state presentate 408.032 domande, per un spesa complessiva di 3,4 miliardi, con un aumento del 21,5% del numero di domande rispetto al 2015. Ed oggi sarebbero ancora circa 2,8 milioni i proprietari di immobili intenzionati ad effettuare nei prossimi 12 mesi un intervento di manutenzione sulla propria abitazione. Cifre significative che preluderebbero ad un nuovo importante utilizzo del bonus, se venisse confermato.
Secondo l'analisi di Confartigianato, il settore delle costruzioni, nel quale operano 505.433 imprese artigiane pari al 60,2% delle aziende del settore, stenta a manifestare segni di ripresa. La produzione del settore nei primi sette mesi dell'anno ha registrato un calo dello 0,4% e nel secondo trimestre di quest'anno l'occupazione è diminuita del 2,1%. La classifica regionale vede in testa la Provincia Autonoma di Trento per il maggiore utilizzo degli incentivi per le ristrutturazioni con un'incidenza dell'1,37% dell'ammontare delle detrazioni sul reddito complessivo regionale. Segue la Provincia Autonoma di Bolzano (1,07%) e terzo posto per la Valle d'Aosta (1,06%). Fanalino di coda la Calabria, con un'incidenza dello 0,30% delle detrazioni sul reddito regionale