Log in
NEWS
Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs Palasport delle Fiamme Oro di Roma intitolato al napoletano Aurelio Santoro Rossi, Viesti, Laterza e le vexata questio M Provinciali a Caserta, in corsa sei liste e due candidati alla presidenza Ippodromo di Agnano, domenica trotto internazionale con il Gran Premio Freccia d'Europa System House, nuova sede a Napoli: taglio del nastro il 26 settembre Banca regionale di Sviluppo main sponsor della Cuore Napoli Basket Il primario del Rummo Guido Quici nuovo leader nazionale della Cimo European Biotech Week: a Napoli focus su chirurgia robotica e vaccini Lea e piano ospedaliero, primo faccia a faccia Lorenzin-De Luca "Digita", on line il nuovo bando di Federico II e Deloitte Tribunale del Riesame di Salerno, carcere per ex sindaco di Scafati Vietri sul Mare, torna la Festa dei Boccali Taxman, l'app che aiuta le ditte individuali a capire quanto guadagnano Dai Big Data alla medicina genetica: Notte europea dei Ricercatori nel Polo Biotech di Caserta Soluzioni hi tech per l’emergenza eruzione: Napoli al Climathon con i “Vesuvio Rangers” Alfieri a convegno della Cia: Pronto il recupero della diga di Campolattaro Circolo Posillipo, festa per i 92 anni di attività Doriana Buonavita sarà segretario generale della Cisl Campania Le correnti di pensiero dell'innovazione aperta Pietrelcina, domani il primo treno storico verso i luoghi di San Pio

kimbo shop ildenaro 016

Alta formazione, asse Suor Orsola-Enm: prestiti fino a 25mila euro per corsi post universitari

Prestiti fino a 25 mila euro per finanziare corsi di alta formazione e fino a 50mila per aprire una nuova impresa: è quanto prevede l’accordo per il diritto allo studio siglato tra il Suor Orsola Benincasa di Napoli e l’Ente Nazionale per il Microcredito, il primo nel suo genere in Italia.

Obiettivo
L’obiettivo è quello di rendere effettivo il diritto allo studio universitario anche per giovani e famiglie in difficoltà economica e consentire a studenti e laureati di realizzare le loro migliori idee imprenditoriali.
L’intesa prevede per la prima volta che siano supportati percorsi di studio attraverso gli strumenti del microcredito a valere sul fondo nazionale per le Pmi. Un intervento previsto dal decreto dell’economia e delle finanze numero 176 del 2014 in base al quale il “microcredito imprenditoriale” fino a 25mila euro (cioè quello finalizzato alla realizzazione di iniziative di microimpresa o di lavoro autonomo, ovvero all’inserimento nel mercato del lavoro) può essere destinato al pagamento di corsi di formazione, anche di natura universitaria o post-universitaria, volti ad agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro delle persone fisiche beneficiarie del finanziamento; oppure al pagamento di corsi di formazione.
Una grande novità che proverà a strutturare presso l’Università Suor Orsola dei percorsi di studio pianificati e pagati attraverso il microcredito con dei programmi di restituzione che potranno beneficiare di quel sistema di servizi ausiliari propri dello strumento ed utilissimi ad evitare il default del progetto.


Nuove imprese
In base all’accordo con l’Ente nazionale per il Microcredito l’altra grande possibilità per studenti e laureati sarà quella di chiedere un finanziamento fino a 25mila euro anche per la creazione di nuove imprese o per il miglioramento di attività già esistenti da non più di cinque anni. Nell’ambito dello specifico progetto di SELFIEmployment arriverà, invece, fino a 50 mila la possibile richiesta di finanziamento per la creazione di nuove imprese dedicata ai giovani neet (quelli che non studiano e non lavorano) tra i 18 e i 29 anni.
“L’accordo - spiega il rettore Lucio d’Alessandro - sottolinea il grande impegno del nostro Ateneo nell’ambito della garanzia effettiva del diritto allo studio. Le attività discendenti dalla convenzione riguarderanno, infatti, sia la diffusione della cultura finanziaria e di impresa sia il sostegno economico alle imprese giovani e, in particolare, a quelle nascenti come start-up dall’ambito di questo Ateneo”.

Educazione finanziaria
Il progetto sarà accompagnato dalla realizzazione di programmi nazionali di educazione finanziaria e sviluppo della cultura imprenditoriale, dei principi solidali e dell’etica del profitto.
Parti integranti dell’accordo saranno anche la promozione della ricerca sul microcredito quale strumento dell’economia sociale di mercato, la collaborazione istituzionale tra i due enti finalizzata alla realizzazione di corsi di formazione sul microcredito e la promozione di progetti di microcredito sociale volti al pagamento di corsi di formazione, anche di natura universitaria o post-universitaria, finalizzati ad agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro delle persone fisiche beneficiarie del finanziamento.

VAI AL SITO
http://www.microcredito.gov.it/

LA MISURA IN PILLOLE
Firmatari del protocollo
Ente nazionale Microcredito
Università Suor Orsola Benicasa di Napoli
Finanziamenti previsti
Microcredito fino a 25mila euro per il pagamento di corsi di formazione, anche universitari o post-universitari
Un finanziamento fino a 25mila euro per la creazione di nuove imprese o il miglioramento di attività già esistenti da non più di 5 anni
Chi può richiedere i finanziamenti
Studenti e laureati del Suor Orsola Benincasa
Che cos’altro prevede l’accordo
La promozione della ricerca sul microcredito
La collaborazione istituzionale tra i due enti finalizzata alla realizzazione di corsi di formazione sul microcredito
La promozione di nuovi progetti di microcredito sociale volti al pagamento di corsi di formazione per i più bisognosi