Log in
NEWS
Alla fine è sempre la povera gente, credulona e sprovveduta, a pagare il conto Tech day Ischia 4.0, tra realta aumentata e Li-Fi startup a confronto sul futuro del turismo Vertenza Ericsson, corsa contro il tempo per evitare 29 licenziamenti Vertenza Ericsson, l'assessore Palmeri all'azienda: Faccia dietrofront sui licenziamenti Pd, l'associazione Campania Domani di David Lebro aderisce al partito Anm, lunedì 2 ottobre stop di 24 ore al trasporto pubblico locale Osterie d’Italia 2018, a Riardo 400 osti a raccolta per la presentazione del volume Marotta nominato commissario di Alternativa Popolare a Salerno Eav, De Gregorio: Altro sciopero che non capisco A Marcianise "Carrefour in piazza" per sostenere iniziative benefiche Asi Caserta ospita il primo corso sulla prevenzione della corruzione Formazione Rsu e Tas, da venerdì via al corso Cisl a Napoli Premio Penisola Sorrentina, riconoscimenti a De Rossi e Branchetti Modelli 3D per testare le terapie antitumorali: ricercatrice campana premiata con l’Erc Starting Grant Ristorazione, in Campania 30mila imprese attive: vincono tradizione e qualità MozArt Box alla Reggia borbonica di Portici: apre Stefano Bollani Giornalisti, in Campania via al premio Ferrara: scadenza prorogata al 2 ottobre Docce fredde e pasti non graditi: protesta dei migranti a Salerno Ex Gepin, Palmeri: Un successo frutto di un grande lavoro di squadra Università Parthenope, a Napoli il Biwaes 2017: confronto sulla sostenibilità ambientale Sant'Antimo, udienza dal Papa per 17 allievi del Pestalozzi e il musicista Salvetti "Agente OO11" al via a Napoli: 5 giovani youtubers in missione per salvare il pianeta Java Academy, Innovaway alla ricerca di 100 tra analisti e programmatori Protom, più del 15% del fatturato 2011-2017 investito in progetti di ricerca Confindustria Salerno, domani la presentazione del programma Elite Regione, De Luca: Immigrati? Non dobbiamo aspettare che muoia qualcuno Media, 48mila imprese in Italia: Napoli terza con 2mila attività Vini italiani in Germania, accordo tra Camera di commercio italo-tedesca e Uiv Napoli: l'opposizione garantisce il numero legale, ricordata Adriana Tocco Abusi edilizi, De Luca propone legge in 5 articoli con carcere e sanzioni Aeffe lancia la nuova etichetta "Birra Margherita" Banca di Credito Popolare, porte aperte a Torre del Greco per la XVI edizione di “Invito a Palazzo” Canottaggio, Cambridge batte Oxford alla Reggia di Caserta "Capri, Hollywood": l'edizione 2017 è dedicata a Liz Taylor Festa della Ricerca: al Pascale porte aperte per una notte

kimbo shop ildenaro 016

Aree di crisi a Napoli, arrivano gli incentivi: domande dal 4 aprile


Con Decreto del ministero dello Sviluppo Economico del 24 febbraio, è stato pubblicato il bando per l'accesso alle agevolazioni riguardanti programmi di investimento delle imprese nelle aree di crisi industriale non complessa, cioè quelle aree che presentano un impatto significativo sullo sviluppo e l'occupazione dei territori interessati. "A partire dalle ore 12 del prossimo 4 aprile, le attività produttive localizzate nelle suddette aree potranno accedere a consistenti incentivi economici per realizzare programmi di reindustrializzazione trasmettendo la domanda ad Invitalia, secondo le modalità e i modelli indicati nell'apposita sezione del sito internet dell'Agenzia. I progetti saranno esaminati con procedura a sportello, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Parliamo - sottolinea una nota del Comune di Napoli - di una misura economica di assoluta importanza per la nostra città. Le porzioni del territorio comunale di Napoli caratterizzate da una situazione di crisi industriale non complessa, infatti, sono 334, nelle quali insistono 1.010 unità produttive potenzialmente beneficiarie dei programmi di investimento, con la presenza di 9.517 addetti ai lavori". Le aree di Napoli sono state individuate attraverso un'attenta analisi del territorio cittadino condotta dall'Assessorato al Lavoro del Comune di Napoli, in stretta collaborazione con l'assessorato all'Urbanistica, i tecnici del Sistema Informativo Territoriale della Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio, i Servizi Statistici e con il supporto di Anpal Servizi, già Italia Lavoro.
"Questa politica di sviluppo del Ministero è una leva economica fondamentale per il nostro territorio", afferma l'assessore al Lavoro e alle Attività Produttive, Enrico Panini. "Come Amministrazione stiamo cercando di diffondere l'informazione in maniera capillare, attraverso seminari, incontri e comunicazioni istituzionali e, allo stesso tempo, siamo a disposizione degli operatori economici e i soggetti che volessero avere delucidazioni in merito agli incentivi offerti dalla misura. Rendere la Città un importante attrattore di investimenti" continua l'Assessore "rappresenta per noi contemporaneamente un traguardo e una sfida. Napoli merita di essere al centro delle politiche di sviluppo nazionali e locali ed è in capo a noi Amministratori, regionali e comunali, attivare ogni possibile leva e mettere in campo ogni possibile strumento. Regione Campania e Comune di Napoli hanno avviato un importante percorso di sinergia istituzionale, percorso del quale non possiamo che essere orgogliosi e in cui riponiamo un'alta aspettativa per l'espansione occupazionale e il progresso culturale ed economico territoriale", conclude Panini.