Log in
NEWS
Ucina e Ice portano le aziende nautiche alla Fiera di Fort Lauderdale negli Usa Cardiologia, massimi esperti si confrontano a Napoli Terzo settore, finanziamenti agevolati: domande dal 7 novembre Startup Booster 2018, nuovo bando per Pmi e spinoff hi-tech Impact Connected Car: fino a 60mila euro a fondo perduto per 60 Pmi Agroalimentare campano in Mostra a Gustus, via al bando per le Pmi: domande entro il 31 ottobre Dai giovani alle imprese: ecco la Manovra del Governo per il Sud Zone economiche speciali, De Vincenti: Campania molto avanti nelle proposte Fondazione Idis, Cgil: Regione assente, salta L'incontro Anm, De Luca: Regione darà 58 mln per i prepensionamenti De Luca su codice Anticorruzione: E' una vergogna Porto di Salerno, Gallozzi: Preoccupati dal blocco delle opere Unione Industriali di Napoli, lunedì la presentazione della partnership con Elite Mediterraneo, Rapporto Srm: crescono i Paesi dell'area Mena, nuove opportunità per le Pmi del Sud Il “guastatore” e l'instabilità del sistema di potere L'importanza di un'Europa unita dall'industria E-Distribuzione porta la rete elettrica hi-tech in provincia di Avellino Carceri, il Garante dei detenuti: In Campania mancano 400 agenti L'apertura culturale dell'innovazione aperta Cpl, convenzioni con Consip per la fornitura di energia a Campania e Lazio Intimissimi sbarca negli Usa: primo store a New York Dario Oropallo rappresentante del Comune nella Fondazione Banco Napoli Confindustria, Boccia: Uniti con i nostri colleghi tedeschi nel chiedere politiche di sviluppo L'ambasciatore giapponese sui piani di Hitachi Rail, interesse crescente per la Campania All'ambasciata spagnola di Roma il punto sul conflitto con la Catalogna Real Sito di Carditello, accordo con il Touring Club per la promozione della Reggia Busitalia si rinnova: da oggi 24 nuovi mezzi per la flotta di Salerno Anm, accordo raggiunto "con riserva" dei sindacati Suor Orsola Benincasa, oltre 700 partecipanti alla prima edizione dei Job Days Campi Flegrei, individuata la “zona calda” che causò i terremoti degli anni Ottanta BL è a mille, successo per il nuovo store di Claudia Catapano Penisola Sorrentina, riconoscimento speciale all’artista sannita Giuseppe Leone Totò, a New York un docufilm dedicato al principe della risata "Fantasy Day", quattro giorni di eventi a Villa Bruno Ettore Mocella riconfermato alla guida di Confartigianato Campania

kimbo shop ildenaro 016

La console Usa di Napoli riceve l'associazione American Friends of Capodimonte

  •  di Bruno Russo
  • Pubblicato in Vita consolare

Grande risonanza negli Usa ha ottenuto la visita dell'Associazione, American Friends of Capodimonte, intesa  filantropica di diritto americano a sostegno del Museo e del Real Bosco, presentata dal direttore, Sylvain Bellenger, presso il Salone Camuccini del museo. A fare gli onori di casa, con lui, la Console Generale degli Stati Uniti a Napoli Mary Ellen Countryman ed Errico di Lorenzo, presidente dell’associazione Amici di Capodimonte onlus. Presente anche il nuovo curatore James Anno, in carica presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte fino al 2019. L’associazione americana si e' costituita lo scorso anno con l’intento filantropico di contribuire alla divulgazione internazionale della cultura del Mezzogiorno d’Italia, ex Regno delle Due Sicilie e alla diffusione della lingua inglese, è presieduta dall’italo-americano Vincent Buonanno, con il maestro Riccardo Muti nel ruolo di presidente onorario. Si compone di un gruppo di studiosi e appassionati d’arte dedicati a condividere le collezioni, nonché a raccogliere e mantenere fondi per il Museo. Ha di recente lanciato un programma di borse di studio post-dottorale presso il Museo napoletano; organizza anche viaggi didattici per i membri per visitare il museo e le aree circostanti di  Napoli. Parimenti quella italiana e' una organizzazione non lucrativa di utilità sociale, costituita nel 2005 ed iscritta all’Anagrafe Unica delle ONLUS,  con lo scopo di sostenere il Museo di Capodimonte e gli altri facenti parte il Polo Museale Napoletano attraverso una attività di promozione e valorizzazione, che si concretizza in numerose iniziative promosse e sostenute ogni anno: donazioni, acquisizioni, mostre, restauri, pubblicazioni scientifiche, progetti destinati alle scuole, borse di studio, laboratori di disegno, oltre ad una continua attività di promozione dell’arte attraverso programmi di visite guidate, concerti, giornate di studio.  L'incontro e' avvenuto a Capodimonte:  gli amici americani arrivano in quindici al Museo e Real Bosco di Capodimonte, guidati dal loro presidente Vincent Buonanno, industriale italo-americano con radici nel Mezzogiorno d’Italia, innamorato di La Flagellazione del Caravaggio, della Parabola dei Ciechi di Bruegel e di tutti gli altri capolavori esposti nella Reggia. Il direttore Bellenger ringrazia subito l’associazione americana per lo loro generosità e ricorda che nessun paese come gli Stati Uniti sostiene la cultura con una tale fiscalità di vantaggio, ringraziando pubblicamente la console Mary Ellen Countryman quale massimo esponente di una cultura così filantropica. La visita è terminata nel Real Bosco e in particolare al Giardino Torre, sotto l’albero secolare della canfora. La delegazione dell’associazione American Friends of Capodimonte e' rimasta fino ai primi di Ottobre,  in un tour che tocca i principali siti culturali napoletani, tra cui il Pio Monte della Misericordia, la Cappella del Tesoro di San Gennaro, la Cappella Sansevero, il Chiostro di Santa Chiara, la Grotta di Seiano, la Metropolitana di Napoli, la Grotta di Seiano. Le dichiarazioni dei presenti: Sylvain Bellenger "L’associazione American Friends è la prima di diritto americano a sostegno di un museo italiano, ne esistono altre per il Louvre o per British Museum. Vedremo di intensificare la collaborazione tra Amici Italiani e Amici Americani. Napoli da sempre è la città-simbolo dell’integrazione culturale anche grazie ai suoi scambi portuali che hanno portato qui alberi secolari e hanno permesso la creazione, ad esempio, di un giardino cino-inglese". il Consple Mary Ellen Countryman, ha proseguito : " Voglio ringraziare il direttore Bellenger per il grande lavoro svolto per Capodimonte. Sono molto contenta di questa collaborazione che è nata sotto il segno dell’amicizia tra l’Italia e gli Stati Uniti e che, sono certa, porterà grandi risultati"'. Per Vincent Buonanno: " E’ la terza volta che torno a Capodimonte, ma per molti miei concittadini è la prima volta. Siamo innamorati di Capodimonte e siamo felici di poter contribuire a una sempre maggiore conoscenza di questo museo e del suo Real Bosco. Naturalmente saremo felici di collaborare con gli Amici italiani ". Infine la dichiarazione di Errico di Lorenzo: " Il nostro obiettivo  è lavorare per il museo, fornendo un aiuto volontario, da ora insieme agli amici americani. In particolare, una delle iniziative a cui teniamo molto è il progetto Facciamo Cento: ogni anno invitiamo al museo una serie di scuole, con un’attenzione particolare a quelle delle zone più disagiate della città. Gli studenti sono accompagnati per un tour da storici dell’arte di Progetto Museo, che li istruiscono sulla bellezza di un dipinto e su come interpretarlo. Negli anni, sono venuti più di 25 mila ragazzi ".