Log in
NEWS
Regione, Di Scala (Fi) sul sisma di Ischia: Dal governo nulla di fatto, depositata una mozione urgente Ryanair, cancellazione voli: l'Antitrust apre un procedimento contro la compagnia Forza Italia, De Siano: Pronti ad accogliere nuovi ingressi Architetti, New Generations Festival: le iniziative del Consiglio Nazionale Mandara e Nuova Castelli, accordo per l'export di mozzarella in Usa e Nord Europa Benevento, nodo bonifiche: accordo Procura-Commissario Dall'America Latina all'Italia: borse di studio post-laurea "Due euro l'ora", il film del salernitano Andrea D'Ambrosio al Festiva dei Diritti umani di Tirana Pignataro Maggiore, il sindaco si candida alla presidenza della Provincia di Caserta Ex Montefibre, il 4 ottobre tavolo al Mise Quarto, Laura Russo nuovo assessore per le Politiche sociali Violenza sulle donne, 49 Centri attivi in Campania Divano spiega il fenomeno kaki a una delegazione sudcoreana “Missione europa” per l’Ance: tappe a Lussemburgo, Bruxelles e Londra Bams e Rosemari ammesse nell'esclusivo Fashion Hub Market Giornata del patrimonio, visite tematiche al Maschio Angioino Regione, consiglio su ex Montefibre. Passariello: Documento vuoto e inutile Regione, consiglio su ex Montefibre. Cesaro (Fi): De Luca ci metta la faccia SOSocial, da Napoli l'App per chiedere aiuto in caso d'emergenza "IncontraDonna", arriva l'App per la salute del seno Attrazione investimenti, Lepore: Entro metà ottobre primi esisti per le Zes Politiche industriali, Lepore: Nel 2016 investimenti per 1,5 miliardi Napoli, Moschetti: la Cittadella dello Sport a Miano si farà, prima pietra il 25 ottobre Ricerca e innovazione, al via i nuovi bandi Work Programme di Horizon 2020 Napoli, de Magistris incontra funzionario della Difesa Usa Ospedale del Mare, primo intervento di endoprotesi aortica su paziente a rischio Agroalimentare, Guida pizzerie Gambero Rosso: Campania regina dei "Tre spicchi" Musica, in uscita il nuovo disco di inediti di Eugenio Bennato Francia, dai grandi magazzini Le Bob Marché omaggio al made in Italy Usa, allarme Ismea sul made in Italy: col protezionismo a rischio 1,4 mld di euro Italia, da Bolzano il nuovo portale web per investitori esteri Italia, al Marmomac di Verona 1650 aziende: il 64% estere Fincantieri-Stx, Calenda: Credo possibile l'accordo con i francesi Lollo Caffè Napoli, presentata la nuova squadra calcio a 5 Alfatherm sbarca negli States: nuova controllata a St. Louis

kimbo shop ildenaro 016

Ambasciatore russo a Napoli per i 240 anni di amicizia con la città

Da sinistra Vincenzo Schiavo, Sergey Razov e Luigi de Magistris Da sinistra Vincenzo Schiavo, Sergey Razov e Luigi de Magistris

 

"Sono riconoscente al mio amico, il sindaco Luigi de Magistris, per l'assistenza nell'organizzazione dell'installazione di questa targa commemorativa". Così l'Ambasciatore della Federazione Russa, Sergey Razov, a margine dello scoprimento della targa sulla facciata di Palazzo Pescolanciano, che testimonia 240 anni di amicizia diplomatica tra la città di Napoli e la Federazione Russa, già dai tempi dell'Impero e del Regno delle Due Sicilie. "Il Regno di Napoli è stato il primo Stato ad allacciare rapporti diplomatici con la Russia, 240 anni fa", spiega Razov, "e l'ambasciatore Razumovsky è stato il primo ambasciatore russo a Napoli. Questa è una storia che è molto utile ricordare oggi che in molti Paesi i monumenti, le targhe che provano la presenza russa in quel Paese vengono distrutti. Qui, con i nostri colleghi italiani, facciamo la cosa opposta, conserviamo la memoria, le pagine della storia che ci uniscono". "A me, come ambasciatore russo in Italia, fa piacere ricordare un mio predecessore che ha svolto un lavoro molto fruttuoso", conclude l'ambasciatore, "Per quanto riguarda il giorno di oggi, Luigi ha già detto che le nostre relazioni con Napoli si sviluppano molto bene e agiremo così anche in futuro".
"Ci sono voli diretti he vengono dalla Russia tutti i giorni, solo nel mese di agosto abbiamo avuto la possibilità di ospitare 10 mila cittadini russi. Oggi avere la conferma che 240 anni fa i rapporti tra la Russia e Napoli erano già intensi, vuol dire che stiamo lavorando bene: Napoli accoglie bene la Russia, la Russia ama la città di Napoli. Stiamo lavorando insieme perché i nostri imprenditori possano arrivare in questo grande Paese e gli imprenditori russi possano venire a supportare le imprese nel nostro territorio". Così il console onorario della Federazione Russa a Napoli, Vincenzo Schiavo, a margine dello scoprimento della targa sulla facciata di Palazzo Pescolanciano, che testimonia 240 anni di amicizia diplomatica tra la città di Napoli e la Federazione Russa.