Log in
NEWS
Vincenzo Scatola nominato commissario di FareAmbiente per Napoli e provincia Lotta al tabagismo, approvata la nuova legge regionale Trasporti, via libera della Regione alle agevolazioni per gli studenti di Ischia Lavoro, presidio degli Lsu fuori alla sede del Consiglio regionale Mobbing, approvata in Consiglio la nuova legge regionale Campania, definite le aree di crisi industriale complessa. Lepore: Grande opportunità per la ripresa Consorzi Asi Avellino e Salerno, via libera del Consiglio regionale al nuovo regolamento Giovani ingegneri, c'è l'intesa per i tirocini al Comune di Scisciano Neuromed, a Caserta il primo polo di robotica sanitaria del Sud Fincantieri, consegnata la nave militare di nuova generazione alla Marina Usa Obesity day, in Campania bimbi in sovrappeso: giornata di prevenzione al Santobono-Pausilipon Paola De Martini nuova group head of tax di Msc Giuseppe Menna nuovo comandante della Capitaneria di Porto di Salerno Il colonnello Andrea Mazzotta a capo delle operazioni dell'Esercito in Campania e Terra dei Fuochi Quando il gioco si fa duro gli italiani iniziano a giocare Come creare un logo risparmiando denaro e tempo C come comunicazione: irrinunciabile principio della buona gestione Alla fine è sempre la povera gente, credulona e sprovveduta, a pagare il conto Tech day Ischia 4.0, tra realta aumentata e Li-Fi startup a confronto sul futuro del turismo Vertenza Ericsson, corsa contro il tempo per evitare 29 licenziamenti Vertenza Ericsson, l'assessore Palmeri all'azienda: Faccia dietrofront sui licenziamenti Pd, l'associazione Campania Domani di David Lebro aderisce al partito Anm, lunedì 2 ottobre stop di 24 ore al trasporto pubblico locale Osterie d’Italia 2018, a Riardo 400 osti a raccolta per la presentazione del volume Marotta nominato commissario di Alternativa Popolare a Salerno Eav, De Gregorio: Altro sciopero che non capisco A Marcianise "Carrefour in piazza" per sostenere iniziative benefiche Asi Caserta ospita il primo corso sulla prevenzione della corruzione Formazione Rsu e Tas, da venerdì via al corso Cisl a Napoli Premio Penisola Sorrentina, riconoscimenti a De Rossi e Branchetti Modelli 3D per testare le terapie antitumorali: ricercatrice campana premiata con l’Erc Starting Grant Ristorazione, in Campania 30mila imprese attive: vincono tradizione e qualità MozArt Box alla Reggia borbonica di Portici: apre Stefano Bollani Giornalisti, in Campania via al premio Ferrara: scadenza prorogata al 2 ottobre Docce fredde e pasti non graditi: protesta dei migranti a Salerno

kimbo shop ildenaro 016

Campania, definite le aree di crisi industriale complessa. Lepore: Grande opportunità per la ripresa

La Giunta De Luca ha approvato oggi la proposta al ministero dello Sviluppo Economico per il riconoscimento delle aree di crisi industriale complessa che saranno ammesse alle agevolazioni di cui alla legge n.181/89 in favore di programmi di investimento finalizzati alla riqualificazione produttiva dei territori colpiti dalla crisi. Sulla base dei criteri dettati dalla normativa nazionale e facendo riferimento al provvedimento con cui l'Amministrazione Regionale ha già definito le aree di crisi non complessa - recepite dal Governo e oggetto di un accordo di programma quadro che ha fornito agevolazioni pari a circa 150 mln per investimenti in Campania - sono state individuate le aree di crisi complessa a livello regionale. La Giunta De Luca ha indicato al Mise tre poli di crisi complessa, in cui si rilevano crisi di medie o grandi imprese con seri effetti sull'indotto o gravi crisi di uno specifico settore industriale con elevate ricadute in termini di livelli occupazionali. 
Si tratta dei poli di crisi che si concentrano nelle tre aree di Acerra- Marcianise-Airola, Torre Annunziata-Castellammare e Battipaglia-Solofra, comprendenti anche i Comuni dell'intorno e le aree industriali dei maggiori centri urbani. Nelle aree di crisi complessa ricadono 24 Comuni, per una popolazione totale pari a circa 680.000 lavoratori. Con questo provvedimento la Regione potrà concordare con il Governo l'impiego delle risorse finanziarie previste per gli investimenti nelle aree di crisi e degli strumenti a copertura dei lavoratori delle aziende in crisi. Il presidente Vincenzo De Luca e l'Assessore alle attività produttive Amedeo Lepore spiegano: "Per la prima volta la Campania si dota di un provvedimento che definisce le aree di crisi industriale complessa, come opportunità per la ripresa produttiva delle aziende e dei comparti più colpiti dalla crisi dell'ultimo decennio e per l'occupazione industriale nei relativi territori. Grazie a questa decisione sarà possibile impiegare le risorse nazionali e regionali destinate a queste aree e completare il programma di attrazione di investimenti produttivi già avviato in modo consistente con i contratti di sviluppo e con l'accordo per le aree di crisi non complessa. La Campania va avanti e lavora concretamente per consolidare e rafforzare la crescita economica, che nel 2016 l'ha vista prima tra tutte le Regioni italiane. Un percorso ancora lungo per recuperare divario economico e livelli occupazionali, ma al quale stiamo dedicando tutto il nostro impegno, con risultati molto confortanti".

  • Pubblicato in Cronache

Giovani ingegneri, c'è l'intesa per i tirocini al Comune di Scisciano

Obiettivo: offrire ai giovani ingegneri opportunità formative negli enti locali. Il presidente dell'Ordine degli ingegneri di Napoli - Luigi Vinci - ha siglato un protocollo con il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici del Comune di Scisciano, Giovanni Esposito Corcione, per l'attivazione di due tirocini di durata semestrale negli uffici tecnici municipali. La procedura di selezione degli aspiranti sarà organizzata dal Comune stesso. A seguire i tirocinanti sarà l'ingegner Pasquale Rossi, delegato del sindaco di Scisciano Edoardo Serpico. A promuovere la firma dell'accordo, il consigliere dell'Ordine degli ingegneri di Napoli, Vittorio Piccolo. "Ai tirocinanti - spiega Piccolo - sarà pagata, a carico del Comune, una polizza contro gli infortuni e per la Responsabilità civile. Il protocollo è rivolto agli iscritti all'Ordine da meno di cinque anni e che non abbiano ancora superato il 35esimo anno di età". "Ai giovani - afferma il vice sindaco Esposito Corcione - è offerta la possibilità di fare esperienza sul campo, mentre l'amministrazione ha l'opportunità di avvalersi di competenze qualificate e nuove energie". L'accordo siglato col Comune di Scisciano si inquadra in uno schema di protocollo che l'Ordine degli ingegneri di Napoli propone a tutte le amministrazioni locali della provincia, già sottoscritto - fra gli altri - dai Comuni di Casamicciola, Gragnano, Marano, Afragola, Liveri e Saviano. "L'Ordine - spiega il segretario dell'Ordine Andrea Prota - è impegnato per attivare altri tirocini di questo tipo nelle pubbliche amministrazioni. Per la massima diffusione dell'iniziativa - aggiunge - contiamo sulla promozione che i giovani colleghi ingegneri vorranno farne presso gli enti locali con cui sono in contatto". 

  • Pubblicato in Professioni

Neuromed, a Caserta il primo polo di robotica sanitaria del Sud

Nasce a Caserta il polo di innovazione "Neurobiotech", il primo centro di ricerca di robotica sanitaria del Mezzogiorno, realizzato dall'Irccs "Neuromed". "Neurobiotech - dice il professor Giovanni de Gaetano, Direttore scientifico del Polo di Innovazione casertano - è un grande hub di ricerca clinica impegnato nello studio di nuove prospettive per la salute personalizzata. Disegnare 'su misura' ogni scelta di prevenzione o di terapia è un programma molto ambizioso, ma anche necessario affinché la medicina faccia quell'indispensabile balzo in avanti che la porterà a curare e prevenire a livello non più delle malattie, ma dei singoli soggetti, ognuno con le proprie caratteristiche. Conoscere il rischio individuale, sapere come ciascuno reagirà a una certa terapia, in altre parole 'cucire' la salute addosso all'individuo. Le ricerche in questo campo hanno quindi bisogno di una quantità enorme di informazioni". "+ il grande capitolo dei cosiddetti "Big Data" - continua De Gaetano - al quale si uniranno altre ricerche di frontiera, come quelle della neurocibernetica e della diagnostica avanzata, curate dal Polo Cyberbrain, o dell'epigenetica, cioè gli studi sugli effetti che l'ambiente e lo stile di vita hanno sull'espressione del nostro codice genetico". "Neurobiotech - conclude De Gaetano - è anche altro: una vera e propria 'community' di ricerca. Un luogo dove altri Istituti, Università, Centri scientifici, potranno aggregarsi per esplorare strade innovative che non solo parteciperanno al progresso delle conoscenze mediche ma che contribuiranno alla crescita culturale ed economica del Sud Italia". Il centro di ricerca verrà presentato in occasione di un convegno in programma in occasione della "Notte dei Ricercatori" che si terrà venerdi prossimo (ore 17,30) a Caserta presso la sede centro Neurobiotech con la partecipazione di numerosi ricercatori e del governatore della Campania Vincenzo De Luca. 

Fincantieri, consegnata la nave militare di nuova generazione alla Marina Usa

E' stata consegnata oggi alla Marina degli Stati Uniti la nave militare multiruolo di nuova generazione "Little Rock" - LCS 9, realizzata dal consorzio composto da Fincantieri, tramite la sua controllata Fincantieri Marinette Marine (Fmm), e Lockheed Martin Corporation, nel cantiere di Marinette (Wisconsin). "Little Rock" fa parte del piano Littoral Combat Ship (Lcs), avviato nel 2010 che comprende undici navi, tutte già finanziate, in aggiunta alle due unità consegnate prima del 2010 ("Freedom" - Lcs 1 e "Forth Worth" - Lcs 3). Si tratta di uno dei principali programmi di costruzione navale per la Marina degli Stati Uniti per una nuova generazione di navi multiruolo di medie dimensioni, progettate per attività di sorveglianza e difesa costiera, per operazioni in acque profonde e per diversi tipi di missioni nell'ambito della difesa da minacce di tipo "asimmetrico" quali mine, sottomarini diesel silenziosi e navi di superficie veloci. Fincantieri e Lockheed Martin sono impegnate a pieno ritmo nella produzione e hanno finora consegnato cinque navi alla Us Navy. Al momento sono sette le navi in diversi stadi di costruzione nel cantiere di Marinette, più un'altra che completerà il programma. Il contratto per la realizzazione del programma Lcs è stato assegnato nel 2010 a Fmm, nell'ambito della partnership con Lockheed Martin, leader mondiale nel settore della difesa. Due navi di questo tipo sono state impiegate con successo nel Pacifico occidentale; la terza e la quarta nave sono state consegnate nel 2015 e nel 2016.

Obesity day, in Campania bimbi in sovrappeso: giornata di prevenzione al Santobono-Pausilipon

Il Direttore Generale dell’Aorn “Santobono-Pausilipon”, Anna Maria Minicucci, il direttore sanitario, Rodolfo Conenna, il direttore amministrativo Giuseppe Gargiulo hanno aderito alla giornata nazionale di sensibilizzazione per la prevenzione del soprappeso e obesità. L’evento, denominato Obesity Day, avrà luogo, lunedì 9 ottobre 2017 dalle ore 9 alle 13, presso il “Centro Obesità e Patologie Endocrine correlate” (Responsabile dott.ssa Maria Rosaria Licenziati) del Aorn Santobono-Pausilipon con sede presso il Po Ss Annunziata in via Egiziaca a Forcella 18, Napoli. Presso il Centro si effettuano quotidianamente visite, consulenze e trattamenti per l’obesità (tel. 081-2542527/26).
L’equipe del centro obesità (medici, nutrizionisti e personale infermieristico) insieme con un medico dello Sport e un neurologo con competenze riabilitative effettuerà controlli gratuiti del peso e dell’altezza per definire lo stato di normopeso, soprappeso, obesità di ciascun bambino e discuterà con i ragazzi e i genitori sui corretti stili di vita alimentari e motori. A chi ne farà richiesta sarà possibile effettuare test da sforzo cardio-polmonare praticato da parte di un medico dello sport. Verrà distribuito materiale informativo ai bambini e ai genitori per un corretto stile di vita. Sarà inoltre possibile assistere alla proiezione del film “Super size me” I ragazzi avranno infine la possibilità di interagire con i volontari dell’associazione Abio-Napoli che offrono ogni giorno il loro servizio di accoglienza e sostegno in ospedale a bimbi, adolescenti e genitori. In Italia nell’ultimo decennio il numero di bambini obesi è notevolmente aumentato, come in gran parte del mondo globalizzato.
Gli studi di prevalenza realizzati negli ultimi anni hanno evidenziato che nel 2016 il 30,06 % dei bambini italiani di 8-9 anni presenta una condizione di eccesso ponderale con un picco superiore al 40% in alcune regioni dell’Italia centro meridionale, tanto che l’obesità è diventata il disturbo nutrizionale più frequente in età pediatrica. La Campania è la regione con la prevalenza maggiore di eccesso ponderale in età infantile (il 26% dei bambini è in sovrappeso, il 18% è obeso). La probabilità che un bambino obeso diventi un adulto obeso è del 50-80%. (OKkio alla Salute pubblicati nel 2017) Al di là degli ovvi svantaggi derivanti dal sovrappeso che pregiudica il benessere globale di vita dell’individuo, negli ultimi anni sono aumentate le nostre conoscenze sui gravi rischi per la salute connessi all’obesità infantile. Studi scientifici hanno messo in evidenza come complicanze metaboliche, cardiovascolari, respiratorie, ortopediche, e psicosociali compaiano già durante l’infanzia e l’adolescenza e che la gravità di queste complicanze è tanto maggiore quanto più precoce è l’esordio della condizione di obesità. Pertanto, il contrasto al sovrappeso e all’obesità infantile rappresenta uno degli obiettivi prioritari nell’agenda sanitaria in Italia. Nel bambino, l'obesità è da ricondurre a diverse cause: cattiva alimentazione (spuntini fuori pasto, cibi grassi, bevande ricche di zuccheri, scarso consumo di frutta e verdura), iperalimentazione, sedentarietà (con conseguente squilibrio tra introito e dispendio energetico), fattori genetico- familiari (il Bmi è strettamente correlato al peso alla nascita e al BMI dei genitori) ed ambientali (l'ambiente familiare incide sulla costruzione del modello comportamentale alimentare).

  • Pubblicato in Sanità

Salone Nautico di Genova, Liguria e Campania alleate sulla blue economy

Liguria e Campania unite sull'economia del mare, per la ricerca e lo sviluppo. "La sinergia fra territori è fondamentale per fare massa critica e offrire maggiori opportunità di sviluppo. Il protocollo di intesa firmato la scorsa primavera dalle due regioni dà valore aggiunto a Liguria e Campania e rappresenta un modello di partenza: la nostra ambizione è che si possa estendere per lo meno a tutta la fascia tirrenica per una collaborazione fattiva sulla blue economy". Lo ha detto l'assessore allo Sviluppo economico e ai Porti della Regione Liguria, Edoardo Rixi al Salone Nautico nell'ambito del workshop dedicato a "Blue economy, il mare come risorsa di crescita e sviluppo nello scenario europeo e nei contesti regionali" organizzato da Liguria International e in cui numerose realtà hanno presentato i loro progetti di ricerca legati al mare, dall'energia al controllo delle emissioni inquinanti e del rumore delle navi. "L'obiettivo dell'intesa è cooperare per la crescita dell'economia blu, un tema importante che comprende cantieristica, biotecnologie, servizi al turismo e problemi di bonifica delle coste, c'è molta ricerca e innovazione ma è anche molto importante il coinvolgimento dei settori produttivi. Abbiamo importanti aziende che hanno sede sia in Liguria che in Campania e ci troviamo con le stesse problematiche" ha sottolineato l'assessore regionale all'internazionalizzazione, start up e innovazione della Regione Campania, Valeria Fascione.

  • Pubblicato in Fiere

Vertenza Ericsson, l'assessore Palmeri all'azienda: Faccia dietrofront sui licenziamenti

"Oggi tavolo regionale con Cgil, Cisl, Uil, ed i consiglieri regionali Daniele e Ciaramella, sulla vertenza Ericsson. E' assurdo: stiamo assistendo alla 13esima procedura di licenziamento collettivo che colpisce ben 5 Regioni da nord a sud e 291 dipendenti totali": lo dice in una nota l'assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri.
"Non sono bastati - spiega l'assessore - 10 mesi di instancabili trattative presso il Ministero del Lavoro per scongiurare i licenziamenti, 29 in Campania sono arrivati è tanti altri nelle altre regioni. Eppure non abbiamo ceduto un attimo. La Campania insieme a  Lombardia, Lazio, Liguria e Toscana ha offerto ben 8 misure di sostegno allo sviluppo ed al rilancio dei siti. Fino ad oggi però la multinazionale svedese, con migliaia di dipendenti, è stata indifferente ad ogni proposta ed ha rifiutato sia il ricorso agli ammortizzatori sociali, sia il coinvolgimento del Ministero dello Sviluppo Economico, dove è possibile ampliare i temi di rilancio industriale. Ha rifiutato inoltre categoricamente le misure proposte dalle 5 Regioni, in particolare finanziamenti per la formazione continua, per ricerca e sviluppo, per reindustrializzazione, per poli e distretti, contratti di sviluppo, accordo di programma partecipazione a cluster, asserendo che si tratta di esuberi strutturali. L'azienda ha innalzato un muro impenetrabile a tutti gli incontri ma noi continuiamo a sostenere che una grande azienda ha il dovere di coniugare le proprie esigenze di bilancio con la responsabilità sociale che governa le scelte di posizionamento e di reputazione sul mercato, senza chiudere il dialogo con le Istituzioni".
  • Pubblicato in Cronache

Anm, lunedì 2 ottobre stop di 24 ore al trasporto pubblico locale

Le Organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Faisa Cis, Orsa, Faisa Confail e Usb hanno proclamato uno sciopero di 24 ore per lunedi' 02 ottobre 2017. A renderlo noto l'Anm. L'eventuale interruzione del servizio sara' gestita a garanzia dei servizi minimi secondo le seguenti modalita': per le linee bus il servizio sara' garantito dalle ore 5:30 alle ore 8:30 e dalle ore 17 alle ore 20. Le ultime partenze saranno effettuate circa 30 minuti prima dell'inizio dello sciopero e tornano regolari circa 30 minuti dopo. La Linea 1 metropolitana garantisce l'ultima corsa da Piscinola alle ore 9.14 e da Garibaldi alle ore 9.18. 
La circolazione dei treni riprende con la prima corsa pomeridiana in partenza da Piscinola alle ore 17.11 e da Garibaldi alle ore 17.51. Il servizio e' garantito con l'ultima corsa da Piscinola alle ore 19.44 e da Garibaldi alle ore 19.48. Le Funicolari Centrale, Chiaia , Montesanto e Mergellina sospendono le corse alle ore 9.20. Il servizio riprende con la prima corsa delle ore 17.00 e termina alle ore 19.50.

  • Pubblicato in Cronache
Sottoscrivi questo feed RSS