Log in
NEWS
Scossa di terremoto e crolli: tragedia ad Ischia Archeologia, a Ercolano i raggi X svelano il ritratto di una antica donna romana Fumetti, a Salerno rivive il mito di Trumoon Ap Campania, Barone: Le alleanze le decide Alfano Caso Loreto Mare, domani arrivano i Nas Onlus e Coop sociali, bando da 223 mln: domande a partire dal 7 novembre Incentivi per under 32: ecco le misure allo studio del Governo Isole minori, 15 milioni di euro per l'efficienza energetica Corti di lunga vita, via al contest: 2mila euro in palio per il primo classificato Fca, non solo Jeep: Great Wall punta all'intero gruppo Castel Volturno, si insedia il commissario straordinario Mar Mediterraneo, lo screening di Goletta Verde: in Lazio, Calabria e Campania i punti più inquinati Sal De Riso, piccoli, tondi e deliziosii: ecco i nuovi Cabochon D’Amalfi Acerra, il Comune con la Coldiretti: No al Ceta Scavi di Pompei, tour operator favorevoli all'aumento delle tariffe Cinema, primo ciak per il nuovo film con Rubini: set ad Apice Caso Loreto mare, si indaga per omicidio colposo Edilizia scolastica, via al bando Pon: 350 mln alle Regioni del Sud Ricerca, nuovo bando aerospazio: i progetti entro il 30 settembre Sponz Fest, la Scuola di tarantella montemaranese alla notte del tamburo Zootecnia, banca dati per la biodiversità: 93 milioni per allevatori e centri di ricerca Access City Award 2018: demande entro l'11 settembre Nocera, voto di scambio politico-mafioso: blitz dei carabinieri Scavi di Pompei, ricara il biglietto: da 11 euro passa a 15 Industria Italiana Autobus, giornata storica a Flumeri: l'8 settembre presentazione dei primi mezzi prodotti Caso Loreto mare, Codacons: Gli ispettori non bastano, denuncia a Lorenzin e De Luca Napoli, dopo la delibera primi tavolini a piazza Municipio Nerina Dirindin (Mdp): Caso Loreto mare, occorre riorganizzare il sistema Napoli, de Magistris: La sicurezza? Non si ottiene innalzando i muri Mafia, Dia: Sequestrati in un anno beni per 210 milioni Fca, cinesi di Great Wall interessati a Jeep Tommariello d’oro 2017, ecco i premiati: appuntamento il 26 a Montefusco Sarà il turismo lento e sostenibile il futuro dell’Italia? Giovane morto al Loreto mare, è bufera nella Sanità campana Sui sentieri degli dei, ad Agerola omaggio a Rino Gaetano

kimbo shop ildenaro 016

La nuova età dell’Illuminismo guidata dagli innovatori aperti

Quando c’è da innovare, gli addetti ai diversi dipartimenti del grande magazzino Bazar delle Follie non si parlano tra loro. E se mai lo facessero, essi mirerebbero ad accordi collusivi firmati sottobanco. Nei casi migliori, i loro sforzi si fermano all’orizzonte dell’innovazione classica, quella che corre lungo il percorso familiare, più volte battuto, della continuità. Prendendo in prestito dal bel libro di Gabriella Greison L' incredibile cena dei fisici quantistici a proposito di quanto Albert Einstein scherzosamente avrebbe detto durante uno scambio di battute con altri colleghi dopo una famosa cena con il re e la regina del Belgio, potremmo raffigurare l'innovazione classica marmellata di albicocche e l'innovazione aperta come grani di uva. Il gioco si riferiva al concetto di discontinuità (fisica quantistica) contrapposto alla continuità (fisica classica). Ed è proprio il concetto di discontinuità culturale che caratterizza l'innovazione aperta. 
Gli innovatori aperti scompaginano le mappe della conoscenza e aspirano a raggiungere traguardi apparentemente impossibili. Per afferrare la misura della sfida, essi guardano, per esempio, alle innovazioni che hanno scosso lo stato dell’arte nella fotografia (Instagram), nella musica (Apple, Spotify), nei libri (Amazon), nello scambio di informazioni e idee (Facebook, Twitter, YorTube), nella mappatura dalle risorse umane (LinkedIn), nei viaggi (Airbnb), nel trasporto locale (Uber, Lyft), nel commercio (Amazon, Alibaba), nelle automobile (Google, Apple, Tesla). 
Più si pratica l’innovazione aperta, più essa cresce. L’ideale coltivato dagli innovatori aperti è quello dell’abbondanza in un’economia della felicità al posto della scarsità in un’economia della tristezza. Sono loro a lasciarsi alle spalle la “scienza triste”, come il filosofo scozzese Thomas Carlyle aveva succintamente battezzato l’economia, per entrare in una nuova età dell’Illuminismo riportando ai giorni nostri il pensiero dell’economista francese Anne-Robert-Jacques Turgot. il quale aveva definito l’economia politica la “scienza della felicità pubblica”. Cambieranno la geografia dell’imprenditorialità, le comunità d’innovazione aperta che sapranno navigare nell’oceano dell’Abbondanza Felice.