Log in
NEWS
M5s, inizia l'era Di Maio: eletto candidato premier, sarà anche il leader del movimento Ap, Barone: in Campania pronti con qualunque sistema elettorale Sacrificio di Salvo D'Acquisto, i carabinieri commemorano il 74° anniversario Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs

kimbo shop ildenaro 016

Il Pd e la ragione smarrita: la lezione che arriva da Parigi

Al secondo turno delle elezioni regionali in Francia, hanno votato quasi 4 milioni di elettori in più rispetto al primo turno. E così ha perso Marine Le Pen ed il suo sogno di vittoria, coltivato dopo il clamoroso successo di quindici giorni prima. “E’ scattata una difesa repubblicana, che va oltre i Partiti” ha dichiarato Jean Noel Schifano. Ha ragione! Certo, i Partiti, in particolare quello Socialista con grande senso di responsabilità democratica, hanno fatto la loro parte, anche con generosità: hanno costituito una sorta di CLN, di antica memoria italiana al tempo della Resistenza, contro il pericolo fascista, ma il popolo ha risposto, andando anche… oltre. Quando si recupera identità, molti degli astenuti, che spesso non vanno a votare perché non si riconoscono in nessuno dei Partiti in lizza, tornano alle urne. In Francia, la “chiamata alle armi” nel segno della Democrazia e dell’Antifascismo ha trovato risposta positiva in tanti elettori, soprattutto socialisti, che non si riconoscevano più nella deriva omologante di Hollande, soprattutto sul versante delle sue scelte verso la tragedia dei migranti. Il resto, sul piano della pura tecnica elettorale, lo ha fatto la rinuncia dei canditati Socialisti in alcune regioni a favore dei centristi di Sarkozy, meglio piazzati dopo il primo turno. Peccato che nei commenti dei vincitori sia mancato un riferimento all’Europa, che una vittoria di Le Pen avrebbe seriamente minato. In Italia, lo fanno anche i sondaggisti, non si dà molto valore alle altissime percentuali di astenuti, ormai oltre il 50%, perché da tutti i Partiti ritenuti “persi”. Ed invece la partita delle elezioni, sicuramente di quelle Politiche , si gioca proprio sul recupero di quello elettorato. Di più: se Renzi riesce ad avere un “colpo di reni”, che lo induca a recuperare non tanto i transfughi alla Civati-Fassina, quanto quegli elettori della “Sinistra di Governo”, che non si riconoscono nella deriva da “Partito Della Nazione” ed aspettano una chiara collocazione del PD nel segno del Partito del Socialismo Europeo e della antico, ma sempre attuale, Riformismo Italiano, allora molti ritroveranno la ragione per tornare a votare. Certo, ma qui sono meno fiducioso che accada, se i vari Vendola, Landini, Camusso, Epifani capiscono che il problema vero non è far perdere Renzi, quanto battere l’asse Salvini-Berlusconi-Meloni, allora anche in Italia può accadere il “miracolo” francese. Naturalmente, tenendo sullo sfondo il Movimento Cinque Stelle, la cui tenuta, comunque, non è stata ancora sperimentata appieno rispetto ad una radicalizzazione dello scontro Destra-Sinistra. Dubito, conoscendo uomini e cose, che nella Sinistra oltre il PD, al netto delle responsabilità di Renzi, si costruisca questo clima positivo, nel segno dei Valori della Democrazia, della Solidarietà, della Giustizia Sociale e del recupero dell’Idea di Europa, secondo il disegno dei Padri Fondatori. Il tempo perché la Ragione si affermi c’è: si tratta di saperlo e volerlo usare! Intanto, sono certo che un recupero di identità riporterà alle urne molti elettori delusi da questo PD, arginando il pericolo destro-leghista, della cui entità daranno conto le prossime Elezioni Amministrative.

A Parigi la Conferenza sul Clima si è conclusa in modo positivo, aprendo larghe speranze “salvezza” del Mondo. Sempre che gli impegni assunti vengano mantenuti nel tempo. In questa vittoria della Speranza c’è molto dell’impegno di Papa Francesco. La sua Enciclica “Laudato si…” ha lasciato il segno. E così sia !