Log in

kimbo shop ildenaro 016

Ice, Campania in mostra al World Food di Mosca

Aperto il Padiglione nazionale italiano presso la fiera World Food che si inaugura oggi presso il centro fieristico Expocentre e che proseguirà fino al 14. Il Padiglione italiano presenta su una superficie di 520 metri quadrati ben 50 aziende, di cui 26 provenienti da Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. "Il nostro messaggio alle imprese italiane è chiaro: la Russia continua ad essere un mercato importante per il nostro export e non può essere trascurato. Questo è il motivo per il quale l'Agenzia Icecontinua ad investire risorse nel settore agroalimentare e le aziende ci stanno seguendo con attenzione" commenta Pier Paolo Celeste, direttore dell'Agenzia Ice in Russia. 
"La forza delle aziende italiane - continua Celeste - è sempre stata quella di saper reagire rapidamente e con spirito costruttivo alle nuove sfide dei mercati: sono centinaia i produttori italiani che nel corso degli ultimi due anni si sono rilanciati in Russia con entusiasmo nonostante l'embargo, proponendo prodotti non sanzionati che sappiano soddisfare le esigenze dei consumatori russi, alla ricerca di novità e - in questa fase - con un ottimo rapporto qualità prezzo. Oggi siamo il 10mo fornitore della Federazione in termini di valore, risultato a nostro avviso incoraggiante, considerato che molti dei concorrenti che ci precedono sono paesi non soggetti a misure restrittive". Anche nelle cifre l'Italia continua a ricoprire un ruolo importante tra i paesi fornitori della Federazione: nei primi sei mesi del 2017 a livello generale ci siamo qualificati al 10° posto con un incremento del nostro export del 26,2%, con ottime performance per vini, caffè torrefatto e pasta (primo posto), olio d'oliva (secondo posto) e prodotti da forno (terzo posto).
Il Padiglione italiano - collocato nel Padiglione 2 Hall 1 del centro espositivo - si estende su una superficie di 520mq ed ospita ben 50 aziende, di cui 26 provenienti dalle regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. Si tratta di un risultato importante, che testimonia il costante interesse delle nostre aziende per il mercato russo e che qualifica - ancora una volta - il padiglione italiano quale più grande presenza europea alla fiera in oggetto. Obbiettivo raggiunto anche grazie alla prosecuzione del supporto tramite il Piano export per le Regioni cosiddette della Convergenza, programma di attività che, per il quarto anno consecutivo, punta a favorire l'internazionalizzazione delle piccole e medie imprese e la promozione dell'immagine del prodotto italiano nel mondo.
Anche quest'anno il padiglione italiano viene presentato sotto il segno unico distintivo per le produzioni agricole e alimentari italiane: il logo The Extraordinary italian Taste che, sullo sfondo di un tricolore italiano con tre onde, richiama il concetto di crescita, sviluppo, eccellenza e tradizione, valori che da sempre contraddistinguono le produzioni italiane. Inoltre, al fine di catalizzare l'attenzione degli operatori sarà organizzato un ricco programma di degustazioni dei prodotti delle aziende partecipanti alla fiera, che vedrà una vera e propria attività quotidiana di animazione con cooking-show e dimostrazioni ad opera di cuochi italiani che elaboreranno pietanze ad-hoc per il pubblico russo. Come di consueto, sono previste inoltre in questa occasione azioni di supporto e pr alla partecipazione italiana, tra cui la redazione di un catalogo in lingua russa riportante i dati anagrafici e una breve descrizione di ciascuna azienda espositrice italiana, la realizzazione di una nota settoriale che sarà distribuita ai partecipanti e l'organizzazione di un punto servizi, attrezzato con connessione Internet e presidiato da personale bilingue, presso il Padiglione stesso.