Log in

kimbo shop ildenaro 016

Festival della cucina napoletana, alla Mostra d'Oltremare il meglio della tradizione partenopea

 
Sbarca alla Mostra d'Oltremare il 15, 16 e 17 dicembre 2016 la I edizione del Festival della Cucina Napoletana. Si tratta di uno degli appuntamenti enogastronomici più attesi in quanto riunisce in sé il meglio del cibo, del vino e della cultura agroalimentare partenopea.
La manifestazione prevede la preparazione e l’utilizzo di prodotti tipici dop – igp e della filiera dell’agroalimentare di qualità della Regione Campania inseriti nel disciplinare delle produzioni tipiche nazionali, così come saranno presentate le pietanze con una rivisitazione della storicità del convivio napoletano dando lustro ed immagine alla tradizione delle preparazioni culinarie, con reinterpretazione della cucina classica in chiave moderna.
Si susseguiranno laboratori aperti ad un numero limitato di persone tenuti da esperti e creativi di cucina su tematiche legate al cibo in chiave Dieta Mediterranea – patrimonio dell’Unesco .
Promosso dall’Associazione Medeaterranea (associazione di professionisti della scienza e della cultura alimentare), il festival ha come tema portante “Pensare usando le mani” che riconduce alla relazione tra la fisicità e la cultura che c’è dietro tutta la filiera. L’assaggio diviene, così, un momento di sintesi estrema in cui gli ospiti possono entrare in contatto, attraverso la vista, l’olfatto, il gusto, con l’enorme patrimonio culturale che ciascun piatto contiene.
A supporto del Festival ci sarà anche un mostra, “Design in tavola”, che proporrà il lavoro di designer che studiano e sperimentano l’atto di mangiare e realizzano oggetti per migliorare e rendere più sostenibile e partecipata la convivialità della cucina. Primo tra tutti il lavoro frutto del connubio tra Porcellana di Capodimonte e Cibo, con il coinvolgimento di ricerche di Real fabbrica di Capodimonte di Napoli attraverso l’istituto G. Caselli di Capodimonte con il Grespo (Gruppo di Ricerca e Studio della Porcellana). Storicità della tradizione della porcellana di Capodimonte e manufatti conviviali della tradizione enogastronomica ed artistica attraverso un viaggio nel tempo, con le varie e molteplici applicazioni artistiche degli ultimi due secoli.
Medeaterranea Food Experience, costola tecnico operativa dell’associazione, proporrà un’offerta gastronomica caratterizzata da una serie di postazioni artistico-culinarie, o, nel caso specifico, luoghi attrezzati tecnicamente.
Sporcarsi le mani, infine, è la sezione dedicata alle esperienze dirette per adulti e bambini con laboratori, giochi, degustazioni educative  e corsi pratici.
 
L’ingresso al Festival è gratuito ed anche l’iscrizione ai corsi, ma sono disponibili solo 10 posti per corso. Ogni giorno alle ore 11:00 un corso di cucina ed uno di ceramica per bambini; alle ore 14:30 un corso di cucina per adulti e ben 4 Laboratori di degustazione del vino alle ore 11:00, 12:00, 15:00 e 16:00. Per parteciparvi occorre registrarsi al sito: http://festivalcucinanapoletana.it/