Log in
NEWS
Canada, Calenda: Con l'accordo Ceta vantaggi per Pmi e cittadini europei Interporto Sud Europa, confronto tra aziende di logistica e Its: si punta sulla formazione Welfare, via al riparto del fondo sociale 2017: più di 28 mln alla Campania Agroalimentare, De Luca inaugura la Scuola del Gusto a Torrecuso Eav, da ottobre secondo agente sui bus a Bacoli e Castellammare Napoli, Palladino al sindaco: Rom, belle parole ma seguano i fatti L'ambasciatore algerino invita le aziende campane al Forum di Pescara L'Ambasciata italiana e i festeggiamenti di San Gennaro negli Usa Palumbo Group, Isa Yachts vende il nuovo superyacht di 65 metri Energie per l'Italia, parte il tour campano. Parisi: Pronta la squadra Criminalità, Gabrielli: Profondo senso di insicurezza sociale nel Paese Formazione manager, prosegue il corso in Campania Cultura, dal Mibact 132 mln per i Grandi progetti: fondi a Capodimonte, Reggia di Caserta e Catacombe di Napoli Napoli, da capitale morale a nobile fiaba San Giorgio a Cremano, i ritratti di Noschese e Troisi sui muri della Stazione Circum Allerta attentati, made in Campania l'app per gestire le operazioni di soccorso Prosciutto di Parma, in Giappone tutela per il marchio: è la prima volta di un prodotto straniero Gruppo Trevi, nuove commesse all'estero per 75 mln dollari Fondazione con il Sud, Nuove Generazioni: in arrivo il bando da 60 milioni E-Distribuzione, a Secondigliano componenti hi-tech per la rete Fincantieri, appello al Governo della Fim Cisl: Si salvaguardi l'industria italiana Mehta al San Carlo con "Fidelio", Bergamasco sul palco Lavoro, Inps: nei primi 7 mesi assunzioni stabili giù del 4,6% Porto Marina d'Arechi, a Genova con numeri record: +22%. Gallozzi: Avanti così Ciclofficina solidale, in bici alla scoperta dell'Oasi di Frassineto Test di Architettura al Politecnico di Milano, dall'Università della Campania record di candidati idonei Un esoscheletro in 3D al posto del gesso: il Santobono di Napoli fra i vincitori dell'Innova S@lute 2017 Almaviva Napoli, elezioni delle Rsu: la Cgil conquista la maggioranza La periferia di Napoli su "Le Monde": Scampia lontana dai cliché mafiosi Mdp, dal 27 settembre a Napoli la prima festa: è dedicata al lavoro Sepe alla messa per San Matteo, patrono della Guardia di Finanza Porto Marina d'Arechi, Boccia ospite dello stand al Salone Nautico di Genova "Veleno", a Casal di Principe la presentazione del film sulla vera storia della Terra dei Fuochi Olio Dante partecipa all'Atelier della Salute per promuovere uno stile di vita sano Alessandro Paola nuovo comandante dei Vigili del Fuoco di Livorno

kimbo shop ildenaro 016

Il rischio nucleare e la tranquillità del Giappone

Cari amici, sono appena rientrato dal Giappone  dopo 10 gg. di norrnale routine di  giro  di affari e dove ho potuto  trarre le mie considerazioni in merito al problema col North Korea.
Apparentemente la calma a Tokyo esiste, tutto è tranquillo e normale, la vita si svolge come sempre ed i  miei amici giapponesi con cui ho scambiato qualche idea sono perfettamente calmi e senza mostrare nessun segno di paura  ( la calma e la tranquillità sono doti  che normalmente distinguono questo meraviglioso popolo e che tanto dovremmo apprendere...).
L'aria che si respira in particolare a Tokyo è densa di tranquillità.
Anch'io a dire il vero ho passato dieci giorni normalissimi... al contrario di qualche amico che ha avuto addirittura paura di volare e venire in Giappone durante questa settimana.
Tokyo è piena come sempre di turisti ed in particolare di Americani... per non parlare di Kyoto e Kobe mete di gite turistiche con alberghi pienissimi.
L'ipotesi è che mai nulla accadrà per lo sgancio di testate nucleari,  ma si teme solo, direi  "suppose to be", una bomba Ems o meglio Electro Magnetic bomb E Bomb, la quale non farebbe altro che fermare i campi elettrici etc. Un'arma progettata per mettere fuori uso i componenti elettronici in un vasto raggio di azione, provocando qualche  arresto per qualche mese di tutte le attività inerenti ai campi elettrici etc senza provocare nessuna perdita né umana né animale...
A dire il vero non mi dispiacerebbe, sarei felice di non poter utilizzare cellulari e restare in santa pace per qualche mese  senza Facebook, Twitter, Instagram etc...
Mi ha commosso invece una affermazione di un Ibakusha (sopravvissuto ad Hiroshima e Nagasaki).
Il Dottor Junji Sarashiwa, 88 anni, presidente dell'American society of Hiroshima, il quale aveva solo 16 anni quando il famoso ordigno "Little boy" fu sganciato su Hiroshima.
Sarashima san, asserisce: "Il nucleare non fa vincere le guerre. Porta  a distruzione totale... e basta. Peccato che ora c'è chi lo dimentica... e spero che in nessun luogo e per nessun motivo qualcuno debba ancora soffrire, come quello cha abbiamo sofferto noi".