Log in
NEWS
Regione, sostegno a investimenti nelle aziende agricole, Coldiretti chiede la proroga Cisl, Furlan: Oggi per la Campania scriviamo un nuovo libro Natale, Sos Confcommercio: rischio Napoli a luci spente Capodichino, cancellati 9 voli per la nebbia Regione, Cesaro (Fi): su Sma Bonavitacola assente, lavoratori a rischio 24Finance, acquisita Miafin M5S, consiglieri regionali si tagliano stipendi e donano attrezzature al Loreto Mare Doriana Buonavita eletta nuovo segretario della Cisl Campania Alis, Grimaldi: Realtà ormai riconosciuta a livello internazionale Unicredit, tour Champions League a Napoli: c'è anche Zola Blunauta inaugura una nuova boutique a Napoli Qatar, contratto da 9 mln di euro alla 3Ti Progetti per la Metro di Doha Clp, addetti sul piede di guerra: Nessun pagamento da settembre Atradius, studio su export e mercati di Asia e Pacifico: fatture pagate sempre in ritardo Ddl Falanga su sanatoria degli abusi edilizi in Campania torna alla Camera. Barricate del Wwf Groupon: I campani che vanno fuori a cena preferiscono le cucine giapponese e spagnola "Con gli occhi di Mario", al Maschio Angioino mostra fotografica dedicata a Berlinguer VelAccessibile, al via la campagna di crowdfunding con Meridonare per la velaterapia Inner Wheel, con Rivieccio per sorridere nel segno del sociale Russia-Ucraina, alta tensione Molestie sul lavoro, per combatterle le aziende avviano programmi di formazione Macedonia, da domani a Skopje appuntamento con il format del Giffoni Film Festival Psicologi, ecco la mappa degli iscritti all'Ordine in Campania Società Italiana di Oftalmologia Genetica, da domani il congresso nazionale a Napoli Tasse, indagine Cgia: ogni campano versa allo stato quasi 6mila euro l'anno Antico Setificio di San Leucio, speciale tour gastronomico con le tipicità casertane BabBarattolo, il dolce storico napoletano ora è in formato da viaggio Fca, a Pomigliano raccolta firme per far partire il nuovo piano industriale Libri, a Roma la presentazione della storia di Antonio Tessitore Cesare Moreno vince il Premio Napoli Cultura 2017 Confesercenti Salerno presenta un progetto sulle nuove strategie di vendita per i negozi di vicinato A Grazzanise le celebrazioni per i 50 anni del 9° Stormo dell'Aeronautica Malessere della colonna vertebrale, visite gratuite alla clinica Santa Rita di Avellino Musica, a Portici va in scena School of Rock Letteratura, ad Anacapri l'imprenditore Tonino Cacace rilancia la rassegna "Leggendo un libro insieme a .."

kimbo shop ildenaro 016

Gioco online: il punto sui servizi per la tutela del giocatore

L'era di internet ha aperto infinite porte verso i servizi online. Tra questi, uno dei più controversi e discussi è sicuramente quello del gioco online. Sono passati oltre 20 anni anni dalla comparsa dei primi siti per scommettere su sport, giochi da casino e slot machines, mentre è trascorso solo un decennio da quando i primi giochi a distanza per denaro sono stati regolamentati in Italia.
Il mercato delle scommesse via web conta al momento oltre 100 concessioni per il gioco a distanza, rilasciate ad operatori che offrono servizi legati a poker, casino e scommesse sportive in modo del tutto legale e aderente alle norme italiane. Si tratta di un settore in grado di generare una spesa annuale di quasi mezzo miliardo di euro, soldi che escono direttamente dalle tasche dei numerosi giocatori.
L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che ha il compito di vigilare sul settore del gioco d'azzardo legale, ha preso numerose misure atte a far rispettare le norme italiane, inibendo anche molti siti di scommesse e casinò non conformi alla normativa, come si può leggere su wisecasino.net. Tutte queste azioni dirette però non rappresentano la soluzione ad alcuni problemi legati al gioco. Si gioca legalmente, sì, con maggiore sicurezza per gli utilizzatori ed un introito garantito per le casse statali, ma non c'è alcuna difesa contro il GAP (Gioco d'Azzardo Patologico). Come può allora il giocatore tutelarsi dal rischio di eccedere?
In realtà le regole italiane relative al gioco a distanza prevedono che i giocatori, al momento dell'iscrizione, siano obbligati a impostare un limite alle proprie spese. Limiti che, opzionalmente, possono essere estesi ai depositi giornalieri, a quelli mensili o alle perdite in denaro nette. Oltre a questi, come si apprende sul sito di Lottomatica, uno dei maggiori operatori nel mercato del gaming in Italia, gli utenti hanno la possibilità di bloccare temporaneamente o a tempo indeterminato l'attività di gioco attraverso il sistema dell'autoesclusione.
Nell'ultimo periodo molti operatori e concessionari hanno deciso di andare oltre agli obblighi di legge, prendendo autonomamente iniziative volte alla tutela del giocatore attraverso la divulgazione di materiale informativo, oppure dando vita ad eventi per la sensibilizzazione, come nel caso delle iniziative di Codere Italia.
Un altro tipo di tutela arriva inoltre da organizzazioni “esterne” al settore del gioco, ma impegnate comunque nel sociale. Da segnalare l'interessante Tour “Facciamo Girare la Voce” del MOIGE, giunto ormai alla sesta edizione, il cui scopo è quello di informare le famiglie sul tema del gioco d'azzardo con particolare attenzione alla sensibilizzazione dei minori.
Tutta questa serie di misure, per quanto interessanti e probabilmente anche efficaci, si basa sul presupposto che il giocatore sia in grado di gestire sé stesso e il proprio denaro. Situazione che non sempre si verifica, se si considera che le stime parlano di un numero di giocatori patologici compreso tra i 300.000 e il milione, sebbene il “giocatore medio” investa circa 50 euro al mese nell'azzardo virtuale.
La soluzione a questa situazione potrebbe essere quella di imporre un limite alle perdite nette obbligatorio e uguale per tutti, in modo da impedire a chi perde il controllo di trasformare un gioco in una vera dipendenza, aiutato dalla semplicità con cui si possono effettuare le transazioni economiche sui siti di scommesse e casino. Una soluzione, che, al momento, sembra essere ben lontana dalla realtà.