Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Bcc Napoli, focus sul credico cooperativo. Manzo: Pronti alle nuove sfide

Le metamorfosi del credito cooperativo, titolo del convegno organizzato dall'associazione "Gianfranco Campobasso", diventa di strettissima attualità in questi giorni in cui si temono ripercussioni sul sistema creditizio per le indicazioni sugli Npl, i crediti deteriorati, da parte della Banca centrale europea e che trovano proprio le Bcc in una condizione particolarmente favorevole per aver provveduto per tempo agli accantonamenti e alla capacità di tenere basse le sofferenze per poter proseguire ad avere un ruolo determinante nell'accesso al credito.
"Abbiamo l'obiettivo di coniugare due mondi, la cooperazione e la vicinanza ai cittadini da un lato e dall'altro le indicazioni europee per l'innovazione e la digitalizzazione. Non bisogna essere schiavi dei rating ma mantenere sempre al centro l'uomo per avere un ruolo concreto per la crescita. È questo il modello di banca che noi vogliamo e anche oggi la nostra capacità di coverage e di basse sofferenze ci fa trovare pronti alle nuove sfide che la Bce ci pone. Un giro di vite per altri certamente difficile da affrontare ma che noi possiamo superare senza difficoltà per i nostri soci e clienti", spiega il presidente della Bcc di Napoli Amedeo Manzo nel corso della iniziativa che ha visto protagonisti numerosi dei più importanti economisti e studiosi di diritto bancario italiano, insieme con i rappresentanti del Parlamento e della Banca d’Italia, per un confronto mirato ad approfondire i cambiamenti a cui il Credito Cooperativo, con la propria riforma, è andato incontro negli ultimi anni. E non poteva mancare a tal proposito la presenza di Augusto dell'Erba, presidente di Federcasse, soggetto di riferimento nazionale per tutto il sistema del credito cooperativo.
"I cambiamenti nel sistema del credito cooperativo oggi consentono di mantenere quel rapporto stretto fra impresa e territorio che è la caratteristica del nostro paese anche in questa fase di grandi trasformazioni soprattutto in relazione all'Europa. In tal senso anche le ultime indicazioni sui crediti deteriorati delle banche da parte della Bce che tendono sempre ad alzare l'asticella per l'Italia ci trovano comunque in una fase positiva e di crescita", ha commentato il presidente della commissione Bilancio della Camera Francesco Boccia che ha difeso da sempre la storia del sistema cooperativo "in quanto il nostro capitalismo racconta una storia di imprese familiari, piccole e medie che si rappresentano bene con il sistema del credito cooperativo".
La due giorni di studi, nata grazie all’attività congiunta dell’Associazione Gian Franco Campobasso e dell’Associazione Europea per il Diritto Bancario, ha visto la presenza, tra gli altri, del Presidente dell’Associazione Gian Franco Campobasso prof. Pietro Abbadessa, il Rettore dell’Università degli Studi del Molise prof. Gianmaria Palmieri, il Presidente di Federcasse Augusto dell’Erba, per la Banca d'Italia Andrea Pilati, il presidente dell'ordine dei commercialisti Vincenzo Moretta e numerosi docenti italiani e stranieri tra i quali Angel Rojo Fernandez, Francesco Cesarini e Antonio Piras.
"Una giornata importante che vede tornare a Napoli l'associazione Campobasso per affrontare come sempre ai massimi livelli temi che sono di grandissima attualità e interesse per i cittadini e non solo per gli studiosi. In tal senso la manifestazione odierna onora la memoria del professore Campobasso con un confronto che riguarda da vicino il nostro paese, le nostre imprese e dunque il benessere dei cittadini", ha dichiarato il rettore Palmieri che ha ringraziato in conclusione per l'attivismo la vedova e il figlio del professore Campobasso.
 
bcc napoli01