Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Fca, Spera (Ugl): Una nuova vettura di alta gamma per saturare gli impianti

“E’ vero, non ci nascondiamo assolutamente, come organizzazione siamo molto vigili sul comparto auto. Ancora oggi l’Ugl ritiene che lo stabilimento lucano non è assolutamente a rischio ma vogliamo un progetto di rilancio a garanzia della produzione e dei livelli occupazionali, priorità fondamentali in un momento così difficile. Il futuro del sito di Melfi e di tutti i livelli occupazionali compreso il comparto dell’indotto collegato allo stabilimento Fca vanno e saranno garantiti”.
Lo ha dichiarato il segretario generale della federazione metalmeccanici Ugl, Antonio Spera a margine di un incontro a Potenza che ha visto riuniti tutti i segretari lucani Ugl metalmeccanici e settore industria.
“Grazie al grande senso di responsabilità, la nostra o.s. nel 2015 sottoscrisse un accordo a 360° per la fabbrica automobilistica tecnologicamente avanzata, dopo anni bui ed incertezze, permettendo per tutti i lavoratori degli stabilimenti Fca l'avvio di un periodo di promettente garanzie: un accordo che hanno permesso il salvataggio e il rilancio della fabbrica lucana. Siamo fiduciosi nella politica di rilancia dell’A.D. Marchionne, non abbiamo timori poiché a Melfi sono stati effettuati investimenti sullo stabilimento per circa un miliardo di euro collegati alla creazione e relativo incremento occupazionale ed e' stato assicurato che entro il 2018 tutti gli stabilimenti del Paese saranno a regime”. Sulla situazione in generale Fca, con siti industriali in cassa integrazione in via di diminuzione, Spera ha rassicurato come nell’incontro con l’amministratore delegato Fca  Marchionne sia stato sottolineato più volte che “si continuerà a puntare e a investire come si è sempre fatto, nonostante il momento particolare in seguito alle vicissitudini di una instabilità politica industriale nazionale e internazionale. “Siamo fiduciosi e convinti sostenitori sul piano di rilancio Fca con previsioni che al 2018 tutti gli stabilimenti vadano a pieno regime, con una piena saturazione: una buona parte sono già al 70-80%, sulla buona strada, dunque, per annullare la cassa integrazione. Oltre a Fca Melfi – ha aggiunto Spera - un breve sguardo anche al resto d’Italia: con riferimento alla Fca di Pratola Serra (Av) non vediamo perplessità, il Lingotto ha cantierizzato lavori che sono in via di esecuzione durante le ferie con una spesa di altri 15 milioni di euro così augurandoci che per fine 2017 inizio 2018 venga azzerato il sostegno al reddito di solidarietà per tutti i dipendenti e si vada a pieno regime. Per Pomigliano d’Arco (Na) è giunto il momento di assegnare una nuova vettura di alta gamma per saturare gli impianti. Ci siamo su tutto l’impianto – ha concluso infine Spera, – lo stiamo monitorando, le difficoltà ci sono, ma siamo costantemente sui territori”.