Log in
NEWS
Regione, Lepore a Caserta: A breve il via libera al Piano energetico regionale Area Med, dalle crisi nascono nuove opportunità: a Napoli Atenei alleati per sviluppo Gesac, incontro con De Luca: verso la rete integrata degli aeroporti Campagna Nastro Rosa, a Napoli controlli senologici gratuiti Presidio medico di primo soccorso nella Stazione di Napoli Centrale Smartup Optima, via al bando della terza edizione: in palio 5mila euro Anche la Russia ha la sua criptomoneta Banca di Credito Popolare, via libera al piano indistriale 2019-2020 Gruppo Grimaldi, finanziato il restauro di due chiese napoletane Infertilità di coppia: il kit della napoletana KronosDNA riduce tempi e costi della diagnosi Coca-Cola Hbc, giornata di formazione dedicata ai giovani campani Da Salerno a Washington, Giffoni Experience diventa un caso di studio Osservatorio Gei: ripresa in corso, nel 2018 Pil del Mezzogiorno cresce dell'1,1% Bando Donne, 2 milioni al Sud per progetti contro la violenza di genere Graded e Protom entrano nel Programma Elite Costalli (Mcl) al Premio Sepe: Per una vera ripartenza servono politiche chiare e proposte forti Ministero obbliga i genitori ad accompagnare e prelevare i figli a scuola fino ai 14 anni Premio Salernitani Doc, ecco i 35 riconoscimenti assegnati Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve"

kimbo shop ildenaro 016

Export, buone notizie per l'Italia: +8.2% rispetto a giugno 2016

A giugno l’export italiano, in ambito comunitario, è aumentato dell’8,2%, attestandosi a poco più di 22,3 miliardi di euro.
Il saldo commerciale italiano con l’area Ue ha chiuso il mese di giugno con un avanzo di oltre 1,2 miliardi di euro, registrando per il diciottesimo mese consecutivo un attivo dei nostri conti con i membri dell’Unione Europea.
Sul semestre inoltre il nostro paese ha totalizzato un surplus della bilancia commerciale di circa 5,6 miliardi di euro verso l’Ue. Con riferimento alla destinazione geografica delle nostre merci in ambito comunitario si rileva – tra gennaio e giugno - un incremento abbastanza diffuso che ha riguardato, in particolare, tutti i nostri principali partner commerciali, quali la Spagna (+11,9%), la Germania (+7,1%), la Francia (+4,8%) e i Paesi Bassi (+4,6%).
Una situazione analoga di tasso di crescita tendenziale positivo si riscontra andando ad analizzare i dati del commercio dell’Italia su scala
mondiale: le vendite di prodotti italiani nei mercati globali hanno conosciuto a giugno una significativa crescita (+8,2%), rispetto al corrispondente mese del 2016, totalizzando un flusso di poco superiore ai 39,5 miliardi di euro.
In generale - tra gennaio e giugno di quest’anno – le esportazioni verso il mondo intero hanno segnato un aumento  dell’8% (e ancor di più le importazioni, cresciute dell’11,3%).
I nostri prodotti hanno migliorato le posizioni già acquisite in quasi tutto il mondo, specie nei mercati su cui i progetti governativi di sostegno all’export (nel quadro del Piano Straordinario per il Made in Italy) hanno maggiormente puntato e cioè negli Stati Uniti +9,9%, in Cina (+28,4%), in Giappone (+11%), in India (+10%) e nella Africa sub-sahariana (+13%). Importante la ripresa del nostro export nella Federazione Russa (+24,5%), anche alla luce delle ultime decisioni in tema di sanzioni da parte europea e statunitense.
“Ci sono ottime notizie che emergono dai dati export dell’Italia - è il commento del sottosegretario di stato allo sviluppo economico Ivan Scalfarotto - È ormai dalla fine del 2016 che il nostro commercio estero cresce in modo continuo su base annua, con la sola eccezione di aprile scorso, mentre in Europa siamo ininterrottamente in attivo da un anno e mezzo” ha dichiarato Scalfarotto.  
“Si tratta di una conferma: quanto ottenuto nel primo semestre ci rafforza, sia sul mercato europeo (dove cresciamo verso tutti i nostri principali partner commerciali) così come in quello nordamericano e in Estremo Oriente, e ribadisce ancora una volta la correttezza dei nostri progetti e della strategia complessiva a sostegno del nostro export seguita aumentando esponenzialmente le risorse promozionali a disposizione e concentrandole su mercati ad alto potenziale. Il governo ha investito nel triennio grazie al Piano Straordinario oltre 170 milioni l’anno per promuovere il Made in Italy tramite progetti speciali d’attacco verso i partner più promettenti ed importanti (Usa, Cina, Giappone, Canada). La Russia, dove già siamo tornati a crescere per la forza dei nostri prodotti e gli sforzi diplomatici del Governo, sarà il focus per quest’anno”.