Log in
NEWS
Terremoto, l'appello della Fondazione Premio Ischia: Tornate su isola Terremoto a Ischia, Merkel telefona a Gentiloni: Personalmente colpita Ricerca molecolare, passo in avanti contro il cancro al polmone Terremoto a Ischia, Ordine dei medici di Napoli: Pronti per il supporto Terremoto a Ischia, il Comune di Napoli invia due squadre di tecnici a Casamicciola Agricoltura, study tour in Cina per 10 giovani under 40 Incendi, in fiamme l'Oasi Wwf di Persano Terremoto a Ischia, la Regione Campania stanzia 2,5 mln per la prima emergenza Terremoto, crowdfunding di Anci per Centro Italia e Ischia Terremoto a Ischia, Federazione Infermieri: Apprezzamento ai colleghi del Rizzoli Terremoto a Ischia, psicologi campani: Pronti a intervenire Terremoto a Ischia, visita del ministro Pinotti Uova contaminate, i Nas denunceranno sette casi alla magistratura: due in Campania Terremoto a Ischia, polemica abusivismo: ecco cosa dice la legge regionale Terremoto a Ischia, Coldiretti: Pronti a sostenere la ripartenza dell'Isola Consorzio Sannio, i vini beneventani fanno il pieno nella guida WineHunter Award Ragionieri, sussidi straordinari per gli iscritti colpiti dal terremoto a Ischia Maserati Live Innovation, sfida tra start up hi-tech: domande entro il 4 settembre Madre, una domenica con "La magia dei colori": laboratorio didattico per i più piccini Gramigna, la voglia di riscatto contro la camorra sul grande schermo dal 16 novembre Estorsioni ai danni delle Pmi, record di denunce: +64% in 5 anni. Campania seconda Terremoto a Ischia, gli architetti: Continua a mancare una politica di prevenzione Boom del commercio on line: Napoli terza con 1.060 imprese Fs, Sponzfest Express: treno storico sui binari dell'Alta Irpinia Terremoto a Ischia, Confocommercio: Turismo regolare, no ad allarmismi Agriturismi in Campania, finanziamenti fino a 40mila euro Terremoto a Ischia, De Luca: Si legga la nostra legge, nessun condono o sanatoria Trasporti, domenica sciopero Usb: mezzi Anm fermi Terremoto a Ischia, Suor Orsola Benincasa: Sessione di esami speciale per gli studenti dell'isola Intesa Sanpaolo, accordo per l'acquisizione del gruppo svizzero Morval Superenalotto, la fortuna bacia la provincia di Salerno: due "5" da oltre 30mila euro Terremoto a Ischia, colpo al turismo: aliscafi da Napoli semivuoti Terremoto a Ischia, Papa Francesco: Vicino a chi soffre Archeotreno Campania, in viaggio su carrozze d'epoca da Napoli a Pompei e Paestum Terremoto a Ischia, la Procura di Napoli valuta l'inchiesta per disastro colposo

kimbo shop ildenaro 016

Mulino Caputo, festa a Frignano per il Capodanno del mugnaio (VIDEO)

 
Una festa in campo, in perfetta sintonia con la più schietta tradizione contadina: è quella che si è svolta oggi, a Frignano, nel casertano, per il "Capodanno del Mugnaio" 2017, targato Mulino Caputo.
Una giornata intensa in cui l’Ad dell’azienda, Antimo Caputo, ha firmato il contratto di filiera per il prossimo anno. Subito dopo ha preso il via la mietitura, quindi la grande festa celebrativa e benaugurante, con l'accensione di due forni e la preparazione delle pizze da parte di alcuni dei più bravi maestri campani: Davide Civitiello, Pasqualino Rossi, Carlo Sammarco, Gino Sorbillo e Salvatore Lioniello.
Di anno in anno,  i festeggiamenti per il "Capodanno del Mugnaio" stanno prendendo  sempre più  vigore: sempre maggiore l’estensione dei Campi Caputo, e sempre più ricca e coinvolgente la festa.
Come per lo scorso anno, la gestione del “Campo Caputo” in Campania,  è animata da una condivisione di valori e visioni con la Green Farm di Michele Mennino, azienda campana specializzata nell’assistenza agli agricoltori, e riguarda l’intera filiera: dalla semina fino al raccolto e lo stoccaggio dei grani campani e locali. Il meccanismo si basa sulla selezione dei semi e dei grani direttamente sul campo, e prosegue nel monitoraggio costante, fino alla realizzazione del prodotto finale.
Un’azione di coordinamento dell’importante progetto che gode del supporto tecnico dell’agronomo Gianluca Iovine, con l’utilizzo di grani delle migliori varietà che, unite al territorio, consentono di ottenere un frumento di panificabilità superiore, con delle specifiche caratteristiche di forza, estensibilità, tenuta e sapore. L’iter prevede il raggiungimento, per l’annata 2018\19, di 3000 ettari di coltivazioni dedicate alle colture di grano tenero "grano nostrum".
“Quello della tracciabilità è un tema molto attuale” ha dichiarato l'Ad dell'opificio, Antimo Caputo “ma, per noi, è un percorso consolidato che ha portato, in questi anni, il Mulino Caputo, prima azienda al Sud, a sottoscrivere un contratto di filiera: dal grano fino alla realizzazione dell’intero processo di trasformazione”.
Lo stesso progetto è già collaudato, grazie a una storica collaborazione, con il più grande Consorzio Agrario del Sud, quello di Latina, specializzato nel comparto del tenero, con il quale  Mulino Caputo ha firmato un contratto di filiera che parte dalla selezione della varietà da coltivare, in funzione delle peculiarità climatiche e del suolo e, soprattutto, dei prodotti che gli artigiani del gusto devono realizzare, consentendo all’azienda  di  “seguire” il percorso del grano dai campi fino al sacco di farina.
“Una delle nostre priorità è il rispetto della tradizione nella quale si inseriscono le continue innovazioni che applichiamo per garantire al consumatore prodotti di altissima qualità” ha sottolineato Antimo Caputo “grazie all’antica esperienza e attraverso il Campo Caputo, riusciamo ad avere un’ antenna sul raccolto durante tutto l’anno, fino alla mietitura”
In questo modo Mulino Caputo riesce ad assicurare ai consumatori e agli artigiani la genuinità del grano utilizzato e l'eccelsa qualità dei prodotti impiegati attraverso una filiera controllata. Del resto, ricerca delle materie prime di qualità e tutela delle tecniche di lavorazione tradizionali sono le linee guida  di questa azienda, giunta alla terza generazione di mugnai.