Log in
NEWS
Malazè 2017, nun vac 'e press ovvero slow experience Ansaldo Sts, contratto da 100 mln con Rfi Gepin, accordo trovato. Assessore Palmeri: Salvi 270 addetti Napoli, in commissione il caso delle emissioni acustiche aeree Agenzia beni confiscati, summit al consiglio regionale campano Giornalisti campani lanciamo "Radio Svago Web" Strategia del cambiamento e cambiamento della strategia Apple, il 28 la vicepresidente Jackson a Napoli Forza Italia, Caldoro: Centrodestra Ok anche al Sud, adesso unire Trenitalia, dal 4 settembre il Frecciargento Foggia-Roma: tappe a Benevento e Caserta Simona Capasso nominata vice presidente di Federmeccanica Pacco sospetto nella stazione metro Vanvitelli, Anm: Falso allarme Verdi Campania, Borrelli e Peretti: Torna a splendere il Sole che ride Europa, sfida tra città green: in palio fino a 350mila euro Confindustria, nasce la federazione unica Carta-Grafica: 23,7 mld di ricavi nel 2016 ExtraMann, l'Archeologico di Napoli "adotta" 9 siti Università Luigi Vanvitelli, dopo il cambio del nome un nuovo logo Fi, De Siano sul voto: Centrodestra unito è maggioranza in Campania Ischia Film Festival, a John Turturro l'IQOS Innovation Award Competitività, formazione dei lavoratori: bando Fondimpresa da 72 milioni di euro Chin8 Neri partner di Festival Show Torre Annunziata, anche De Luca l'inaugurazione della stazione Circum di Villa Regina--Antiquarium Stress: sette anni fa la nascita del distretto, domani la firma delll'ccordo col Ministero Pane tipo, Angri chiede marchio Igt Lions, Tesoro di San Gennaro primo museo "cardioprotetto" Confapi, Caccapuoti: Professionisti in crisi per il prelievo dell'Iva Unione Industriali Napoli, "100 anni di imprese" in una mostra a Palazzo Partanna Confindustria Salerno, domani a Fisciano la presentazione dell'accordo con Intesa San Paolo Premio Biagio Agnes: i big del giornalismo per la IX edizione, Fiorello mattatore Bacoli, Giovanni Picone è il nuovo sindaco di Bacoli: la spunta su Della Ragione Export, vendite in crescita nei mercati extra Ue: il made in Italy conquista Usa, Cina e Russia Piano periferie, sbloccati gli ultimi 800 mln Kimbo, il caffè made in Naples tra le eccellenze italiane in Usa Vaccino contro il tumore fegato, parte la sperimentazione al Pascale "E lucevan le stelle...", dal 1° luglio eppuntamento al Museo di Pietrarsa

kimbo shop ildenaro 016

Gepin Contact, vertenza in stallo al Mise: sindacati sul piede di guerra

 
Deludente giornata ieri al Mise: nessun passo in avanti per la soluzione della vicenda Gepin e sindacati in rivolta. Salvatore Topo, segretario generale della Fistel Cisl Campania così commenta quanto accaduto a Roma: "Il problema sul tavolo è e resta trovare una soluzione che permetta il rientro al lavoro per tutti i lavoratori ex Gepin. Non temiamo i cambi di rotta continui di Poste e delle altre aziende coinvolte".
Per Topo "l' incontro di ieri, ma definirlo incontro è un eufemismo, ha ancora una volta messo in evidenza come le ragioni del mercato hanno sbaragliato dalle coscienze delle imprese la centralità della persona. Se la mossa di ieri fa parte di una strategia" aggiunge il sindacalista "giudico tale cosa sbagliata e fortemente offensiva nei riguardi di tutti i lavoratori ex Gepin ed anche delle organizzazioni sindacali. Tuttavia mi fido della volontà del Ministero e della nostra determinazione di cancellare definitivamente questa brutta pagina per le lavoratrici e per i lavoratori ex Gepin in modo  da ricomporre quel puzzle di diritti, di stabilità e di dignità rappresentato dal lavoro".
"Il nulla di fatto del tavolo negoziale di ieri al Mise - dice Giuseppe Di Marzo, segretario Regionale Fistel Cisl - rimette gli ex lavoratori di Gepin Contact in una condizione di estremo sconforto che ci auspichiamo non trascenda  in disperazione e non si traduca in gesti inconsulti. L'occupazione del parlamentino del Mise messa in atto dai pochi lavoratori presenti in delegazione è un chiaro campanello d'allarme sullo stato di agitazione e di stress che pervade sempre di più gli animi di padri e madri di famiglia a cui più volte è stata paventata, dai vertici istituzionali, una felice conclusione della vertenza. L' imminente scadenza dell'unica fonte di sostentamento data dagli ammortizzatori sociali e la mancanza di un chiaro e definitivo percorso volto al rispetto degli impegni presi  sono elementi che potrebbero  portare ad azioni ancora più incisive. Noi continueremo fino all'ultimo minuto utile a lavorare per ricercare le migliori soluzioni possibili auspicando che tutti gli attori di questa complessa vicenda, a partire dal Governo, facciano con risolutezza la propria parte".