Log in
NEWS
Confapi Napoli, Giglio: Incidenti in mare, più controlli ai presidi di salvataggio Benevento, Mortaruolo (Pd): Dalla Regione contributi a 47 Pro Loco Ecolamp, Napoli e provincia al 56% di raccolta di lampadine esauste Miss Mondo Italia, lunedì tappa nel salernitano Morto a Napoli il direttore della Comunicazione Msc Maurizio Salvi Attentato Barcellona, 14 morti: anche due italiani. Nella notte attacco sventato a Cambrils Torre del Greco, D'Elia (M5s): Al via il laboratorio di democrazia diretta Torre del Greco, Mdp: Ripristinata la legalità Imprese, il report di Intesa Sanpaolo: arrancano le italiane, +20% per quelle di immigrati Napoli, de Magistris: Per il turismo estate eccellente Siti Unesco, apre la Grotta preistorica di Camerota Start up e servizi digitali: percorso di accelerazione per 4 nuove imprese Erasmus giovani imprenditori global: le domande entro il 30 agosto Scavi di Pompei, ieri guasto all'impianto di illuminazione: le visite notturne riprendono Anche questo sarà il nostro tempo La consistenza dell’intangibile Torre del Greco, sciolto il Consiglio: arriva il commissario Attentato Barcellona, a Napoli bandiere a mezz'asta a Palazzo S. Giacomo La lezione di Roosevelt: un New Deal per l'Italia Ad ogni opera d'arte il giusto tipo d'esposizione Attacco terroristico a Barcellona: furgone contro la folla sulla Rambla, morti e feriti Guardia Sanframondi, ordinanza del sindaco: No a cellulari e filmati per il rito dei Flagellanti Il volo dell'angelo della console Usa a Napoli Il consolato d'Australia porta "Troppo Napoletano" ad Adelaide Luigi Mercogliano nominato nella direzione regionale di Fdi-An Parco Archeologico di Ercolano, visitatori in aumento: + 16,70% rispetto al 2016 Intesa Sanpaolo, a ferragosto oltre 4.000 visitatori a Palazzo Zevallos Aeroporti, l'Enac va avanti con la certificazione: Ok il 40% degli scali, c'è Napoli Morte garante detenuti, Palmieri: Amica delle persone fragili Morte Garante detenuti, E. Russo: Con lei la detenzione ha fatto progressi Periti industriali, Sansone: Pronti a collaborare per l’adeguamento degli impianti sportivi di Scampia Riforma Madia, altro stop sulla soppressione del Corpo Forestale: parola alla Corte Costituzionale Morte garante detenuti, Dap: Donna di grande valore Scavi di Pompei, al via il cantiere: entro il 2019 area interamente consolidata Regione, Caldoro: No agli aumenti gli stipendi dei manager della Sanità

kimbo shop ildenaro 016

Cut’n’Cos, la tradizione partenopea dei guantai si rinnova


I guanti in pelle più apprezzati nel mondo sono fatti a Napoli dove si usa un processo di concia all’anilina che evidenzia la naturale brillantezza dei colori. Eredi di una delle più antiche fabbriche di lavorazione di guanti in pelle, la Gi. Gruppo Italiano, due giovani cugini napoletani di appena 25 anni, lanciano il marchio "Cut’n’Cos" consapevoli di dover affrontare una grande sfida. I due, infatti, hanno scelto di proiettarsi nel futuro, interpretando nuove tendenze e nuovi stili, forti dell’esperienza maturata dalla tradizione e dall’artigianalità ultracentenaria delle precedenti generazioni, che mossero i primi passi già ad inizio del ‘900 nel famoso rione Sanità.

Dalla piccola bottega dell’antico quartiere napoletano, il quartiere Sanità, ad oggi sono passati molti anni, ma l’esperienza maturata ha preparato Cut’n’Cos a nuove sfide e nuovi mercati. Maestri tagliatori, esperte cucitrici e ricchezza dei materiali danno la garanzia di poter rispondere a richieste di collezioni ricercate e lavori di ottima qualità. Cut’n’Cos punta tutto sull’alta, ottima, qualità dei suoi guanti, offrendoli direttamente ai clienti “online” così come agli Specialty e Department Stores.

La scelta di lanciare la prima collezione in primavera sta a sottolineare che il guanto va visto come elemento d’abbigliamento fashion, scostandosi della ormai obsoleta concezione di oggetto utile solo a riscaldare le mani. Nasce quindi la collezione special edition ss17. Dai colori accessi e dai modelli evocativi vuole porsi subito riconoscibile sul mercato. Le pelli tinte sono lavorate a mano in modo da renderle elastiche, il che è fondamentale per fare in modo che i guanti ritornino alla loro forma originale dopo averli indossati (www.cutncos.com).

Graphicnart è l’agenzia napoletana con sede a Napoli e Milano, capitanata da Giuseppe Rigo, che ha firmato la campagna primavera/estate 2017 di Cut’n’Cos (Mua Filomena Pascarella, stylist Mariachiara Russo). Scattata nelle cornici inconfondibili di Napoli dal fotografo Nicola Riccardi, la campagna si compone di tre diversi momenti.Si va dallo splendido Largo San Martino, rivisto in chiave vintage.Si passa all’eleganza della Certosa di San Martino, per finire in un mood street/urban ambientato perfettamente nel camaleontico Centro Direzionale di Napoli. Scatti che raccontano come l’artigianalità e l’unicità di un accessorio d'abbigliamento raffinato, elegante ed evocatore di tempi passati possano vestire qualunque stile dall’elegante casual allo street senza mai stonare.