Log in
NEWS
Nicola Caputo (Pd): Archiviate tutte le indagini a mio carico Alilauro, torna Batò Naples Ciro a Mergellina, querelle col Comune: dipendenti in protesta Assoagenti, visita all'Interporto Sud Europa: Risposte immediate al mercato merci Centro Democratico, c'è Bersani: Basta personalismi, non lasciamo campo alla destra Anm, possibili disagi per stasera Gepin, lunedì al Mise ultima chiamata per i lavoratori Pd, Bassolino: Partito è solo la parte più grande del centrosinistra Confapi, Marrone: 100 mln dalla Regione per le bonifiche, bene così Trasporto locale, lunedì sit in dell'Usb in Prefettura Turismo, da oggi tassa di soggiorno anche su affitti Estate 2017: 7 mln di visitatori negli agriturismo Siccità, ministro Galletti: Investiremo sui bacini idrografici Pil pro capite, Campania perde oltre il 5% dal 2007 Musei, nel 2018 a Napoli apre quello dedicato a Darwin e Dohrn Scoperto dal Tigem meccanismo che regola la crescita dei tumori Crescita, buone notizie dal territorio Ambasciata del Kosovo a caccia di investitori campani nel settore eolico La diplomazia Usa riporta a Napoli la statua di Zeus Winckelmann al Mann: la star è il Cavallo Mazzocchi Gruppo Onorato rafforza la flotta con la Superfast Baleares Bonifiche in Campania, in arrivo 100 milioni Garanzia Giovani, a 509 mila giovani proposta almeno una misura Asi, ecco la rete campana: più servizi e meno burocrazia Torre del Greco, domani il Green Day: laboratori su energie Pil a +2,4%, De Luca: Campania prima regione per crescita Imprese, nel Mezzogiorno una su 4 è donna Lepore sui dati del Pil campano: Siamo alla svolta Nel fine settimana visite didattiche a Cappella San Severo e Madre Napoli, è pronto il progetto di trasformazione dell'ex base Nato Premio Biagio Agnes da oggi a Sorrento Eastwest e Europeye portano a Napoli il Digital Challenge Adler Pelzer Group, nuovo sito a Bratislava: previsto un fatturato annuo di 47 milioni Rc auto, Codacons: Prezzi ancora alti, divario Nord-Sud abnorme Festival Ville Vesuviane, sabato al via nella dimora del Leopardi

kimbo shop ildenaro 016

Confindustria verso l'assemblea, i temi dell'agenda di Boccia

Secondo anno di mandato al vertice di Confindustria per Vincenzo Boccia che il 23 e 24 maggio tornerà a parlare dal palco dell'assemblea degli 'azionisti' di viale dell'Astronomia; prima in quella privata, poi in quella pubblica e aperta alla partecipazione di politici, economisti, sindacati e soprattutto del governo. Un anno movimentato, lungo un secolo per Confindustria, quello appena trascorso: dal referendum costituzionale a quello sull'art.18, dalla crisi di governo fino alla questione più pesante e spinosa per gli industriali, l'inchiesta della Procura di Milano nei confronti del Sole 24 Ore, di cui la confederazione degli imprenditori possiede la maggioranza assoluta. E poi il fronte interno cui Boccia ha dedicato non poche energie per ricomporre la divisione all'origine della sua elezione, per alcuni non ancora del tutto superata. Anche di tutto questo, dunque, terranno conto le 'considerazioni' finali che Boccia presenterà alla nutrita platea invitata come ormai da tradizione all'Auditorium Parco della Musica, a Roma. E la parola d'ordine sarà ancora una volta 'riforme', le uniche che per Confindustria siano in grado di tirare fuori le imprese da quel 'ritmo lento' di crescita con cui il Paese non è in grado di decollare. Riforme politiche, per una "democrazia moderna", e riforme economiche, dunque, insieme, di pari passo senza smantellare il già fatto, dal Jobs act a Industry 4.0 ma intensificando e ampliando la portata degli strumenti.
Boccia, dunque, tornerà probabilmente a sollecitare una "maggiore attenzione all'occupazione giovanile", da supportare magari con una decontribuzione ad hoc che tagli il costo del lavoro, e ritornerà anche sulla necessità di una politica industriale robusta, l'unica con cui poter recuperare quel gap di competitività che assilla il Paese da anni. E poi il fisco che nonostante il taglio dell'Ires resta pesante per le imprese: "le patrimoniali sui fattori di produzione, l'Imu sui capannoni o l'Irap sono un errore tattico di un Paese che dovrebbe puntare sull'industria'', aveva detto nei mesi scorsi e dirà ancora. E ancora Industry 4.0 per la quale il leader di viale dell'Astronomia, chiederà la proroga "senza timidezza" degli incentivi previsti. Sarà rilanciato anche quel Patto della Fabbrica che Boccia aveva offerto ai leader di Cgil, Cisl e Uil e che aveva preso il via tra grandi entusiasmi poi raffreddatosi con il tempo: una partita, quella sul welfare aziendale, la produttività e il nuovo modello contrattuale che va dunque ripresa e chiusa in tempi rapidi. Ci sono poi "le tentazioni protezionistiche" da combattere e una stabilità politica da non incrinare: "non possiamo permetterci mesi di inerzia in attesa del voto" aveva detto nei mesi scorsi e lo ripeterà probabilmente ancora per scongiurare quel tirare a campare che farebbe il danno non solo delle imprese ma di tutto il Paese. Ad ascoltare il presidente di Confindustria, una folta delegazione del governo ma non il premier Paolo Gentiloni che quel giorno sarà impegnato con la prima visita in Italia del presidente americano Donald Trump.