Log in
NEWS
Ansaldo Sts, contratto da 100 mln con Rfi Gepin, accordo trovato. Assessore Palmeri: Salvi 270 addetti Napoli, in commissione il caso delle emissioni acustiche aeree Agenzia beni confiscati, summit al consiglio regionale campano Giornalisti campani lanciamo "Radio Svago Web" Strategia del cambiamento e cambiamento della strategia Apple, il 28 la vicepresidente Jackson a Napoli Forza Italia, Caldoro: Centrodestra Ok anche al Sud, adesso unire Trenitalia, dal 4 settembre il Frecciargento Foggia-Roma: tappe a Benevento e Caserta Simona Capasso nominata vice presidente di Federmeccanica Pacco sospetto nella stazione metro Vanvitelli, Anm: Falso allarme Verdi Campania, Borrelli e Peretti: Torna a splendere il Sole che ride Europa, sfida tra città green: in palio fino a 350mila euro Confindustria, nasce la federazione unica Carta-Grafica: 23,7 mld di ricavi nel 2016 ExtraMann, l'Archeologico di Napoli "adotta" 9 siti Università Luigi Vanvitelli, dopo il cambio del nome un nuovo logo Fi, De Siano sul voto: Centrodestra unito è maggioranza in Campania Ischia Film Festival, a John Turturro l'IQOS Innovation Award Competitività, formazione dei lavoratori: bando Fondimpresa da 72 milioni di euro Chin8 Neri partner di Festival Show Torre Annunziata, anche De Luca l'inaugurazione della stazione Circum di Villa Regina--Antiquarium Stress: sette anni fa la nascita del distretto, domani la firma delll'ccordo col Ministero Pane tipo, Angri chiede marchio Igt Lions, Tesoro di San Gennaro primo museo "cardioprotetto" Confapi, Caccapuoti: Professionisti in crisi per il prelievo dell'Iva Unione Industriali Napoli, "100 anni di imprese" in una mostra a Palazzo Partanna Confindustria Salerno, domani a Fisciano la presentazione dell'accordo con Intesa San Paolo Premio Biagio Agnes: i big del giornalismo per la IX edizione, Fiorello mattatore Bacoli, Giovanni Picone è il nuovo sindaco di Bacoli: la spunta su Della Ragione Export, vendite in crescita nei mercati extra Ue: il made in Italy conquista Usa, Cina e Russia Piano periferie, sbloccati gli ultimi 800 mln Kimbo, il caffè made in Naples tra le eccellenze italiane in Usa Vaccino contro il tumore fegato, parte la sperimentazione al Pascale "E lucevan le stelle...", dal 1° luglio eppuntamento al Museo di Pietrarsa Caro patente: a Milano il primato, Roma meno costosa di Napoli

kimbo shop ildenaro 016

Confindustria Campania, Jannotti Pecci: Tutor d'azienda e controlli per combattere la contraffazione

Tutor d’azienda e controlli “a valle” per contrastare il mercato del falso, queste le proposte lanciate dal sistema produttivo campano in occasione dell’incontro della “Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione, della pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo” tenuto oggi, giovedì 4 maggio, presso la Prefettura di Napoli.

Ad illustrare le proposte il Presidente di Confindustria Campania Costanzo Jannotti Pecci accompagnato dal Delegato per il settore Moda & Fashion dell’Advisory Board di Confindustria Campania e presidente dell'Associazione Museo del Vero e del Falso, Luigi Giamundo.

Spesso si assiste al fenomeno di imprese straniere “mordi e fuggi”, di attività che sfuggono ad ogni controllo: da questo fenomeno nasce la proposta di prevedere un “tutor o garante di azienda”, ovvero un referente italiano da nominare all’atto in cui l’impresa straniera avvia le interlocuzioni con la PA italiana ponendosi come interfaccia e garante della legalità.

Il meccanismo andrebbe a regolarizzare la costituzione delle imprese straniere in Italia, oltre che a migliorare le integrazioni tra le diverse culture ,attraverso una più agevole informazione sulle leggi locali, favorendone così anche l’inserimento.

Inoltre, risulta necessario un rafforzamento dei controlli a valle al fine di estendere gli strumenti previsti in materia di anticontraffazione marchi e segni distintivi anche alle azioni di contrabbando e falsificazione nella composizione dei prodotti, nonché sarebbe significativa una semplificazione delle procedure di sequestro preventivo per verificare la tracciabilità e la qualità dei materiali, in quanto, potrebbe rappresentare un deterrente per chi opera illegalmente nel commercio.

“Pirateria e commercio abusivo ledono l’economia e l’immagine di un territorio che si sta adoperando tanto per recuperare il gap con le altre regioni d’Italia , ottenendo rilevanti risultati soprattutto sotto l’aspetto dell’appeal turistico e dell’attrazione di investimenti da parte di importanti aziende e partner internazionali – dichiara il Presidente di Confindustria Campania Jannotti Pecci – siamo lieti, pertanto, che incontri del genere si svolgano a Napoli, perché siamo convinti che dal nostro territorio possano partire proposte importanti e di rilievo nazionale”.

“Nota come luogo della contraffazione per eccellenza – osserva Luigi Giamundo, delegato per il settore Moda & Fashion dell’Advisory Board di Confindustria Campania e presidente dell'Associazione Museo del Vero e del Falso – Napoli è al tempo stesso il simbolo di una storica tradizione manifatturiera riconosciuta a livello internazionale. Dal tessile alle eccellenze agroalimentari, solo per citare due filiere particolarmente significative, Napoli e la Campania hanno le carte in regola per farsi portavoce nel mondo della forza e della bellezza dei prodotti autentici”.

Al termine dell’incontro si è convenuto sull’invio da parte di Confindustria Campania di un documento con le proposte illustrate integrato di un focus sulle infiltrazioni della criminalità organizzata.