Log in
NEWS
Scossa di terremoto e crolli: tragedia ad Ischia Archeologia, a Ercolano i raggi X svelano il ritratto di una antica donna romana Fumetti, a Salerno rivive il mito di Trumoon Ap Campania, Barone: Le alleanze le decide Alfano Caso Loreto Mare, domani arrivano i Nas Onlus e Coop sociali, bando da 223 mln: domande a partire dal 7 novembre Incentivi per under 32: ecco le misure allo studio del Governo Isole minori, 15 milioni di euro per l'efficienza energetica Corti di lunga vita, via al contest: 2mila euro in palio per il primo classificato Fca, non solo Jeep: Great Wall punta all'intero gruppo Castel Volturno, si insedia il commissario straordinario Mar Mediterraneo, lo screening di Goletta Verde: in Lazio, Calabria e Campania i punti più inquinati Sal De Riso, piccoli, tondi e deliziosii: ecco i nuovi Cabochon D’Amalfi Acerra, il Comune con la Coldiretti: No al Ceta Scavi di Pompei, tour operator favorevoli all'aumento delle tariffe Cinema, primo ciak per il nuovo film con Rubini: set ad Apice Caso Loreto mare, si indaga per omicidio colposo Edilizia scolastica, via al bando Pon: 350 mln alle Regioni del Sud Ricerca, nuovo bando aerospazio: i progetti entro il 30 settembre Sponz Fest, la Scuola di tarantella montemaranese alla notte del tamburo Zootecnia, banca dati per la biodiversità: 93 milioni per allevatori e centri di ricerca Access City Award 2018: demande entro l'11 settembre Nocera, voto di scambio politico-mafioso: blitz dei carabinieri Scavi di Pompei, ricara il biglietto: da 11 euro passa a 15 Industria Italiana Autobus, giornata storica a Flumeri: l'8 settembre presentazione dei primi mezzi prodotti Caso Loreto mare, Codacons: Gli ispettori non bastano, denuncia a Lorenzin e De Luca Napoli, dopo la delibera primi tavolini a piazza Municipio Nerina Dirindin (Mdp): Caso Loreto mare, occorre riorganizzare il sistema Napoli, de Magistris: La sicurezza? Non si ottiene innalzando i muri Mafia, Dia: Sequestrati in un anno beni per 210 milioni Fca, cinesi di Great Wall interessati a Jeep Tommariello d’oro 2017, ecco i premiati: appuntamento il 26 a Montefusco Sarà il turismo lento e sostenibile il futuro dell’Italia? Giovane morto al Loreto mare, è bufera nella Sanità campana Sui sentieri degli dei, ad Agerola omaggio a Rino Gaetano

kimbo shop ildenaro 016

Tarì e Ice presentano Jewerly Export Lab

Dopo i risultati positivi di Tarì Bijoux, concluso con successo pochi giorni fa, il Tarì prosegue a tappe serrate nel programma di eventi in calendario per il 2017. Molteplici attività che racchiudono – come ricorda il presidente Giannotti – un obiettivo univoco: confermare l’identità del Tarì come “casa del mondo orafo italiano”. 
Il Tarì si conferma infatti punto di riferimento per imprenditori e dettaglianti, non solo luogo di incontro privilegiato tra domanda e offerta, ma anche punto di riferimento per iniziative e programmi che coinvolgono l’intero mondo orafo e che fanno riferimento al Tarì come quarto polo nazionale, insieme ad Arezzo, Vicenza e Valenza. Molte le iniziative in pista. Tra queste, la 6 giorni dedicata al progetto ‘Jewellery Export Lab’, che si svolgerà per la sua tappa dedicata al centro-Sud Italia all’interno del polo di Marcianise grazie all’intesa tra Ice – Agenzia per la Promozione all’esterno ed internazionalizzazione delle Imprese, Confidustria Federorafi e Tarì. Prevista la partecipazione della presidente di Federorafi Ivana Ciabatti, insieme a Francoise Izaute e Stefano De Pascale, di Andrea Ambra, Antonio Votino e Rita Palumbo per l’Ice, e del presidente del Tarì Vincenzo Giannotti. Jewellery Export Lab è un progetto “taylor made” che si propone di supportare le aziende del settore orafo/argentiero fornendo loro gli strumenti per penetrare e consolidare i rapporti commerciali con i mercati esteri. Al Tarì è prevista la seconda tappa di questo importante programma nazionale, 17, 18, 25, 26, 29 e 30 maggio prossimi. “Ospitare questa importante iniziativa, che avremo il piacere di presentare ufficialmente il prossimo 27 marzo – dichiara il presidente Giannotti – è una ulteriore conferma del sempre maggiore coinvolgimento del Tarì nelle attività di rilievo istituzionale del comparto orafo nazionale, anche grazie anche al recente ingresso in Confindustria Federorafi. Non più solo mercato o, come volte evidenziato, fiera permanente: Il Tarì è sempre più la casa degli orafi”. Intanto fervono i preparativi per l’appuntamento, ormai consolidato da 20 anni, con Mondo Prezioso: dal 12 al 15 maggio Il Tarì – e Caserta – si confermeranno capitale italiana del gioiello, accogliendo aziende, operatori e business in una 4 giorni di grande attività.