Log in
NEWS
Scossa di terremoto e crolli: tragedia ad Ischia Archeologia, a Ercolano i raggi X svelano il ritratto di una antica donna romana Fumetti, a Salerno rivive il mito di Trumoon Ap Campania, Barone: Le alleanze le decide Alfano Caso Loreto Mare, domani arrivano i Nas Onlus e Coop sociali, bando da 223 mln: domande a partire dal 7 novembre Incentivi per under 32: ecco le misure allo studio del Governo Isole minori, 15 milioni di euro per l'efficienza energetica Corti di lunga vita, via al contest: 2mila euro in palio per il primo classificato Fca, non solo Jeep: Great Wall punta all'intero gruppo Castel Volturno, si insedia il commissario straordinario Mar Mediterraneo, lo screening di Goletta Verde: in Lazio, Calabria e Campania i punti più inquinati Sal De Riso, piccoli, tondi e deliziosii: ecco i nuovi Cabochon D’Amalfi Acerra, il Comune con la Coldiretti: No al Ceta Scavi di Pompei, tour operator favorevoli all'aumento delle tariffe Cinema, primo ciak per il nuovo film con Rubini: set ad Apice Caso Loreto mare, si indaga per omicidio colposo Edilizia scolastica, via al bando Pon: 350 mln alle Regioni del Sud Ricerca, nuovo bando aerospazio: i progetti entro il 30 settembre Sponz Fest, la Scuola di tarantella montemaranese alla notte del tamburo Zootecnia, banca dati per la biodiversità: 93 milioni per allevatori e centri di ricerca Access City Award 2018: demande entro l'11 settembre Nocera, voto di scambio politico-mafioso: blitz dei carabinieri Scavi di Pompei, ricara il biglietto: da 11 euro passa a 15 Industria Italiana Autobus, giornata storica a Flumeri: l'8 settembre presentazione dei primi mezzi prodotti Caso Loreto mare, Codacons: Gli ispettori non bastano, denuncia a Lorenzin e De Luca Napoli, dopo la delibera primi tavolini a piazza Municipio Nerina Dirindin (Mdp): Caso Loreto mare, occorre riorganizzare il sistema Napoli, de Magistris: La sicurezza? Non si ottiene innalzando i muri Mafia, Dia: Sequestrati in un anno beni per 210 milioni Fca, cinesi di Great Wall interessati a Jeep Tommariello d’oro 2017, ecco i premiati: appuntamento il 26 a Montefusco Sarà il turismo lento e sostenibile il futuro dell’Italia? Giovane morto al Loreto mare, è bufera nella Sanità campana Sui sentieri degli dei, ad Agerola omaggio a Rino Gaetano

kimbo shop ildenaro 016

Digitaxi, da Napoli la risposta italia a Uber

 
“E’ partita da Napoli e sembra essere destinata a diventare la risposta a Uber anche perché è un’applicazione che permette un collegamento diretto con i tassisti autorizzati e non con singoli autisti indipendenti come fa il sistema nato a San Francisco”. A raccontare come funziona DigiTaxi, l’applicazione che permette di usare i taxi migliorando la trasparenza e la qualità del servizio sono il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli de La radiazza ricordando che “l’applicazione è nata su iniziativa di un gruppo di utenti taxi che avevano già fondato la pagina facebook "Taxi in città tariffa max. € 6". “Con la versione 1.0 uscita nel 2014 è stata avviata la fase sperimentale che è durata circa due anni, fino a dicembre 2016, e, da gennaio 2017, è partita la fase commerciale che sta procedendo molto bene grazie alle adesioni degli utenti e dei tassisti che sempre più numerosi stanno scaricando l'App (DigiTaxi driver, per i tassisti e DigiTaxi, per gli utenti) dagli store di Apple e di Google” spiega Michele Palmieri, uno degli ideatori. “DigiTaxi oltre a permettere la prenotazione del taxi, immediata e programmata, fornisce indicazioni per l’identificazione dei tassisti, la verifica delle tariffe applicate e addirittura dei percorsi migliori che possono essere controllati strada facendo” hanno aggiunto Borrelli e Simioli precisando che “alla fine della corsa è possibile anche lasciare un commento e un feedback sulla qualità del servizio ricevuto”. “Ancora una volta Napoli riesce a dimostrare la sua capacità di inventiva e di innovazione tanto che l’app ha già ricevuto diversi premi in giro per il Mondo tra cui un riconoscimento ufficiale nel corso di Expo 2015 a Milano” hanno concluso Borrelli e Simioli per il quale “DigiTaxi potrebbe essere anche il modo per superare, almeno in parte, i disagi che si stanno vivendo a Napoli a causa delle agitazioni sindacali, dei guasti e di tutti gli altri problemi che stanno rallentando il servizio di trasporto pubblico a Napoli”.