n63

Log in
NEWS
Unione Industriali di Napoli, seminario sugli investimenti in Russia La Farnesina incontra le imprese, Brancaccio (Coelmo): Ambasciate incidano sulle Pmi La Farnesina incontra le imprese, Zigon (Getra): Necessario fare rete Napoli, sì del consiglio comunale a delibera sulle partecipate Cantone a Napoli lancia l'allarme: Corruzione è aumentata Heroes, al via la Prize Competition Cnr, superati i ritardi per il fascicolo elettronico Eccellenze Campane riceve visita del ministro Alfano Unipegaso, nuovo processo tributario: successo per il dibattito a Padula Maurizio Maddaloni nel consiglio nazionale di Confcommercio Malta Business, Passariello: Isola partner strategico, altro che Panama d'Europa Donne lavoratrici, 20% smette dopo nascita primo figlio Contributi aggiuntivi per la formazione, il bando di Fondimpresa Capri, completata messa in sicurezza dell'Arco Naturale Ministro Alfano a Napoli: Italia super potenza della cultura e della bellezza Prodotti di seconda mano, Campania seconda in Italia Sbarchi migranti, Campania terza regione per accoglienza La Ciità di Salerno licenzia, insorge il sindacato Fnsi Festival dello Sviluppo Sostenibile, Franceschini: Investire in cultura, antidoto ai populismi Cinema, Giffoni FIlm Festival patrimonio dell'Unesco: al via la richiesta Confindustria, Boccia: Non esiste una questione meridionale ma una questione Italia Asse Pascale-Cina, a Napoli 450 oncologi cinesi Allo show room della Lamborghini gli studenti incontrano il mondo del lavoro. Polizze assicurative, anche le non obbligatorie rientrano nel calcolo del Teg Vetrerie Empoli presenta a Perigi il calice che gira Indagine Unimpresa: La crisi ci è costata 960 miliardi di euro Sviluppo sostenibile, da oggi a Napoli primo Festival italiano Arte e gusto, Pasquale Palamaro a Casa Morra tra Duchamp e Cage Borsa della Ricerca, Boccia: Imprese in prima linea Ap, Alfano a Napoli presenta candidati alle Amministrative Mostra d'Oltremare, Oliviero: Preoccupa futuro di New Edenlandia Assessore Fortini su dispersione scolastica: E' al 30% Ercolano, ritorno nel Pd per due esuli: è polemica Pd, Bassolino con le mucche "sfida" Berlusconi: Silvio che dici? Rc auto, in Campania il 24% dei veicoli senza assicurazione

kimbo shop ildenaro 016

Digitaxi, da Napoli la risposta italia a Uber

 
“E’ partita da Napoli e sembra essere destinata a diventare la risposta a Uber anche perché è un’applicazione che permette un collegamento diretto con i tassisti autorizzati e non con singoli autisti indipendenti come fa il sistema nato a San Francisco”. A raccontare come funziona DigiTaxi, l’applicazione che permette di usare i taxi migliorando la trasparenza e la qualità del servizio sono il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli de La radiazza ricordando che “l’applicazione è nata su iniziativa di un gruppo di utenti taxi che avevano già fondato la pagina facebook "Taxi in città tariffa max. € 6". “Con la versione 1.0 uscita nel 2014 è stata avviata la fase sperimentale che è durata circa due anni, fino a dicembre 2016, e, da gennaio 2017, è partita la fase commerciale che sta procedendo molto bene grazie alle adesioni degli utenti e dei tassisti che sempre più numerosi stanno scaricando l'App (DigiTaxi driver, per i tassisti e DigiTaxi, per gli utenti) dagli store di Apple e di Google” spiega Michele Palmieri, uno degli ideatori. “DigiTaxi oltre a permettere la prenotazione del taxi, immediata e programmata, fornisce indicazioni per l’identificazione dei tassisti, la verifica delle tariffe applicate e addirittura dei percorsi migliori che possono essere controllati strada facendo” hanno aggiunto Borrelli e Simioli precisando che “alla fine della corsa è possibile anche lasciare un commento e un feedback sulla qualità del servizio ricevuto”. “Ancora una volta Napoli riesce a dimostrare la sua capacità di inventiva e di innovazione tanto che l’app ha già ricevuto diversi premi in giro per il Mondo tra cui un riconoscimento ufficiale nel corso di Expo 2015 a Milano” hanno concluso Borrelli e Simioli per il quale “DigiTaxi potrebbe essere anche il modo per superare, almeno in parte, i disagi che si stanno vivendo a Napoli a causa delle agitazioni sindacali, dei guasti e di tutti gli altri problemi che stanno rallentando il servizio di trasporto pubblico a Napoli”.