n63

Log in
NEWS
Getra, Zigon e Cesaro presentano "Terra dei Valori": Patrimonio culturale e umano fondamentale per l'impresa Confindustria, Boccia: Al via una fase di confronto serrato con la politica Corecom, Zaccaria, Avviato percorso per le deleghe di seconda fase Giovanni Sannino eletto presidente della sezione Industria alimentare di Unione Industriali Napoli Vincenzo Napolitano confermato alla guida della sezione Utilities di Unione Industriali Napoli Vittime innocenti della camorra, il cardinale Sepe ricorda Annalisa Durante Governo, a Palazzo Chigi vertice tra Gentiloni e i governatori Pd, dati Youtrend: Renzi sbanca in Campania (83,7%) Rifiuti, cresce la raccolta di organico. Nord più virtuoso del Sud, ma la Campania è quarta tra le Regioni Sud 4.0: la nuova rivoluzione industriale parte dal Mezzogiorno El Cafè Bar, a Pomigliano d'Arco il primo caffè alla cannabis Corecom Campania, record di conciliazioni e iniziative per minori Università, a Tirana la quinta edizione di "Studiare in Italia" Vincenzo Schiavo nuovo presidente di Confesercenti Campania e Molise Addio voucher, l'allarme delle imprese: A rischio l'occupazione per 300mila persone Def, Boccia al Governo: La politica economica guardi alle imprese Pasta Chirico, il 31 la premiazione dei vincitori di Racconti di Grano Teatro Stabile, chiusura del Mercadante: il 3 aprile il cda per nuova struttura Cosap, 100 milioni per trasformare l'ex Peroni in un complesso polivalente Giorgio Starace nuovo ambasciatore a Tokyo Ue, Tremonti: Così il Sud è affidato a Bruxelles Napoli, il sindaco: Non pagheremo i debiti ingiusti del passato Medici Napoli, l'Ordine celebra gli iscritti da 50 anni Nuovo Piano paesaggistico, Campania divisa in 15 macroaree Felicita Delcogliano nuovo assessore a Istruzione e Mobilità a Benevento De Luca allo stadio per Salernitana-Ascoli Confindustria incontra il territorio, venerdì appuntamento a San Marco dei Cavoti Scuola, si avvicina la pausa di Pasqua: stop alle lezioni dal 13 al 18 aprile Voucher, Confesercenti: Occupazione a rischio in 1 impresa su 2 Busitalia, in arrivo 10 nuovi mezzi a Salerno Letteratura, presentato premio nazionale Amerigo delle Quattro Libertà Verdi, continua l'Open space a Roma: c'è anche De Magistris Banco di Napoli Intesa Sanpaolo, Monte di Pietà in vendita: dove nacque la lotta alla usura Disarmiamo l'ignoranza, mostra d'arte a San Giorgio Confindustria, l’impasto che serve all’Europa

kimbo shop ildenaro 016

Digitaxi, da Napoli la risposta italia a Uber

 
“E’ partita da Napoli e sembra essere destinata a diventare la risposta a Uber anche perché è un’applicazione che permette un collegamento diretto con i tassisti autorizzati e non con singoli autisti indipendenti come fa il sistema nato a San Francisco”. A raccontare come funziona DigiTaxi, l’applicazione che permette di usare i taxi migliorando la trasparenza e la qualità del servizio sono il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli de La radiazza ricordando che “l’applicazione è nata su iniziativa di un gruppo di utenti taxi che avevano già fondato la pagina facebook "Taxi in città tariffa max. € 6". “Con la versione 1.0 uscita nel 2014 è stata avviata la fase sperimentale che è durata circa due anni, fino a dicembre 2016, e, da gennaio 2017, è partita la fase commerciale che sta procedendo molto bene grazie alle adesioni degli utenti e dei tassisti che sempre più numerosi stanno scaricando l'App (DigiTaxi driver, per i tassisti e DigiTaxi, per gli utenti) dagli store di Apple e di Google” spiega Michele Palmieri, uno degli ideatori. “DigiTaxi oltre a permettere la prenotazione del taxi, immediata e programmata, fornisce indicazioni per l’identificazione dei tassisti, la verifica delle tariffe applicate e addirittura dei percorsi migliori che possono essere controllati strada facendo” hanno aggiunto Borrelli e Simioli precisando che “alla fine della corsa è possibile anche lasciare un commento e un feedback sulla qualità del servizio ricevuto”. “Ancora una volta Napoli riesce a dimostrare la sua capacità di inventiva e di innovazione tanto che l’app ha già ricevuto diversi premi in giro per il Mondo tra cui un riconoscimento ufficiale nel corso di Expo 2015 a Milano” hanno concluso Borrelli e Simioli per il quale “DigiTaxi potrebbe essere anche il modo per superare, almeno in parte, i disagi che si stanno vivendo a Napoli a causa delle agitazioni sindacali, dei guasti e di tutti gli altri problemi che stanno rallentando il servizio di trasporto pubblico a Napoli”.