n63

Log in
NEWS
Campania, rete scuola - imprese: 1 milione di euro a fondo perduto DemA, de Magistris: In campo per le amministrative non per le politiche Pd, lunedì si riunisce la Sinistra riformista in Campania Fotografia, 200 scatti di Helmut Newton per la prima volta a Napoli Assiteca, la salernitana Sense Square vince il Crowd Startup Showcase Ospedale di Nola, da oggi operativo il nuovo reparto di Rianimazione Competenze di base, 180 milioni di euro per le scuole Regione, Ciarambino: Nasce la "Rete per la Trasparenza" Made in Italy in Turchia, missione del ministro Calenda a Instanbul Catasto energetico regionale, arriva il nuovo ddl della Giunta De Luca Mediterraneo, 5 Distretti Rotary International uniti per la pace Circo in crisi, calano spettatori e incassi: in Campania crollo del 32% A2A, al via il progetto di alternanza scuola-lavoro: coinvolti anche istituti campani Acen, al via il ciclo di seminari Saperi per l’edilizia Eav, entra in servizio il nuovo treno Alfa2 sula linea Benevento-Napoli Acqu' e Sale, festa per i 2 anni del locale di Antonino Esposito Roadshow Ice a Salerno, ecco i nuovi strumenti per l'export Lepore al Roadshow Ice: Investimenti? Attendiamo Leonardo e Fincantieri Equitalia, il 24 servizi a rischio per assemblea del personale Pd, Daniele: Se lascio? Lunedì riunione di componente Marano, la Regione interviene contro il blocco dell'ufficio del Giudice di Pace Confindustria Napoli, due giorni di confronto per il centenario: ecco il programma Rotary & Lourdes, progetto e pellegrinaggio per i malati meno abbienti Assocamerestero, trent'anni di Erasmus: 2mila soggetti coinvolti L’inchiesta che (non) cambiò l’Italia Usa, Napoli sotto i riflettori di Hollywood con The Grotto Come pensare il rapporto tra il Presidente Trump e l’Europa Aumento dei tassi: in serata la pubblicazione dei verbali Fomc Avellino, nasce Associazione antiracket intitolata alla moglie di Libero Grassi Rotte marittime, bando Ue da 1,5 mln: c’è tempo fino al 15 marzo Alfabetizzazione cinematografica: 1,4 milioni di euro da Bruxelles Agricoltura, al Sud balzo in avanti dell’occupazione giovanile Agroalimentare: 2,5 milioni di euro per la ricerca scientifica Sanità, De Luca: Presto la stabilizzazione di 2mila precari Da Verne alla navicella di Star Trek: i viaggi che hanno anticipato la storia

kimbo shop ildenaro 016

BenBo, nasce a Napoli il primo capsule hotel d’Italia

  •  Antonio Averaimo
  • Pubblicato in Imprese&Mercati

Si chiama capsule hotel ed è una tipologia di albergo nata nelle metropoli giapponesi. Da lì è poi giunta negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie di mezzo mondo. Spazi angusti, ma utili per i passeggeri a fermarsi per qualche ora o a pernottare. L'aeroporto di Napoli è il primo in Italia a ospitare un capsule hotel. Si chiama BenBo, ospita 42 casette 4 metri x 4 dotate di letto, tavolino, scarpiera, aria condizionata e smart tv.

Nato al posto della palazzina Pegaso, da tempo dismessa, il nuovo format brevettato da un gruppo di architetti napoletani dello Studio Tre apre oggi le porte ai turisti. Cabine arancio, grigie e bianche, 16 bagni in comune dotati di doccia, una reception attiva 24 ore su 24. Queste le tariffe: 8 euro la prima ora, 7 dalla seconda in poi per la permanenza diurna, 25 euro le 9 ore notturne. Ogni capsula ha pareti insonorizzate, porte automatizzate, finestre oscurate, un letto, un tavolo da lavoro, specchio, appendiabiti e portascarpe, illuminazione d'atmosfera e docking station per i dispositivi mobili.

Il cliente potrà prenotare la propria stanza anche prima dell'arrivo in aeroporto tramite il sito Internet o l'app per smartphone diBenBo. Nella struttura c'è anche un ampio spazio eventi che ospiterà show cooking, presentazioni di libri, mostre d'arte e laboratori creativi. Il progetto degli architetti napoletani è stato finanziato da un pool di imprenditori campani per una cifra che si aggira intorno a 1 milione di euro, e da Gesac, la società che gestisce lo scalo napoletano, che ha messo a disposizione altri 400mila euro di investimenti infrastrutturali. "Il nostro obiettivo è quello di rivolgerci a una platea molto vasta di clienti - spiega Carlotta Tartarone, project manager di Studio Tre - Ci siamo ispirati agli ostelli della gioventù, in particolare al modello giapponese, ma guardiamo anche alle famiglie". Altri capsule hotel potrebbero sorgere in altri aeroporti italiani. La società partenopea è già in contatto con gli scali di Roma-Fiumicino, Bergamo-Orio al Serio e Palermo. Presto potremmo vedere anche in queste città un altro BenBo "fast and cheap". Rapido ed economico.