Log in
NEWS
G7 Interni a Ischia, si punta a un'intesa contro il terrorismo su web Scuola, progetto con il Cern per 800 studenti: 24 andranno a Ginevra Sla, avviata la sperimentazione con una nuova biomolecola Bonifica Resit Giugliano, Galletti: Sarà completata a gennaio 2018 Roberto Race riceve la Honorary Membership dalla The Watson Society Silver Economy Award, incentivi per soluzioni Ict destinate agli anziani ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti Ricerca, utilizzo del grafene per il fotovoltico del futuro Oncologia, Napoli esporta il modello Pascale in Cina Porto di Napoli, Del Rio: Presto un nuovo progetto ferroviario per la città Porti, nel 2018 Napoli e Salerno supereranno il milione e centomila crocieristi Zes Napoli-Salerno, Del Rio: Iter completato entro fine anno Porti, Del Rio: A Napoli possono arrivare 2 mln di container in più Waterfront, Del Rio: Da Napoli progetti di qualità Porto di Napoli, De Luca: Il progetto va concluso entro 14 mesi Fincantieri, De Luca e Del Rio: Un incontro con l'azienda per il futuro dei lavoratori Viaggi d’affari e sicurezza: come scegliere l’assicurazione giusta Giuseppe Vitagliano eletto presidente dell'Associazione nazionale Commercialisti di Arzano Tristano Dello Joio presidente del Parco regionale dei Monti Lattari Nicola Massimo è il nuovo ad della Asm di Molfetta Bus nella scarpata, ad Avellino la protesta dei familiari delle vittime Porto di Napoli, faccia a faccia De Luca-de Magistris Dhl e Gesac, a Capodichino nasce il nuovo polo logistico Marco Tardelli nell'organizzazione delle Universiadi di Napoli Consorzio di tutela Mozzarella Dop, a Caserta primo direttivo Assolatte fuori sede Teatro, il San Carlo inaugura la stagione dei concerti 2017 Davide Tizzano confermato nel board dei Giochi del Mediterraneo Madre, la vita di Pippa Bacca raccontata in un libro: oggi le presentazione Università di Benevento, nuovo laboratorio in autoimprenditorialità e creazione di impresa Gennaro Ciaramella nella giunta dell'Unione Nazionale Giovani Commercialisti Porto di Napoli, via al cantiere dragaggi per le grandi navi Napoli, controlli sugli scuolabus: sanzioni e sequestri per gli abusivi Minori non accompagnati, aumentano quelli in comunità: record in Sicilia, Lombardia e Campania Enrico Coscioni primario di Cardiochirurgia d'Elezione al Ruggi di Salerno

kimbo shop ildenaro 016

Sla, avviata la sperimentazione con una nuova biomolecola

E' iniziata in Italia la sperimentazione della biomolecola Rns60 nella cura della Sla. Durerà 3 anni e alla fine avrà coinvolto 142 pazienti. Il progetto vede capofila il Centro dell'ospedale di Novara, ma vi aderiscono altri quattro (a Milano, Modena, Siena e Pavia)e il Massachusetts General Hospital dell'Università di Harvard. Il costo della sperimentazione in Italia è di 400mila euro e la spesa è sostenuta dalla Fondazione Bpn, l'associazione Ursla di Novara e 'Get Out onlus' di Benevento. Utilizzata con successo in altre patologie degenerative, finora la Rns60 non era mai stata testata contro la Sla. "E' una nuova biomolecola - spiega Letizia Mazzini, responsabile del Centro Sla di Novara - che per la sua struttura altamente innovativa è in grado di portare ossigeno alle cellule nervose ed esercita una potente azione antiinfiammatoria. Studi su modelli animali hanno dimostrato un rallentamento della progressione dei sintomi e un prolungamento della sopravvivenza".

  • Pubblicato in Futura

Oncologia, Napoli esporta il modello Pascale in Cina

Sono arrivati questa mattina. Vengono da Pechino, ma non solo. Sulla loro carta di identità compaiono i nomi dei più svariati e minuscoli paesi della Terra dei ciliegi: trenta medici e due infermieri cinesi che da domani e per i prossimi mesi saranno seguiti dagli oncologi del Pascale. Soltanto i primi, tuttavia, di una lista ben più lunga: saranno, infatti, 450 gli specialisti cinesi che nei prossimi tre anni, si alterneranno nei reparti dell'Istituto dei tumori di Napoli. Oncologi medici, chirurghi, ricercatori, radiologi, radioterapisti,provenienti da ogni parte della Cina. L'accordo che sigla la collaborazione tra il Pascale e la Terra dei ciliegi è stato firmato lo scorso maggio, a margine di una missione a Pechino e Shangai effettuato dal direttore generale, Attilio Bianchi. I 32 professionisti verranno presentati ai tutor ed assegnati ai reparti di riferimento. Fino a gennaio la loro presenza al Pascale consisterà nella frequentazione dei reparti e dei servizi nelle ore mattutine, mentre nelle ore pomeridiane saranno accolti nell'aula di radioterapia dove seguiranno lezioni generali e dove verrà loro illustrato il sistema sanitario in vigore in Italia, nonché le organizzazioni degli ospedali, delle università e degli Istituti di ricerca a carattere scientifico. Nel pomeriggio inizieranno delle lezioni frontali di approfondimento a partire dall'epidemiologia dei tumori. Ogni dipartimento dell'Istituto presenterà i protocolli, i comitati multidisciplinari dei vari distretti, l' organizzazione del lavoro scientifico e delle overview sulle patologie. Il loro arrivo a Napoli sarà ufficializzato lunedì prossimo con l'inaugurazione del corso alla presenza di Cao Jianye, consigliere tecnico-scientifico presso l'Ambasciata della Repubblica Popolare cinese a Roma. L'arrivo dei primi trentadue professionisti cinesi rappresenta un risultato fortemente voluto dalla direzione Bianchi che dal primo giorno del suo insediamento ha puntato all'internazionalizzazione del Pascale. Non a caso gli ultimi viaggi che hanno portato il management del polo oncologico in Oriente, ma anche nell'America Latina.

  • Pubblicato in Sanità

Porti, nel 2018 Napoli e Salerno supereranno il milione e centomila crocieristi

L'anno che si sta chiudendo ha registrato una flessione per il mercato crocieristico nell'intero Paese. Napoli resta il terzo porto nella graduatoria per movimento dei passeggeri. In termini di accosti i porti della Campania sono anch'essi al terzo posto. Per il prossimo anno le previsioni indicano una ripresa del traffico per l'Italia, ed anche per Napoli, con una inversione di tendenza rispetto a quanto si sta determinando nel 2017. Complessivamente Napoli e Salerno nel 2018 supereranno il milione e cento mila croceristi. Si tratta di un fatto positivo, considerando che gli anni successivi - 2019 e 2020 - saranno decisivi per il futuro del mercato crocieristico, in quanto cominceranno ad entrare in esercizio le nuove navi attualmente in costruzione, determinando un forte ampliamento dell'offerta a livello mondiale. Si tratta di prepararsi a questo momento cruciale per il futuro. Nel corso dei prossimi anni, a partire dal 2018, sarà decisivo quanto potrà essere deciso sugli altri scali (Amalfi e Sorrento), che oggi accolgono approdi crocieristici a largo, determinando una dispersione, ed anche una congestione in porti che potrebbero svolgere meglio una funzione più focalizzata sul turismo diportistico. Intanto le previsioni per il 2018 confermano una flessione per lo scalo salernitano con una riduzione di circa 17 mila croceristi rispetto al 2017, passando da 79 mila croceristi dell'anno in corso a circa 60 mila per l'anno prossimo. In conseguenza della riduzione, gli attracchi diminuiranno passando da 48 scali a 42. "La flessione che prevediamo per Salerno - osserva il presidente Pietro Spirito - è dovuta principalmente sia alle scelte delle compagnie crocieristiche di approdare a largo di altri scali della Campaniasia ai fondali attualmente insufficienti per il pescaggio delle navi da crociera di grande dimensione''. Per Napoli,le previsioni di traffico registrano un incremento di circa 5% degli approdi di navi e di circa il 10% di croceristi per l'anno 2018: 385 scali nel 2018 contro i 350 del 2017, 1.092.000 croceristi nel nuovo anno contro i 950.000 rispetto all'anno in chiusura.

Zes Napoli-Salerno, Del Rio: Iter completato entro fine anno

"Stiamo lavorando con intensita' con il ministro De Vincenti sulle aree Zes (Zona Economica Speciale). Credo che entro fine anno potremo dire che la parte burocratica sara' completata. Questa e' la previsione". Cosi', il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, a margine dell'inaugurazione del cantiere per i lavori di dragaggio dello scalo previsti alla Diga Foranea Duca D'Aosta, commentando l'avvio della Zes Napoli-Salerno. "Per il decreto - precisa Delrio - siamo in fase conclusiva. Ma la Zes - aggiunge - e' una grande occasione di sviluppo, ma non e' la soluzione a tutti i problemi. Se si realizzano le connessioni tra le principali vie di comunicazione e le aree logistiche alle spalle, allora la Zes diventa un elemento di rafforzamento".

  • Pubblicato in Cronache

Porti, Del Rio: A Napoli possono arrivare 2 mln di container in più

"L'economia del mare deve rafforzarsi tutta assieme. Non c'e' competizione tra i vari sistemi, ma coordinamento. I porti di Napoli e Salerno hanno grandi potenzialita'. Ci sono 2 milioni di container che ogni giorno passano lungo le nostre coste per arrivare a Rotterdam e poi ridiscendere qui. Qualche operatore commerciale potrebbe pensare, invece di fare questo giro, di fermarsi direttamente qui". Cosi', il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, a margine dell'inaugurazione del cantiere per i lavori di dragaggio dello scalo previsti alla Diga Foranea Duca D'Aosta. Con la partecipazione del Presidente dell'Autorita' di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Pietro Spirito, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. "Se poi - aggiunge Delrio - abbiamo un progetto intermodale e ferroviario credibile, come quello che abbiamo, allora e' possibile un aumento del traffico. I dati sui container e passeggeri sono gia' positivi. C'e' un calo sulla croceristica che pero' e' nazionale. Ma le performance nel complesso sono importanti".

  • Pubblicato in Cronache

Waterfront, Del Rio: Da Napoli progetti di qualità

"Stiamo esaminando i progetti per il Waterfront. Quest'anno si e' lavorato tanto per fare nuovi progetti di qualita' che avranno il nostro supporto anche finanziario. I progetti di Napoli arrivati sono molto belli. Stiamo finendo di esaminarli e quando avremo finito l'istruttoria tecnica ne daremo notizia. Ma sono molto contento che siano arrivati progetti di alta qualita' da Napoli". Cosi', il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, a margine dell'inaugurazione del cantiere per i lavori di dragaggio dello scalo previsti alla Diga Foranea Duca D'Aosta al Porto di Napoli. "Per la scelta del finanziamento - conclude - usiamo il criterio che chi e' pronto avra' i soldi e posso dire che Napoli e' in buona posizione. Ci teniamo moltissimo che il waterfront napoletano sia come merita una grande capitale europea".

  • Pubblicato in Cronache

Giovani Imprenditori di Confindustria: "Italia internazionale", venerdì al via la due giorni a Capri

"Oltre - L'Italia nel mondo, il mondo in Italia" è il tema portante del 32esimo Convegno promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria in programma a Capri (Napoli) il 20 e 21 ottobre. Nella due giorni si parlerà delle tante aziende che varcano i confini nazionali, ma anche di quegli imprenditori che investono nel nostro Paese, del ruolo delle diplomazie economiche e dell'internazionalizzazione per aiutare la crescita e di economia sportiva. Al convegno, oltre al presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, è prevista la partecipazione dei ministri Angelino Alfano e Luca Lotti. ''Il futuro parte da noi - dice il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Alessio Rossi - da tutti gli imprenditori che nonostante le avversità e le mancanze del nostro sistema Paese continuano a lavorare, a far crescere l'Italia e a portare all'estero le eccellenze del made in Italy''. 
Ad affiancare il dibattito generale, due workshop: "Oltre l'innovazione - sviluppo sostenibile e riconversione industriale" che focalizzerà l'attenzione sulle future direttrici in termini di investimento per lo sviluppo di business sostenibili e "Oltre il territorio - Le partnership pubblico - privato per lo sviluppo" in cui discuterà di Mezzogiorno e degli strumenti di finanza pubblica a sostegno dei territori e del settore turistico.
"Le imprese - dice Francesco Giuseppe Palumbo, presidente Giovani Imprenditori Confindustria Campania - devono abituarsi a pensare oltre l'innovazione senza la quale non hanno motivo di restare sul mercato e di concorrere quando ci si approccia a livelli internazionali''. Palumbo ha sottolineato come la Campania abbia recuperato quasi 2,5 punti percentuali in più di Pil dal 2007 ''sebbene - ha aggiunto - non abbia recuperato il gap relativo alla disoccupazione''. 
Da qui l'invito ai giovani imprenditori campani ''a restare sul territorio perché - conclude - se si ha coraggio e si guarda oltre, insieme ce la possiamo ancora fare''. Il Convegno di Capri proporrà anche la CapriStartup 2017, contest per facilitare i modelli collaborativi di open innovation tra aziende, startup e investitori. Quindici le startup selezionate, su 121 richieste di partecipazione, che si giocheranno la possibilità di vincere un premio da 10mila euro che sarà assegnato alla startup che si distinguerà per innovazione e per business model. Sul fronte dell'occupazione giovanile, il presidente dei Giovani Imprenditori dell'Unione industriali di Napoli, Vittorio Ciotola, ha evidenziato come ''la decontribuzione per le assunzioni under 30 può essere uno strumento utile al nostro territorio''.

Porto di Napoli, De Luca: Il progetto va concluso entro 14 mesi

"Ci sono tutti i presupposti per concludere il grande progetto del porto rapidamente. I 14 mesi previsti mi sembrano un tempo congruo. Noi terremo il fiato sul collo all'impresa e controlleremo il cronoprogramma". Lo dice Vincenzo De Luca, governatore della Campania, durante l'inaugurazione del cantiere per i dragaggi al porto di Napoli a cui erano presente anche il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. "Dopo anni di paralisi mettiamo in movimento il porto, a partire dagli escavi. Ci sono le grandi navi che non possono ancora entrare nel porto". Una volta concluso il grande progetto "possiamo raddoppiare i container arrivando fino a due milioni. Ovviamente - ricorda De Luca - la vocazione del sistema portuale campano e' diversa e noi dobbiamo rispondere a un mercato ricco, valorizzando anche la nostra vocazione di porto turistico e crocieristico su cui siamo in concorrenza con Civitavecchia. Dobbiamo recuperare e sono fondamentali i lavori al waterfront". Nessun confronto "con Rotterdam - sostiene il governatore - perche' da sola fa i numeri di tutti i porti italiani. Dobbiamo migliorare, sapendo sempre qual e' la nostra portualita'".

  • Pubblicato in Cronache
Sottoscrivi questo feed RSS