Log in
NEWS
Artriti croniche, ecco la nuova App per giovani pazienti Via al Reddito di inclusione: ecco come richiedere il sussidio Enpam, 30milioni di incentivi ai giovani medici per l'acquisto di un ambulatorio Regione, sostegno a investimenti nelle aziende agricole, Coldiretti chiede la proroga Cisl, Furlan: Oggi per la Campania scriviamo un nuovo libro Natale, Sos Confcommercio: rischio Napoli a luci spente Capodichino, cancellati 9 voli per la nebbia Regione, Cesaro (Fi): su Sma Bonavitacola assente, lavoratori a rischio 24Finance, acquisita Miafin M5S, consiglieri regionali si tagliano stipendi e donano attrezzature al Loreto Mare Doriana Buonavita eletta nuovo segretario della Cisl Campania Alis, Grimaldi: Realtà ormai riconosciuta a livello internazionale Unicredit, tour Champions League a Napoli: c'è anche Zola Blunauta inaugura una nuova boutique a Napoli Qatar, contratto da 9 mln di euro alla 3Ti Progetti per la Metro di Doha Clp, addetti sul piede di guerra: Nessun pagamento da settembre Atradius, studio su export e mercati di Asia e Pacifico: fatture pagate sempre in ritardo Ddl Falanga su sanatoria degli abusi edilizi in Campania torna alla Camera. Barricate del Wwf Groupon: I campani che vanno fuori a cena preferiscono le cucine giapponese e spagnola "Con gli occhi di Mario", al Maschio Angioino mostra fotografica dedicata a Berlinguer VelAccessibile, al via la campagna di crowdfunding con Meridonare per la velaterapia Inner Wheel, con Rivieccio per sorridere nel segno del sociale Russia-Ucraina, alta tensione Molestie sul lavoro, per combatterle le aziende avviano programmi di formazione Macedonia, da domani a Skopje appuntamento con il format del Giffoni Film Festival Psicologi, ecco la mappa degli iscritti all'Ordine in Campania Società Italiana di Oftalmologia Genetica, da domani il congresso nazionale a Napoli Tasse, indagine Cgia: ogni campano versa allo stato quasi 6mila euro l'anno Antico Setificio di San Leucio, speciale tour gastronomico con le tipicità casertane BabBarattolo, il dolce storico napoletano ora è in formato da viaggio Fca, a Pomigliano raccolta firme per far partire il nuovo piano industriale Libri, a Roma la presentazione della storia di Antonio Tessitore Cesare Moreno vince il Premio Napoli Cultura 2017 Confesercenti Salerno presenta un progetto sulle nuove strategie di vendita per i negozi di vicinato A Grazzanise le celebrazioni per i 50 anni del 9° Stormo dell'Aeronautica

kimbo shop ildenaro 016

Gioco d’azzardo: il costo del sogno proibito

Finalmente un primato nazionale: nei giochi d’azzardo online dove nel 2012 (ultimi dati disponibili) abbiamo speso 15 miliardi e mezzo occupando il 22 per cento del mercato mondiale. La Francia, seconda in Europa, nello stesso periodo non ha superato i 9,5 miliardi. E si parla di attività legali, svolte alla luce del sole.

A metterlo in evidenza è un articolo delle ricercatrici Annunziata De Felice e Isabella Martucci pubblicato sul trimestrale della Svimez Rivista economica del Mezzogiorno. Non si tratta di un record di cui andar fieri, naturalmente, sia per il fatto in sé che per le implicazioni negative sulle dinamiche economiche della crescita.

L’ammontare complessivo delle risorse impegnate nel settore gestito dai Monopoli e dai quattro Casinò del paese (parliamo di carte, roulette, lotto, superenalotto, gratta e vinci, scommesse sportive, bingo, videopoker e tutto l’armamentario che conosciamo) ha toccato nel 2013 l’invidiabile cifra di 84 miliardi di lire.

Il fenomeno rappresenta in Italia il 4,4 per cento del Pil con un peso relativo maggiore al Mezzogiorno (5,4 per cento) che al Nord e al Centro (4,1 e 4,3 per cento) confermando che dove meno robusto è il tessuto economico più spiccata è la tendenza a tentare la fortuna. L’andamento è in continua e sempre più ripida salita.

Com’era prevedibile c’è una regione che spicca sulle altre per incidenza sul reddito pro capite ed è la povera e popolosa Campania che però, in termini assoluti, si colloca al terzo posto dietro la Lombardia e il Lazio dove c’è una maggiore disponibilità e un uso più confidente dei Casinò se non altro per ragioni geografiche.

L’aspetto più inquietante (ma c’era da aspettarselo) è che negli anni della crisi i giocatori hanno sestuplicato le puntate o sono aumentati talmente tanto di numero da conferire alla realtà le dimensioni attuali. Segno evidente che disperazione e fatalismo vanno spesso a braccetto. Per qualche ora si è tutti potenziali milionari.

Sui risvolti educativi e anche economici dell’offerta governativa, tesa a raccogliere risorse per l’Erario, le polemiche si sprecano. Anche perché il risparmio così incanalato non fornisce alcun apporto alla creazione di ricchezza e non serve a combattere la povertà. Senza parlare dei casi di dipendenza che può generare.

C’è poi il capitolo non scritto dell’attività illegale o semplicemente sommersa che sta ricevendo una particolare spinta dal web dov’è praticamente impossibile esercitare il controllo e dove più facilmente s’infiltra la criminalità organizzata attirata da facili e abbondanti guadagni. Giovani e donne cadono più di frequente nella rete.

È del tutto evidente che a nulla valgono i pistolotti morali che si potrebbero dedicare all’argomento perché qualsiasi vuoto va riempito ed è fin troppo evidente che la voragine lasciata aperta nel paese in termini di opportunità di lavoro e speranza di un futuro migliore è così grande da poter inghiottire slot machine e tanto altro.

Il problema è che in questo caso anche sognare costa.