Log in
NEWS
Edilizia sostenibile nell'era digitale, Stress presenta libro bianco Anche il Sannio ed il Fortore guardano a Matera 2019 E' di Torre del Greco il Primo Console Italiano in Giappone nel 1939 Terrorismo, Roberti: Una sciocchezza dire che la mafia ci protegge Ballottaggi, in Campania affluenza alle urne a mezzogiorno al 13,12% Ischia Global, il 9 luglio il via: apre "L'inganno di Sofia Coppola" Agro Solidale, il bando di concorso finisce sotto accusa Angelo Vitaliano scelto dalla Rai per le celebrazioni di Pirandello Suolo, in 6 mesi Campania perde oltre 10% della risorsa Napoli, intitolata a Ciro Esposito villa comunale di Scampia Turismo, Governo lancia coordinamento delle città d'arte Premio Agnes, ecco i vincitori Cinema, taglio del nastro per Ischia Film Festival Mostre, a Palazzo Zavallos in scena Le Vele di Scampia Energie per l'Italia, il 3 luglio lancio ufficiale a Napoli Anm, Maglione si scusa per i disagi Nicola Caputo (Pd): Archiviate tutte le indagini a mio carico Alilauro, torna Batò Naples Ciro a Mergellina, querelle col Comune: dipendenti in protesta Assoagenti, visita all'Interporto Sud Europa: Risposte immediate al mercato merci Centro Democratico, c'è Bersani: Basta personalismi, non lasciamo campo alla destra Anm, possibili disagi per stasera Gepin, lunedì al Mise ultima chiamata per i lavoratori Pd, Bassolino: Partito è solo la parte più grande del centrosinistra Confapi, Marrone: 100 mln dalla Regione per le bonifiche, bene così Trasporto locale, lunedì sit in dell'Usb in Prefettura Turismo, da oggi tassa di soggiorno anche su affitti Estate 2017: 7 mln di visitatori negli agriturismo Siccità, ministro Galletti: Investiremo sui bacini idrografici Pil pro capite, Campania perde oltre il 5% dal 2007 Musei, nel 2018 a Napoli apre quello dedicato a Darwin e Dohrn Scoperto dal Tigem meccanismo che regola la crescita dei tumori Crescita, buone notizie dal territorio Ambasciata del Kosovo a caccia di investitori campani nel settore eolico La diplomazia Usa riporta a Napoli la statua di Zeus

kimbo shop ildenaro 016

Visione lunga e tempi rapidi Il successo a portata di mano

Un piano per includere giovani e immigrati nelle fabbriche italiane è allo studio di Confindustria e il presidente Vincenzo Boccia approfitta di un convegno a Salerno sulla sicurezza per accennarlo al neo ministro dell’Interno Marco Minniti che di rimando auspica una forte convergenza tra imprenditoria sana e Stato per combattere mafia e corruzione e garantire il libero mercato.

Un esempio di quella visione lunga di cui Boccia aveva parlato all’assemblea degli industriali del Molise riuniti a Pozzilli (Isernia) alla presenza del neo ministro del Mezzogiorno Claudio De Vincenti impegnato nell’applicazione dei Patti con Regioni e Città metropolitane e dell’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri che porta in dote i suoi preziosi contratti di sviluppo.

All’orizzonte si profila la sagoma del Patto per la Fabbrica che gli imprenditori propongono ai sindacati per conferire alle relazioni industriali il peso di un decisivo fattore di competitività. Nel solco del principio della corresponsabilità nessuno può chiamarsi fuori nello sforzo di costruire quella ricchezza che andrà distribuita per combattere il male assoluto della povertà.

Dario Scannapieco, vice presidente della Banca Europea per gli Investimenti (Bei), annuncia nella conferenza stampa ospitata quest’anno dal ministro dell’Economia Piercarlo Padoan che il numero delle piccole imprese italiane finanziate nel 2016 è più che raddoppiato rispetto al 2015 (35.900 contro 15.480) per un totale di 682mila posti di lavoro assistiti.

Non è l’unica buona notizia che viene dalla Bei (Padoan ne ha tessuto espressamente le lodi) ma è la più significativa nel campo dell’economia reale dove si registrano le maggiori difficoltà fuori e dentro i confini nazionali e da cui ci si aspetta una reazione in grado di trasformare in crescita e occupazione i deboli segnali di ripresa che da più parti cominciano a essere avvistati.

Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda punta forte sul progetto che porta il nome di Industria 4.0 e che dovrebbe trasformare l’apparato manifatturiero nazionale in un sistema moderno e ad alto valore aggiunto. Condizione indispensabile per conservare la posizione di secondo Paese industriale d’Europa dopo la Germania e magari provare a diventare primi.

Il progetto Elite di Borsa Italiana, condiviso con l’associazione degli industriali, rappresenta una piattaforma molto utile per quelle aziende capaci di creare valore ma prive delle risorse necessarie. L’obiettivo è mettere insieme almeno mille realtà da offrire all’attenzione d’investitori nazionali ed esteri che potrebbero essere invogliati a scommettere su di loro.

Nonostante i numeri aggregati raccontino ancora di un paese ripiegato su se stesso esistono ragioni che potrebbero suggerire un ritorno all’ottimismo se soltanto fossimo in grado di utilizzare al meglio la strumentazione di cui ci stiamo dotando. E, naturalmente, riuscissimo a capire che il tempo non è una variabile indipendente ma una condizione indispensabile per il successo.