Log in
NEWS
Bagnoli, nuova convocazione per la Cabina di regia: riunione il 4 agosto Torre Annunziata, nominata la nuova Giunta: vicesindaco Gaetano Veltro San Giovanni Bosco, nuova denuncia dei Verdi: pronto soccorso infestato dalle blatte Nuovo look per il Teatro Bracco: cult della tradizione e pièce nazionali Tra siccità e rete "colabrodo": la mappa dell'emergenza idrica in Campania Federterme, vertice a Roma per il rilancio di Castellamare di Stabia Camera di Commercio di Salerno, presentato il piano Trasparenza e Anticorruzione Ctp, via libera a ricapitalizzazione da 12 mln Alberghi, record di strutture all'asta. In Campania sono 13 Credito alle Pmi, Liverini: Benevento tra le prime provincie in Italia Bagnoli, la cabina di regia potrebbe slittare ad agosto Trenitalia lancia la card per visitare i musei Project managment, 5mila € alle migliori tesi di laurea Trasporti, Di Scala convoca in Commissione regionale le Compagnie di navigazione Umberto Vitiello nuovo presidente del Gruppo Giovani Acen Alberghi all'asta: impennata al Nord, in Campania cessioni dimezzate Giovani ricercatori, premi fino a 10mila € Opere incompiute, sprint della Campania Cise, battesimo ufficiale. Campania è Hub dello sviluppo Accordi di programma, domani la firma tra Governo e Campania Consiglio regionale approva documento di bilancio Confindustria, nasce “Campania digital Innovation Hub" Medici, c'è tempo fino al 28 luglio per recuperare Irap non dovuta Musica popolare, torna a Vallo della Lucania FestMed Imprese, +36 mila tra aprile e giugno: il bilancio migliore in Campania (+5.807) Ravello Festival, gran finale della danza con Les Italiens de l’Opéra de Paris Cartoniadi Isole Minori, domande entro il 31 luglio: in palio 15mila euro Italia-Usa, il 23 settembre Gala della Camera di commercio di Chicago Spesa pubblica pro-capite: primato alla Valle d'Aosta, Campania nelle ultime posizioni Klasse14, orologi made in Naples per il mercato giapponese Oasi Astroni, 60% dell'area distrutta da fiamme In consiglio regionale via libera a Ddl Semplificazione Caserta, appalti truccati all'ospedale Sant'Anna: 7 arresti Johnny Take Uè, così la pizza che si inforna nel container "Scatta l'impresa": via al contest per promuovere il microcredito

kimbo shop ildenaro 016

Contraddittorietà

“Contraddittorietà” è il termine scelto dal presidente del Consiglio incaricato Paolo Gentiloni per definire quel misto di crescita superiore al previsto con meno disoccupazione e contestuale aumento della povertà che rimbalza dagli Scenari Economici di Confindustria al Senato giusto in tempo per essere osservato nel discorso per la richiesta della fiducia.

Contraddittorietà che dovranno essere la politica e il governo a decifrare con strumenti efficaci come dice anche il presidente degli industriali Vincenzo Boccia  mentre s’interroga se sia possibile conciliare i tempi brevi accreditati all’esecutivo che si legittima in Parlamento e i tempi medio lunghi che occorrono per un serio progetto di ripresa.

Leggendo a ritroso la relazione del responsabile del Centro Studi dell’organizzazione imprenditoriale, Luca Paolazzi, in discussione nel Paese e in Europa (molto più che in America dove la doccia fredda chiamata Trump promette di produrre nuovi stimoli mentre il Pil già cresce a un ritmo doppio del nostro) è la coesione sociale. Come combatterla?

Con sei principali azioni, suggerisce Confindustria: introducendo misure che proteggano i lavoratori piuttosto che i posti di lavoro, investendo in istruzione e formazione, supportando la mobilità e il reddito delle persone, mettendo in campo interventi per la reindustrializzazione (soprattutto al Sud), prevedendo clausole di protezione per i perdenti negli accordi commerciali, selezionando un’immigrazione qualificata.

Insomma, il pacchetto delle cose da fare per uscire dal guado della stagnazione globale nel quale corriamo il rischio di restare imprigionati è ricco e impegnativo. E i cambiamenti necessari, afferma Boccia, vanno affrontati con coraggio e passione perché se qualche passo si è fatto c’è ancora molto e molto da camminare.

La transizione è lunga e genera quell’ansietà, spiega il presidente di Confindustria, che è uno dei più grandi mali dell’economia: i consumi si rinviano e non si prendono vitali decisioni d’investimento mentre si spinge la società nel pericoloso limbo dell’incertezza. Ogni indugio, ogni ritardo, ogni vaghezza può essere letale. La situazione è delicata.

Anche se il Centro studi di Confindustria vede al rialzo le previsioni del prodotto interno lordo (+0,9 per cento nel 2016, facendo gridare allo scandalo per il pessimismo delle ultime rilevazioni) e nonostante l’occupazione abbia recuperato 905mila unità rispetto ai minimi d’inizio crisi, restano ancora 1,1 milioni di posti da recuperare e i poveri assoluti crescono a 4,6 milioni con un balzo del 157 per cento sul 2007.

Il vento della Brexit e l’esito delle elezioni statunitensi spingono verso politiche più espansive anche in Europa soprattutto attraverso un maggiore intervento pubblico diretto, almeno nelle buone intenzioni, a correggere squilibri considerati inaccettabili tanto da alimentare la deriva populista che sembra orientare le scelte degli elettori in tutto in mondo.