n63

Log in
NEWS
Borsa mediterranea del Turismo, folla allo stand Blu Hotels per i calciatori del Napoli Confindustria Benevento, il 31 incontro con gli iscritti a San Marco dei Cavoti Mdp, sabato 1° aprile a Napoli la prima assemblea nazionale dei comitati promotori Fondi Ue, De Luca: Rendicontato il 104% del ciclo 2007-2013 Napoli, Bilancio 2017-2019: confermate le tariffe per rifiuti, Imu e Tasi Amministratori professionisti, la sicurezza in condominio: confronto tra categorie Ragazzi incattiviti: la legge del bullismo Credito delle Pmi, 225 mln ai Confidi: domande dal 2 maggio Afragola, sì ai progetti di riqualificazione nei quartieri dellarea Tav Cinema, Ozpetek a Napoli per il nuovo film: incontro col sindaco Mdp, Rostan: Oggi nasce sede a Ponticelli Agroalimentare, Coldiretti: Mozzarella primo formaggio dop del Sud Srm, Bioeconomia opportunità per il territorio: ecco il rapporto Mozzarella di bufala campana, filiera da 300 milioni: va all'estero il 30% della produzione Msc Crociere, a bordo arriva il dining flessibile con pacchetti "food" Lavoro, crescono le assunzioni a tempo: in calo il posto fisso Banco di Napoli, Guido: 6,5 mld di finanziamenti al Sud nel 2016 Bio-economia, Barracco (Banco di Napoli): Occasione per investire al Sud Regione Campania, alle 16 si vota la fiducia al Collegato Vino italiano negli Usa, il futuro passa per i consumatori Millennials Volla, via alla riqualificazione delle aree verdi Napoli, Tar dà ragione al Comune su regolamento sale giochi Ospedale di Agropoli, attivato Pronto Soccorso Dall'accademia alla corsia: via al progetto della Federico II Aeroporto di Napoli, sold out per il primo volo diretto a Sharm Pd, Commissione alle prese con i ricorsi a Napoli: pressing romano Anm, navetta per giornate Fai a Villa Rosebery Mostre, al via "Napoli Svelata" tra sacralità ed esoterismo Pon Legalità, 377 milioni per 5 Regioni del Sud Riforma sanitaria Usa, slitta ad oggi il voto del Congresso Thermofrigor Sud, la società napoletana realizzerà il cuore del supertelescopio E-Elt Risparmio e investimenti, come valutare i Titoli di Stato? Giovani Imprenditori campani, eletto Francesco Giuseppe Palumbo Rivedere tutta la questione libica Le università del terzo millennio per i costruttori del domani

kimbo shop ildenaro 016

Il convegno di Capri, così uguale così diverso

Il convegno annuale dei Giovani imprenditori a Capri (in programma venerdì e sabato 21 e 22 ottobre) produce sempre un’emozione per chi, come chi scrive, lo ha visto nascere e crescere potendo misurare la gran parte dei propri anni professionali su quelli della manifestazione.

Certo, i tempi cambiano e sarebbe strano e pericoloso che non lo facessero. La formula che trent’anni fa appariva moderna ed era innovativa oggi non lo è più e tutte le sere su più canali possiamo assistere al confronto e allo scontro dei personaggi che ritroviamo nel teatrino del Quisisana. Ma a Capri è un’altra cosa.

C’è un’attesa, una voglia, un’intenzione che rende tutto più eccitante. Poi c’è il bagno di folla, l’incontro con amici e colleghi che magari non vedevi esattamente da un anno. L’occasione per registrare le novità che non vanno sui social, per vedere di faccia l’interlocutore anche quotidiano delle email di lavoro, per osservare come e quanto il passare del tempo cambia le persone.

Poi vengono i contenuti. Che giungevano e giungono, dopo qualche cambiamento procedurale, nel pieno della discussione che prepara la legge che torna a chiamarsi di Bilancio. È vero che le decisioni importanti sono quasi tutte prese e che i vincoli imposti dall’Europa riducono di molto le capacità di manovra dei governi ma un sano faccia a faccia produce ancora i suoi effetti e se ben fatto può aiutare a capire.

Infine ci sono i protagonisti dell’evento, i giovani industriali, che cambiano di nome ma non di spirito come se incarnassero un ideale di partecipazione e comportamento che li contraddistingue e li fa riconoscere nonostante il rumore che li circonda.

Insomma, il convegno di Capri è un rito con i suoi pregi e i suoi difetti e i primi di gran lunga superiori ai secondi. E non fa niente se il percorso per arrivare alla meta è pieno di litigi, incomprensioni, piccole e grandi cattiverie, perché di questa pasta è fatta l’esistenza umana e bisogna imparare a trattarla.

Le tecniche si acquisiscono con lo studio e poi ci sono fior di professionisti che possono aiutare all’occorrenza. Quello che non si può delegare, ciò che distingue un imprenditore da qualsiasi altro lavoratore, è la lettura del futuro con sufficiente anticipo sui concorrenti, la voglia di rischiare, la capacità di gestire situazioni complesse.

Per tutto questo le associazioni sono una palestra insostituibile. E i momenti di aggregazione sono snodi di un percorso di apprendimento al tempo stesso duro e giocoso nel difficile e fondamentale compito di costruire una personalità.