Log in
NEWS
M5s, inizia l'era Di Maio: eletto candidato premier, sarà anche il leader del movimento Ap, Barone: in Campania pronti con qualunque sistema elettorale Sacrificio di Salvo D'Acquisto, i carabinieri commemorano il 74° anniversario Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs

kimbo shop ildenaro 016

Staminali contro il Parkinson, primi trial clinici nel 2018

Partiranno nel 2018 i primi trial clinici su larga scala di terapie a base di cellule staminali per la cura di malattie neurodegenerative. Lo hanno annunciato i ricercatori provenienti da 16 istituti di ricerca europei e americani riuniti dalla senatrice a vita Elena Cattaneo in un convegno a Palazzo Giustiniani a Roma, per fare il punto sugli sforzi in questo settore. I primi trial si concentreranno sulla cura del Parkinson, su cui già sono stati raccolti dati da circa 200 pazienti che hanno ricevuto, negli anni, terapie sperimentali utilizzando cellule neuronali provenienti da tessuti fetali abortivi. Se in alcuni pazienti i risultati sono stati stupefacenti, con una completa remissione della malattia senza impiego di famarci, in altri i neuroni trapiantati non hanno attecchito. Poi è avvenuta la rivoluzione delle staminali: la possibilità, cioè, di prelevare cellule allo stadio base, quelle degli embrioni umani, e trasformarle in qualsiasi altro tipo di cellula in vitro. Utilizzando una tecnica genomica, è possibile trasformare le staminali embrionali in neuroni dopaminergici (le cellule distrutte dal Parkinson) grazie a un virus reso inoffensivo usato per trasferire sulle staminali “pezzi” di DNA necessari a effettuare la trasformazione. I test su larga scala su topi, ratti e scimmie hanno dato risultati positivi che spingono a tentare, tra due anni, il grande passo su pazienti umani. Se tutto andrà bene, le terapie a base di staminali saranno poi estese ad altre malattie neurodegenerative come la corea di Huntington, la sclerosi multipla e la SLA. Tra i consorzi di ricerca pronti a partire ci sono il Neurostemcellrepair diretto dalla Cattaneo, l’americano Nystem e il giapponese CiRA, che utilizzerà la tecnica delle staminali pluripotenti indotte.